Categorie
Coronavirus Corriere

Carobbi: «La mia scuola di calcio per maschi e femmine assieme»

L’ex calciatore di Fiorentina e Milan ha fondato un nuovo centro di sport e formazione a Firenze. «Non puntiamo solo a formare calciatori e calciatrici, ma persone». Dal 20 ottobre al 3 novembre la Open Week con lezioni gratuite …

Chi l’ha detto che il calcio è solo per uomini? Chi l’ha detto che le scuole calcio sono solo per i maschietti? Per Stefano Carobbi, ex calciatore di Fiorentina e Milan, questo è soltanto un tabù. Ecco perché ha deciso di fondare a Firenze una scuola calcio per maschi e femmine insieme, un caso più unico che raro il cui obiettivo, ha spiegato, «va oltre l’insegnamento del gioco del calcio, con le sue regole, i suoi ritmi, il rispetto dell’avversario in un’epoca in cui gli insulti e i contrasti sono sempre più accesi e non solo fra tifoserie. Ci proponiamo di insegnare, attraverso il gioco, il modo in cui bambini e bambine si possono relazionare con se stessi e con gli altri, in un momento particolarmente importante del loro sviluppo. Non puntiamo solo a formare calciatori e calciatrici, ma persone».

E così, cadono tutte le barriere, bambini e bambine potranno giocare insieme. Un pallone, un campo e il confronto diretto, senza steccati, in spazi e situazioni nelle quali la diversità è un valore. Il progetto si chiama «Calciopertutti» ed è un progetto di sport e formazione – rivolto a bambini e bambine dai 6 ai 12 anni – ideato e realizzato in collaborazione con Uisp – Unione Italiana Sport Per Tutti e Asd Academy 1914 (storica scuola calcio legata alla squadra del Signa). Con l’esperienza maturata sia da calciatore sia da allenatore di una squadra di serie A femminile, Carobbi osserva: «Il mondo maschile e quello femminile del calcio presentano differenze che spesso si tende a mettere impropriamente in contrapposizione, mentre dovrebbero essere valorizzate per ciò che rappresentano: modi diversi di approcciarsi alla disciplina, ma entrambi accumunati da una profonda passione per lo sport e il pallone. Proprio perché credo fortemente che non ci debbano essere limiti alla partecipazione e alla commistione ho deciso di dare il mio nome a questa nuova avventura. E ho scelto di essere affiancato, in questo percorso, dalla Uisp, che, a mio avviso, è l’organizzazione che meglio rappresenta lo sport per tutti».

«I bambini e le bambine rappresentano il futuro – aggiunge Marco Ceccantini, presidente dell’Uisp Firenze – e con loro la possibilità di far crescere sportivi che possano fare del fair play una filosofia di vita dentro e fuori il terreno di gioco. Chi avrà le caratteristiche diventerà un campione o una campionessa, ma tutti siamo vincenti se rispettiamo le regole e l’avversario. Come è buon uso dire “bisogna cominciare da piccoli” e noi siamo qui per accogliere i bambini e le loro famiglie in un percorso che sicuramente porterà delle soddisfazioni comuni». «L’idea di poter condividere con Stefano Carobbi e il suo staff questo progetto è affascinante – afferma Andrea Ballerini Presidente Signa Calcio 1914 – e siamo felici di poter contribuire con la nostra storia ed esperienza maturata in più di cento anni di attività. L’insieme delle forze porterà sicuramente dei risultanti importanti ed invito i più piccoli ad aderire numerosi a questa nuova proposta».

Dal 20 ottobre al 3 novembre 2020 è prevista una Open Week (una settimana aperta) con lezioni gratuite ogni martedì e venerdì (dalle 17 alle 18.30) con kit di benvenuto (fino ad esaurimento di scorte) agli impianti sportivi La Trave in Via dei Vespucci – Firenze (zona Barco). Per partecipare alle lezioni gratuite necessario effettuare la prenotazione telefonando allo 055.0459283 (dal lunedì al venerdì 15 -19). Il corso inizia il 6 novembre e finisce il 4 giugno 2021. Le lezioni si terranno 2 volte a settimana con allenatori qualificati. Mister Carobbi seguirà la crescita e lo sviluppo dei ragazzi costantemente e se ci sarà bisogno riceverà i genitori per qualsiasi esigenza. L’intero corso dura sette mesi e costa 280 euro. Info: 055/0459283 dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 19.

16 ottobre 2020 (modifica il 17 ottobre 2020 | 08:15)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sorgente articoli: Vai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *