Categorie
ATTUALITÀ Coronavirus (COVID-19) Italia Lombardia Nuova Zelanda Protezione civile Sanità USA Vaccini

Covid-19, ultime notizie – Pennsylvania (Usa), incostituzionali i limiti agli assembramenti. L’allarme degli esperti: «Il virus attacca anche il cervello»

Buone notizie dalla Nuova Zelanda dove non si registra nessun caso nelle ultime ore. In Usa, invece, esulta Donald Trump per la decisione del giudice distrettuale della Pennsylvania che ha dichiarato incostituzionali i limiti agli assembramenti e le chiusure dei negozi. Intanto gli esperti chiedono di non abbassare la guardia sul virus viste le recenti scoperte
L’articolo Covid-19, ultime notizie – Pennsylvania (Usa), incostituzionali i limiti agli assembramenti. L’allarme degli esperti: «Il virus attacca anche il cervello» proviene da Open. …


Ultimi bollettini:

Per saperne di più:

Oggi, 15 settembre, sono oltre 928 mila le vittime da Coronavirus in tutto il Mondo, secondo i dati forniti dalla Johns Hopkins University. Le infezioni complessive hanno sfondato quota 29,2 milioni. Negli Stati Uniti ci sono 6,5 milioni di contagiati e più di 194 mila decessi, in India 4,9 milioni con 80 mila vittime, in Brasile 4,3 milioni di casi e oltre 132 mila morti.

ITALIA

ANSA / MATTEO BAZZI | Controlli sui passeggeri a Malpensa, Varese

Annalise Di Marco: «L’aggressione a organi diversi da quelli dell’apparato respiratorio è la caratteristica che più spaventa del Covid»

Il virus non attacca solo i polmoni ma una pluralità di organi. Dai reni al fegato fino al cervello. La Repubblica, intanto, ha visitato il laboratorio di Pomezia che sta producendo le provette del prossimo vaccino. «Continuiamo a supportare la fase 3 del trial clinico, quella cruciale per stabilire se il vaccino è efficace e sicuro» spiegano dal laboratorio.

La direttrice scientifica di Advent-Irbm Stefania Di Marco ha poi citato due recenti ricerche internazionali nelle quali si parla di presunti danni del Covid sul cervello di esseri umani e sui topi. «Non me li aspettavo, un virus respiratorio di solito lascia sui guariti cicatrici sui polmoni ma non intacca altro» spiega.

«L’aggressione a organi diversi da quelli dell’apparato respiratorio è la caratteristica che più spaventa del Covid» aggiunge Annalise Di Marco, sorella di Stefania, a capo della sezione High-Content Biology e Screening della Irbm. Se tutto dovesse andare bene, l’Italia disporrà di «3 milioni di dosi entro la fine dell’anno, da somministrare alle persone più a rischio» conclude Piero di Lorenzo, amministratore delegato della Irbm.

NUOVA ZELANDA

EPA/JIM LO SCALZO | Auckland, Nuova Zelanda

Nessun caso in Nuova Zelanda

In Nuova Zelanda non sono stati segnalati nuovi casi di Coronavirus a livello locale. I 3 nuovi contagi, diagnosticati nel Paese, riguardano viaggiatori di ritorno in Nuova Zelanda, che al momento sono stati messi in quarantena presso strutture di isolamento, come scrive il Guardian.

Una buona notizia che, però, arriva dopo la decisione del primo ministro di prorogare per un’altra settimana le attuali restrizioni per il contenimento del Coronavirus. Nei prossimi giorni si dovrà decidere cosa fare: il virus sembra essere tornato sotto controllo.

La Nuova Zelanda aveva già sconfitto il Covid-19 a giugno, poi, però, un focolaio nella città di Auckland ha costretto il governo a un secondo blocco. Adesso la situazione sta tornando pian piano alla normalità. In tutto, in Nuova Zelanda, sono stati diagnosticati 1.801 casi di Covid-19 con 24 decessi.

USA

EPA/JUSTIN LANE | New York, Usa

Corte Usa: incostituzionali i limiti agli assembramenti e le chiusure dei negozi

I limiti agli assembramenti e le chiusure dei negozi decisi dal governatore della Pennsylvania Tom Wolf sono incostituzionali. A metterlo nero su bianco è il giudice distrettuale Willim Stickman secondo cui le decisioni del governatore Tom Wolf, pur essendo state «prese in buona fede per affrontare l’emergenza sanitaria», e dunque essendosi rilevate fondamentali per il contenimento della pandemia, si sarebbero spinte oltre.

I provvedimenti del governatore Wolf – secondo la Corte Usa – alla fine si sarebbero rilevate arbitrarie «violando di fatto i diritti costituzionali dei cittadini» americani. Parole durissime che hanno fatto esultare il presidente americano Donald Trump. Bisogna ricordare, infatti, che la Pennsylvania è uno degli stati chiave per la conquista della Casa Bianca.

Link utili:

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *