Categorie
ATTUALITÀ Coronavirus (COVID-19) Fase 3 Giovanni Maga Interviste Numeri in chiaro Sanità

Coronavirus, i numeri in chiaro. Il virologo Maga: «Se volete evitare il lockdown, indossate la mascherina. Non limita la libertà personale»

«Se dovesse continuare così, si rischiano misure restrittive localizzate, non generalizzate perché sarebbero troppo pesanti da sopportare», ha detto il virologo a Open
L’articolo Coronavirus, i numeri in chiaro. Il virologo Maga: «Se volete evitare il lockdown, indossate la mascherina. Non limita la libertà personale» proviene da Open. …

«Non emerge un bel quadro. Negli ultimi 10 giorni abbiamo avuto un’accelerazione dei contagi. Il rapporto tra nuovi positivi e casi testati, che rappresenta l’indicatore della velocità con cui si sta espandendo il Coronavirus, è salito al 6,46%. L’Oms pone come soglia da attenzionare il 5% oltre la quale bisognerebbe prendere delle misure restrittive. Il trend, tra l’altro, è in salita soprattutto in regioni come la Campania dove i contagi sono cresciuti del 20% in una settimana contro il 2-3% della Lombardia o dell’Emilia-Romagna». A parlare a Open è il virologo Giovanni Maga che ha analizzato i dati di oggi, 8 ottobre. +4.458 contagi in 24 ore con la Campania che tocca la cifra record di +757 casi, seguita da Lombardia a +683 e Veneto a +491.

La situazione al sud

A preoccupare sono soprattutto le regioni del Sud e del Centro-Sud in cui il virus, nella prima ondata, «ha avuto un impatto minore»: «Poi ad agosto è cambiato tutto, con il numero di positivi che sono triplicati. Le vacanze hanno dato un contributo rilevante».

Rischio lockdown

Insomma, se dovesse continuare così, «si rischiano misure restrittive localizzate, non generalizzate perché sarebbero troppo pesanti da sopportare». Quello che preoccupa di più non è tanto la scuola – che «non ha avuto un impatto importante sulla diffusione del virus» – ma «la socialità poco controllata». E infine: «C’è ancora chi è ostile al portare la mascherina. Per me è inaccettabile dire che sia una limitazione alla libertà personale».

Grafiche a cura di Vincenzo Monaco

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *