Categorie
ATTUALITÀ Coronavirus (COVID-19) Fabrizio Pregliasco Fase 3 Interviste Italia Numeri in chiaro Sanità

Coronavirus, i numeri in chiaro. Il virologo Pregliasco: «Arriveremo a 2mila contagi al giorno»

«C’è un rilassamento eccessivo, basta guardare a quello che succede in bar e ristoranti. Per questo, qualora la situazione dovesse peggiorare, bisognerebbe pensare a una chiusura anticipata dei locali», ha spiegato il direttore sanitario dell’Istituto Galeazzi di Milano
L’articolo Coronavirus, i numeri in chiaro. Il virologo Pregliasco: «Arriveremo a 2mila contagi al giorno» proviene da Open. …

«L’effetto vacanze è finito, adesso dobbiamo aspettarci un incremento di casi, anche di 2mila al giorno, o forse di più. Per la scuola, invece, occorre aspettare ancora, sicuramente ci saranno più focolai nei prossimi 15-20 giorni». A parlare a Open è l’epidemiologo e direttore sanitario dell’istituto Galeazzi di Milano, Fabrizio Pregliasco. Intanto le terapie intensive «sono quasi quintuplicate rispetto al 22 luglio. Da circa 50 a 246. Piccoli rialzi ma con tendenza all’aumento». Oggi sono +1.786 i casi di Coronavirus con 23 decessi in appena 24 ore, stando all’ultimo bollettino della Protezione civile.

«Contagi tra le mura domestiche»

«Quello che più preoccupa è, in realtà, «il contagio tra le mura domestiche»: «Si è già alzata l’età media. I giovani infettano i loro congiunti, quindi i genitori o i nonni. E con l’inverno si rischierà di confondere l’influenza con il Covid. Per questo sono importanti i test rapidi, ci tolgono un po’ d’ansia. Poi arriverà il Natale, il nostro prossimo stress test».

«C’è un rilassamento eccessivo»

Un altro problema è che in molti continuano a sottovalutare il problema: «C’è un rilassamento eccessivo. Basta guardare a quello che succede in bar e ristoranti. Se ne fregano. Per questo, se la situazione dovesse peggiorare, bisognerebbe iniziare a pensare alla chiusura dei locali prima del tempo e comunque a ulteriori limitazioni».

Grafiche di Vincenzo Monaco

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *