Categorie
Argentina ATTUALITÀ Coronavirus (COVID-19) Cts Germania India Italia Lombardia OMS Protezione civile Sanità

Covid-19, ultime notizie – Gelmini positiva: «Sto bene, ma questo virus è pericoloso». Record di casi in Argentina: +17 mila. L’Oms boccia il Remdesivir

Il ministero della Salute di Buenos Aires segnala che la percentuale di saturazione dei posti letto di terapia intensiva occupati si attesta al 64,4%. Remdesivir, idrossiclorochina, l’interferone e i farmaci prodotti per contrastare l’Hiv non hanno superato il trial clinico coordinato dall’Oms. La deputata di Forza Italia si è detta dispiaciuta per non poter partecipare ai funerali di Jole Santelli
L’articolo Covid-19, ultime notizie – Gelmini positiva: «Sto bene, ma questo virus è pericoloso». Record di casi in Argentina: +17 mila. L’Oms boccia il Remdesivir proviene da Open. …


Ultimi bollettini:

Per saperne di più:

Il conteggio totale dei casi di Coronavirus confermati nel mondo è di 38,9 milioni registrati, ad oggi, nella dashboard della Johns Hopkins University. Oltre la metà delle infezioni globali è avvenuta in soli tre Paesi: sono gli Stati Uniti (7,9 milioni casi), l’India (7,3 milioni) e il Brasile (5,1 milioni) le Nazioni più colpite dalla pandemia. Nel mondo, complessivamente, le vittime della Covid-19 sono arrivate a oltre quota 1 milione.

ARGENTINA

Un paziente Covid in un ospedale di Buenos Aires, ArgentinaEPA/Juan Ignacio Roncoroni | Un paziente Covid in un ospedale di Buenos Aires, Argentina

Exploit di contagi: più di 17mila. Nell’ultima giornata sono morte 421 persone

La situazione è particolarmente delicata in Argentina dove, nelle ultime 24 ore, sono state individuate 17.096 positività al Coronavirus. Dall’inizio della pandemia, il ministero della Salute non aveva mai registrato un dato così alto. Il totale dei contagi nel Paese si avvicina sempre più alla soglia del milione: sono 949.063 per la precisione.

Nell’ultimo bollettino diramato dalle autorità sanitarie argentine si legge che le vittime, in un solo giorno, sono state 421: il bilancio dei decessi a causa della Covid-19 è aggiornato a quota 25.342. Nei reparti di rianimazione degli ospedali argentini sono ricoverati 4.278 pazienti che hanno contratto il Sars-CoV-2. La percentuale di saturazione dei posti letto di terapia intensiva occupati si attesta al 64,4%.

OMS

Un flacone di RemdesivirEPA/Zsolt Czegledi | Un flacone di Remdesivir

Bocciato il Remdesivir: «Nessun beneficio»

Da un report pubblicato dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) si apprende che il Remdesivir, l’antivirale approvato in Europa per il trattamento contro la Covid-19 e usato anche per curare Donald Trump, non darebbe in realtà nessun beneficio ai pazienti che hanno contratto il Coronavirus. «Sembra avere un piccolo o inesistente effetto sulla mortalità a 28 giorni o sul decorso ospedaliero del Covid-19 tra i pazienti ricoverati», si legge nel documento.

La ricerca in questione è definita dalla stessa Oms come «il più grande studio di controllo randomizzato al mondo sulle terapie Covid-19». Eseguita, in contemporanea, in 30 Paesi, coinvolgendo circa 500 strutture ospedaliere, la ricerca ha bocciato anche l’idrossiclorochina, l’interferone e i farmaci prodotti per contrastare l’Hiv.

ITALIA

Mariastella GelminiANSA/FABIO FRUSTACI | Mariastella Gelmini, Forza Italia

La deputata Gelmini positiva al Sars-CoV-2

«Tra poche ore avrei dovuto prendere un volo, per andare a Cosenza a dare l’ultimo saluto a Jole Santelli». Inizia così il post su Facebook di Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera, che utilizza il condizionale passato perché è rimasta bloccata a casa dopo essere risultata positiva al Coronavirus.

«Sto bene, al momento non ho alcun sintomo. Sono stata super attenta in queste settimane, ma questo virus è subdolo e pericoloso», ha aggiunto, invitando tutti a osservare rigore e cautela. «Supereremo anche questa», ha concluso Gelmini. In questa settimana sono risultati positivi altri parlamentari. Si tratta di Luca Pastorino di Liberi e uguali, Francesco Mollame e Marco Croatti del Movimento 5 stelle.

Locatelli: «Non ci sono elementi per un nuovo lockdown»

Franco LocatelliANSA/Andrea Fasani | Il presidente del Consiglio superiore di sanità Franco Locatelli

Mentre i contagi giornalieri, in Italia, si avvicinano a quota 9 mila, il presidente del Consiglio superiore di sanità scongiura l’ipotesi di una chiusura del Paese. «Non ritengo vi siano elementi che possano indirizzarci a prevedere un nuovo lockdown, né tantomeno un lockdown da realizzarsi in un tempo così definito, ma ancora relativamente lontano, quale le festività natalizie», ha affermato Franco Locatelli in un’intervista al Corriere della Sera.

Il professore ha ribadito l’importanza dei comportamenti individuali, sostenendo che l’Italia è ancora in tempo per evitare di dover ricorrere a misure straordinarie di contenimento del contagio. A una condizione: «È fondamentale che tutti, nessuno escluso, facciano quanto è nelle proprie possibilità per limitare la diffusione del virus. Non ci possiamo proprio più permettere deviazioni dalle buone regole». Locatelli ha indicato gli assembramenti sui mezzi di trasporto come probabile momento di diffusione del virus. Ma ha concluso sottolineando che «è necessario che le scuole rimangano aperte».

GERMANIA

Berlino, GermaniaEPA/HAYOUNG JEON | Berlino, Germania

I ricoverati in terapia intensiva sono 655

Anche la Germania, uno dei grandi Paesi europei che sembrava aver resistito meglio alla recrudescenza della pandemia, si è scoperta vulnerabile alla seconda ondata. Nelle ultime 24 ore, i nuovi contagi registrati tra i tedeschi sono stati 7.334, portando il totale delle infezioni a 348.557. È il secondo giorno consecutivo in cui il Robert Koch-Institut registra un incremento così alto nei nuovi casi.

Ieri, 15 ottobre, nel Paese erano state individuate 6.638 nuove positività, il numero più alto mai registrato in un solo giorno dall’inizio del monitoraggio. Fino ad oggi. Aumentano anche i pazienti in gravi condizioni: una settimana fa, i ricoverati in terapia intensiva erano 487, oggi il numero di cittadini che necessitano di ventilatori meccanici per sopravvivere è salito a 655.

INDIA

Un tampone Covid-19 a Mahadevpura, Bangalore, IndiaEPA/JAGADEESH NV | Mahadevpura, Bangalore, India

Oltre 63 mila nuovi contagi e 895 decessi in 24 ore

Il secondo Paese più colpito al mondo dopo gli Stati Uniti fatica a contenere l’ondata pandemica. In India, negli ultimi 13 giorni, i casi di positività sono aumentati di 1 milione. Nelle ultime 24 ore, il ministero della Salute indiano ha registrato nel suo bollettino giornalieri 63.371 nuove infezioni, portando il totale dei casi a 7.370.468. In un solo giorno, sono morti altri 895 cittadini, portando il computo totale delle vittime a 112.161.

Al momento, in India i casi di infezione attiva sono 804.528, mentre i guariti hanno raggiunto la soglia dei 6,5 milioni. Nonostante i numeri poco rosei, il portavoce del ministero della Salute, comunicando il bollettino, ha dichiarato che «l’India continua ad avere una delle percentuali di decessi, per milione di abitanti, più basse al mondo». Il tasso di mortalità registrato nel Paese, invece, è pari all’1,52%.

Link utili:

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *