Categorie
ATTUALITÀ Bangladesh Coronavirus (COVID-19) Italia OMS Pedro Sanchez Sanità Spagna

Coronavirus, ultime notizie – In Italia i contagiati sono 14.242. Oms: «Più evidenze che il virus si trasmetta nell’aria». Dal Bangladesh a Roma «certificati sanitari falsi a 36 euro»

Le vittime nel mondo sono oltre 543mila. L’Organizzazione della Sanità risponde alle sollecitazioni degli scienziati sulla trasmissione aerea del Sars-Cov-2. Sanchez: «Italia e Spagna possono raggiungere i loro obiettivi in Ue»
L’articolo Coronavirus, ultime notizie – In Italia i contagiati sono 14.242. Oms: «Più evidenze che il virus si trasmetta nell’aria». Dal Bangladesh a Roma «certificati sanitari falsi a 36 euro» proviene da Open. …


Per saperne di più:

Ultimi bollettini:

La Johns Hopkins University continua a tenere traccia della pandemia di Covid-19 nel mondo. A oggi, 8 luglio, secondo quanto riportato nell’ultimo aggiornamento della mappa, i casi totali confermati sono 11.799.443. Le morte legate al Coronavirus sono in tutto 543.558. In cima alla lista di Paesi colpiti ci sono ancora gli Stati Uniti, che hanno registrato in tutto 2.993.760 casi e oltre 131mila decessi.

Al secondo posto c’è il Brasile, il cui presidente, Jair Bolsonaro, è risultato positivo al Coronavirus ieri, 7 luglio. In totale, il Paese ha contato 1.668.589 casi di Covid-19. Subito dopo c’è l’India, con 719.665 casi dichiarati finora. Con 241.956 casi registrati finora, l’Italia è l’undicesimo Paese al mondo più colpito dalla pandemia.

OMS

Ansa/EPA/FABRICE COFFRINI | Il direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, 03 luglio 2020

Il Covid-19 si trasmette per via aerea?

Alla fine l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) ha riconosciuto che «stanno emergendo evidenze» in merito all’ipotesi che il Coronavirus possa trasmettersi per via aerea. La dichiarazione è arrivata a seguito della sollecitazione di un gruppo di 239 scienziati, provenienti da 32 diversi Paesi, che avevano inviato una lettera all’Organismo per spingerlo ad aggiornare le linee guida sulla diffusione della malattia.

Prima d’ora, la posizione ufficiale dell’Oms era che il Covid-19 si trasmettesse principalmente attraverso il contatto con le escoriazioni di naso e bocca di persone infette. Maria Van Kerkhove, responsabile tecnica della pandemia presso l’Oms, ha dichiarato che «si sta parlando della possibilità che la trasmissione aerea e per aerosol sia una modalità di trasmissione».

ITALIA

ANSA/MASSIMO PERCOSSI | Termoscanner alla stazione Termini di Roma

«A Dacca certificati falsi a 36 euro» per partire anche con la febbre

La storia è raccontata da Il Messaggero. Il quotidiano romano ha pubblicato un articolo in cui racconta di un presunto giro di certificati falsi di negatività al Coronavirus, che sarebbero stati utilizzati dai cittadini provenienti dal Bangladesh – e sbarcati a Roma – per viaggiare nonostante la positività alla Covid-19. Secondo un’indagine citata da Il Messaggero (non meglio specificata), basterebbero tra i 3.500 e i 5.000 taka (corrispettivi dei nostri 36-45 euro) per assicurarsi un certificato contraffatto.

La testimonianza riportata è di Mohammed Taifur Rahman Shah, presidente dell’associazione Ital-Bangla. Secondo Shah, «tutti possono comprare questo certificato, è molto facile, c’è grande corruzione». Perché farlo? «Se uno sente di stare male – ha detto Shah – se sente di essere contagiato, cerca di fuggire per provare a salvarsi la vita in un Paese in cui l’assistenza sanitaria funziona. Stanno sbagliando senza dubbio, da una parte c’è il lavoro e la vita, dall’altro c’è il pericolo di morire per una sanità che non esiste».

SPAGNA

ANSA/EPA/ANTONIO COTRIM | Il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez, 6 luglio 2020

Sanchez: «Verso gli Stati Uniti d’Europa»

Pedro Sanchez, primo ministro spagnolo, ha pochi dubbi: il debito condiviso è un risultato vicino. In un’intervista al Corriere della Sera, Sanchez ha parlato dei tre obbiettivi europei da raggiungere e a cui puntano gli Stati del Sud che sono stati più colpiti dalla pandemia da Coronavirus.

«Gli obiettivi sono tre: l’accordo va chiuso entro questo mese; non dobbiamo diminuire la dimensione del Recovery Fund e il rapporto tra la parte a fondo perduto e quella a debito; occorre far arrivare le risorse in fretta e per un arco di tempo lungo, per rendere strutturale la ripresa economica».

Secondo Sanchez, la possibilità di riformare l’Unione Europea per farne degli «Stati Uniti d’Europa» è concreta. «L’essenziale è che l’Europa costruisca un proprio modello – ha aggiunto – basato su trasferimenti, debito condiviso, rilancio dello stato sociale. E rafforzamento della sanità pubblica, che altri Paesi non hanno; e anche per questo sono ancora in grave difficoltà».

Link utili:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *