Categorie
ATTUALITÀ Coronavirus (COVID-19) Italia Protezione civile Sanità

Coronavirus, +1.367 nuovi contagi: mai così alti dal 12 maggio. Cifra record di tamponi: 93.529. I morti sono 13 – Il bollettino della Protezione civile

Aumentano di +3 unità le terapie intensive occupate, mentre le persone attualmente infette in Italia superano quota 20mila. Le regioni con più casi, oggi, sono la Lombardia (+269), il Lazio (+162) e la Toscana (+161)
L’articolo Coronavirus, +1.367 nuovi contagi: mai così alti dal 12 maggio. Cifra record di tamponi: 93.529. I morti sono 13 – Il bollettino della Protezione civile proviene da Open. …


Il bollettino del 26 agosto

Tornano a salire i contagi: dopo due giorni di contrazione (ieri i casi erano +878, due giorni fa +953), il numero di casi positivi al Coronavirus nelle ultime 24 ore è pari a +1.367. Numero mai così alto dal 12 maggio scorso. Secondo gli ultimi dati forniti dalla Protezione Civile, il totale delle infezioni in Italia ha raggiunto quota 262.540. I morti, invece sono 13, facendo salire il totale a 35.458. Ieri i decessi registrati erano stati 4. I dati di oggi sono arrivati a fronte della cifra record di 93.529 tamponi processati, mentre ieri erano stati analizzati 72.341 test. Il totale dei casi rientrati nel monitoraggio, dall’inizio dell’epidemia a oggi, è di 4.877.178.

I guariti, da quando l’epidemia è scoppiata nel Paese, sono arrivati alla cifra di 206.329. Le persone attualmente positive, invece, sono 20.753. Di queste, 1.055 sono ricoverate con sintomi (ieri erano 1.058), 69 si trovano in terapia intensiva (+3 rispetto al giorno precedente) e 16.629 sono isolamento domiciliare. Le regioni che registrano più contagi, oggi, sono Lombardia (+269), Lazio (+162) e Toscana (+161).

Ieri e oggi a confronto

L’andamento dei nuovi contagi negli ultimi 10 giorni

I positivi al Covid-19 Regione per Regione

Ecco i dati sulle persone attualmente positive al Coronavirus regione per regione:

Grafiche a cura di Vincenzo Monaco

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *