Categorie
ATTUALITÀ Coronavirus (COVID-19) Italia Protezione civile Sanità

Coronavirus, rispetto a ieri i pazienti positivi scendono ancora (ma solo di 10 unità). Le vittime superano quota 25mila: nelle ultime 24 ore sono state 437 – Il bollettino della Protezione civile

Record di guariti: da ieri sono 2.943, il numero più alto di sempre. I tamponi fatti in Italia superano quota 1,5 milioni
L’articolo Coronavirus, rispetto a ieri i pazienti positivi scendono ancora (ma solo di 10 unità). Le vittime superano quota 25mila: nelle ultime 24 ore sono state 437 – Il bollettino della Protezione civile proviene da Open. …


Il bollettino del 22 aprile

La differenza è poca: da 107.709 a 107.699. Eppure secondo l’ultimo bollettino diffuso dalla Protezione civile c’è ancora un calo nei pazienti attualmente positivi al Coronavirus. La discesa è inizata con i dati del 20 aprile, quando il calo era di 20 unità, il 21 aprile era stata molto più consistente, arrivando a 528 unità. Diminuiscono anche le vittime: il dato di ieri era di 534, quello di oggi si ferma a 437. Il totale delle persone decedute in Italia a causa dal Covid-19 supera quota 25mila, arrivando così a 25.085. I casi totali di epidemia sono arrivati invece a 187.327, + 3.370 rispetto alla giornata di ieri, quando erano aumentati di 2.729 unità. L’ultimo dato rigurda quello dei tamponi: hanno superato la soglia di 1,5 milioni.

Il totale dei guariti invece è arrivato a 54.543, nelle ultime 24 ore quindi sono guariti 2.943 pazienti, il dato più alto dall’inizio dell’epidemia. I pazienti ricoverati al momento sono 23.805, quelli in terapia intensiva 2.384 , 87 in meno rispetto a ieri. Le persone in isolamento domiciliare invece sono 81.510 .

Ieri e oggi a confronto

L’andamento dei nuovi contagi negli ultimi 10 giorni

I positivi Regione per Regione

In base ai dati ufficiali della Protezione civile, il numero di persone al momento positive al SARS-CoV-2 è così distribuito di regione in regione:

Il parere degli esperti:

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *