Categorie
Argentina ATTUALITÀ Coronavirus (COVID-19) Italia Lombardia OMS Protezione civile Sanità USA

Coronavirus, ultime notizie – L’Oms frena Trump: «Terapia al plasma ancora troppo sperimentale». In Argentina primo caso di una paziente guarita tornata positiva

Il presidente del consiglio regionale della Sardegna Pais rifiuta l’etichetta di untori. Negli Usa il presidente americano consente l’utilizzo del plasma su pazienti Covid, ma l’Oms chiede cautela. Una dottoressa argentina di 34 anni è risultata nuovamente positiva dopo essere guarita a marzo: è il primo caso nel Paese
L’articolo Coronavirus, ultime notizie – L’Oms frena Trump: «Terapia al plasma ancora troppo sperimentale». In Argentina primo caso di una paziente guarita tornata positiva proviene da Open. …


Per saperne di più:

Ultimi bollettini:

Nel mondo i contagi da Coronavirus sono sempre più vicini a quota 24 milioni con 813 mila vittime. In cima ci sono ancora gli Stati Uniti che hanno un bilancio di 5.740.628 casi, secondo i dati della Johns Hopkins University. Brasile e India sono ancora al secondo e terzo posto tra i Paesi più colpiti con rispettivamente 3.622.861 e 3.167.323 casi positivi. Seguono Russia e Sudafrica. Terzo per numero di decessi è invece il Messico con quasi 61 mila vittime.

ARGENTINA

EPA/Juan Ignacio Roncoroni | Buenos Aires, Argentina

Primo caso di recidiva al Coronavirus

In Argentina una dottoressa 34 enne è stata trovata positiva al Covid dopo esserne guarita. È il primo caso di ritorno di un contagio nel Paese per un paziente risultato infetto in precedenza. Alejandra Müller – un medico della città di Helvecia – era stata trovata positiva lo scorso 24 marzo. «Dopo la positività sono tornata al lavoro nel giro di due settimane, avendo avuto solo dolori al petto, alla gola e qualche linea di febbre», ha detto Müller al quotidiano La Nacion.

Il medico ha dichiarato che pensava di aver raggiunto l’immunità. Ma quattro mesi più tardi si è ammalata di nuovo e i sintomi erano molto più forti. «Ho preso la polmonite e sono dovuta essere ricoverata per cinque giorni». L’Argentina è alle prese con un aumento giornalieri dei casi con un record di 8.713 nuovi contagi registrati lunedì. E 7 mila morti totali.

OMS

EPA/Stefani Reynolds / Donald Trump

L’Oms sulla terapia al plasma: «Studi piccoli che hanno fornito prove di bassa qualità»

Il presidente americano Donald Trump ha dato il via libera all’utilizzo negli Usa del plasma per i pazienti affetti da Covid19, ma l’Organizzazione mondiale della Sanità frena. L’Oms considera le terapie a base di plasma ancora sperimentali, perché i risultati finora disponibili provengono da «studi piccoli che hanno fornito prove di bassa qualità».

Il capo scientifico dell’Oms Soumya Swaminathan ha spiegato che gli studi finora condotti sul Covid-19 «non sono conclusivi, perché sono relativamente piccoli, mostrano qualche beneficio ma servono meta analisi e revisioni sistematiche. Per ora ci sono solo poche evidenze». Si tratta, ha proseguito, «ancora di una terapia sperimentale e chiediamo continui a esser valutata in studi sperimentali».

La terapia con il plasma iperimmune, ha aggiunto in conferenza stampa Bruce Aylward, uno dei principali consiglieri del direttore generale dell’Oms, «può avere numerosi effetti collaterali, da una leggera febbre e brividi a lesioni più gravi legate ai polmoni».

ITALIA

ANSA/Emanuele Valeri

Il presidente del Consiglio regionale sardo contro il governo

Dopo il picco di persone positive di ritorno dalla Sardegna, e l’etichetta di “untori”, il presidente del Consiglio regionale sardo Michele Pais non ci sta e dice che la Regione è stata offesa, contagiata e per giunta accusata. In un’intervista al Corriere della Sera Pais sottolinea come il 5 agosto l’Istat avesse dichiarato la Sardegna ultima per diffusione del virus. «Se a maggio il governo avesse consentito al presidente Solinas di far fare i tamponi in entrata, oggi non saremmo qui a recriminare».

Sul capitolo discoteche e movida per Pais era giusto riaprirle: «Con centinaia di migliaia di giovani ci sarebbero stati assembramenti abusivi, feste private». Secondo l’accordo con la regione Lazio alla Sardegna potrebbe spettare l’onere di fare circa 25mila tamponi al giorno per i vacanzieri in partenza: «Li deve fare il governo».

Foto di copertina: EPA/Juan Ignacio Roncoroni | Buenos Aires, Argentina

Link utili:

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *