Categorie
Alberto Zangrillo ATTUALITÀ Coronavirus (COVID-19) Italia Sanità

Coronavirus, Zangrillo: «Che figata salvare vite mentre gli sciacalli che non hanno mai tenuto la mano a un malato sparano cazz*te in tv»

Stanno facendo discutere le parole del professor Alberto Zangrillo che, in passato, è finito nella bufera per aver detto che il «Coronavirus clinicamente non esiste più»
L’articolo Coronavirus, Zangrillo: «Che figata salvare vite mentre gli sciacalli che non hanno mai tenuto la mano a un malato sparano cazz*te in tv» proviene da Open. …

«Grazie al mio splendido gruppo. Che figata salvare vite umane mentre gli sciacalli che non hanno mai tenuto la mano a un malato sparano cazz*te in televisione». Così il professor Alberto Zangrillo, primario di Anestesia e Rianimazione all’ospedale San Raffaele di Milano, risponde al tweet di un utente che si complimentava con lui «per il suo coraggio, la sua preparazione e la sua lucida follia» in merito alla guarigione dal Covid di una donna.

Il tweet incriminato

Le critiche

Un tweet che ha scatenato diversi commenti. «Per un medico, non è una “figata” salvare vite umane. È un dovere. Dovrebbe ricordarlo più spesso», ma anche: «Ma che modo di esprimersi è? “Figata”, “sparano cazz*te”? Questo è il modo serio di un medico?».

Chi è Alberto Zangrillo

Di lui aveva fatto discutere la frase il «Coronavirus clinicamente non esiste più». Zangrillo, che è anche il medico personale di Silvio Berlusconi, in un’intervista a Open aveva difeso la sua posizione chiedendo che gli italiani venissero «trattati con buonsenso» e che si mettesse «fine al terrorismo mediatico» sul Covid.

Foto in copertina: ANSA/MOURAD BALTI TOUATI

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *