Categorie
ATTUALITÀ Coronavirus (COVID-19) Italia Lombardia Sanità

Coronavirus in Lombardia, crescono ancora i positivi: +2.419 in 24 ore. Salgono i ricoveri (+108) ma diminuiscono le terapie intensive

Intanto il governatore Fontana tranquillizza tutti sulla prossima ordinanza, attesa tra oggi e domani: «Le nuove misure non saranno drammatiche»
L’articolo Coronavirus in Lombardia, crescono ancora i positivi: +2.419 in 24 ore. Salgono i ricoveri (+108) ma diminuiscono le terapie intensive proviene da Open. …

Il bollettino del 16 ottobre

Continuano a salire i nuovi casi di Coronavirus in Lombardia. Oggi sono +2.419 mentre ieri +2.067 per un totale di 121.130 contagiati. I decessi di oggi sono +7 mentre ieri +26 per un totale di 17.044 vittime dall’inizio della pandemia. I ricoveri ordinari sono 834 (+108 rispetto a ieri quando erano 726) mentre in terapia intensiva si trovano ancora 71 persone (-1 rispetto al 15 ottobre quando erano 72). Gli attualmente positivi sono in tutto 19.128 mentre i dimessi e i guariti 84.958 (+334). Il numero di tamponi eseguiti nell’ultima giornata sono +30.587 contro i +32.507 di ieri per un totale di 2.442.250 tamponi dall’inizio del monitoraggio.

Fontana: «Le nuove misure non saranno drammatiche»

Al momento il governatore della Lombardia Attilio Fontana, nonostante il balzo dei casi soprattutto a Milano, si dice tranquillo: «Le nuove misure non saranno drammatiche», ha detto parlando della prossima ordinanza, attesa tra questa sera e domani e che sarà «uniforme a livello regionale». Nessuna chiusura dei locali alle 21 anche se sarà proposto il divieto di consumo di bevande sul suolo pubblico «dopo una certa ora», che non è stata ancora decisa. Si attendono, infatti, le valutazioni del Comitato tecnico scientifico che si riunirà oggi.

Altre misure riguarderanno il trasporto locale e la scuola. La proposta è quella di procedere con la didattica a distanza parziale, non assoluta quindi, per le scuole superiori e le università (escluse matricole e specializzandi) così da ridurre le presenze sui mezzi pubblici. Infine verrà proposta la sospensione di tutte le attività sportive di contatto, anche per la categoria dilettanti.

Foto in copertina: ANSA/PAOLO SALMOIRAGO

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *