Categorie
Ansa

Il Papa: “Sentire sulle cure del virus solo i big dei farmaci non è la via”

‘Sull’aborto si risvegli la coscienza dei legislatori’. E poi sulla crisi: “Ose ne esce insieme o non funziona” …

Il Papa torna a sottolineare il valore della vita umana. “Tra poco – ha detto nell’udienza generale, nei saluti ai fedeli di lingua polacca – benedirò una campana che si chiama ‘La Voce dei non Nati’, commissionata dalla Fondazione ‘Sì alla Vita’. Essa accompagnerà gli eventi volti a ricordare il valore della vita umana dal concepimento alla morte naturale. La sua voce risvegli le coscienze dei legislatori e di tutti gli uomini di buona volontà in Polonia e nel mondo”. 

Per trovare rimedi alla pandemia “non possono essere ascoltati solo i colossi farmaceutici”. Sul “modo di curare il virus si ascoltano più le grandi compagnie farmaceutiche che gli operatori sanitari, impegnati in prima linea negli ospedali o nei campi-profughi. Questa – ha detto Papa Francesco nell’udienza generale – non è la strada buona. Tutti vanno ascoltati”. “Per uscire migliori da una crisi, il principio di sussidiarietà dev’essere attuato, rispettando l’autonomia e la capacità di iniziativa di tutti, specialmente degli ultimi”, ha aggiunto il Papa.

Dall’attuale crisi si esce “insieme o non funziona – ha detto Francesco – o lavoriamo insieme per uscire dalla crisi o non ne usciremo mai” perché “uscire dalla crisi non significa dare una pennellata di vernice alle situazioni attuali perché sembrino più giuste. Uscire dalla crisi significa cambiare, e il vero cambiamento lo fanno tutti, e tutti insieme”. 

Crediti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *