Categorie
ATTUALITÀ Coronavirus (COVID-19) Fase 3 Piemonte Sanità Torino

Coronavirus, all’ospedale di Rivoli pazienti su barelle da campo: «Strutture in fortissima sofferenza»

In una Rsa della stessa cittadina del Torinese, il personale sanitario è pronto a scioperare: «Mancano dispositivi igienici e asciugamani»
L’articolo Coronavirus, all’ospedale di Rivoli pazienti su barelle da campo: «Strutture in fortissima sofferenza» proviene da Open. …

Barelle da campo per sopperire alla mancanza di posti letto. L’ultima immagine della crescente pressione sul sistema sanitario dovuta alla pandemia da Coronavirus arriva dall’ospedale di Rivoli (Torino), dove nella notte sono finiti letti e barelle classiche a causa dell’elevatissimo numero di pazienti in arrivo. Le barelle da campo sono state utilizzate nell’area grigia del Pronto Soccorso, dove vengono accolti i sospetti pazienti Covid. «Una situazione eccezionale», spiegano dall’Asl To3. «Le strutture sono in fortissima sofferenza e i pazienti continuano ad arrivare – aggiunge l’Asl -, ma tutti ricevono assistenza e hanno un letto».

Sciopero nella Rsa

Sempre a Rivoli i dipendenti della Rsa «Bosco della stella», domani, venerdì 6 novembre, sono pronti a scioperare per l’intera giornata a causa delle condizioni in cui versa la struttura, dove, fanno sapere, mancano dispositivi igienici e persino gli asciugamani. «A luglio, quando ci è stato annunciato l’ennesimo cambio appalto, ci eravamo dichiarati subito contrari – dice Sabatino Basile della Fisascat-Cisl a La Stampa -. Questo perché era un momento delicato, soprattutto per la sanità e le Rsa, e noi credevamo fosse rischioso fare dei cambi». E ancora: «I delegati sindacali interni ci fanno sapere che da inizio anno c’è un’emorragia di personale, infermiere e Oss che lasciano perché vincono concorsi pubblici o trovano altri impieghi in altre sedi e così sembra ci siano oggi una ventina di persone in meno in organico, il che porta a turni pesanti per chi è rimasto».

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *