Categorie
Coronavirus Germania Lockdown Los Angeles MONDO Sanità USA

Coronavirus, ancora troppi i casi in Germania: oggi la proroga del lockdown fino a febbraio. Emergenza a Los Angeles: stop ai ricoveri per chi non può sopravvivere

La chiusura di tutte le attività non essenziali in Germania sarà prorogata fino alla fine di gennaio. Nonostante un mese di lockdown nazionale, i contagi non calano ancora. A Los Angeles l’agenzia sanitaria per le emergenze avverte che non ci sono più posti letto nelle terapie intensive
L’articolo Coronavirus, ancora troppi i casi in Germania: oggi la proroga del lockdown fino a febbraio. Emergenza a Los Angeles: stop ai ricoveri per chi non può sopravvivere proviene da Open. …


Germania

EPA/Markus Schreiber | La cancelliera tedesca Angela Merkel durante il discorso di Capodanno

La Germania si prepara a prolungare il lockdown deciso per dicembre che si sarebbe concluso il 10 gennaio. Come riporta il Guardian, oggi 5 gennaio la cancelliera Angela Merkel tornerà a riunirsi con i 16 presidenti dei Land per valutare una chiusura nazionale di tutte le attività non essenziali almeno fino alla fine del mese. Una decisione necessaria, secondo il ministro della Salute Jens Spahn: «dato che i tassi di infezione di Coronavirus sono ancora troppo alti». Inevitabile anche per il governatore della Sassonia, Michael Kretschmer, che governa il Land con il più alto tasso di contagi del Paese. Le chiusure disposte finora prevedevano lo stop non solo di negozi e ristoranti, ma anche delle scuole e tutte le attività culturali al chiuso.

Usa

EPA/ETIENNE LAURENT | Un medico con un autista di ambulanza a Los Angeles

A Los Angeles stop al traporto di pazienti con scarse possibilità di sopravvivenza

Situazione sempre più grave a Los Angeles, dove l’Ems, l’agenzia per i servizi medici di emergenza, ha comunicato agli operatori sanitari e paramedici sulle ambulanze di evitare il trasporto di pazienti con Coronavirus che mostrano già poche possibilità di sopravvivenza. Come riferisce la Cnn, la decisione arriva per l’impossibilità delle strutture ospedaliere di accogliere nuovi pazienti, con le scorte di ossigeno ridotte al minimo. Negli ospedali di Los Angeles fino alla sera di lunedì 4 gennaio erano ricoverate 7.544 persone, con soli 17 posti letti rimasti liberi nei reparti di terapia intensiva.

In questa situazione di gravissima emergenza, l’Ems ha quindi detto agli operatori sanitari di proseguire i tentativi di rianimazione per 20 minuti, nei casi di soccorso con infarti o blocchi della respirazione. Solo per i casi che saranno rianimati, sarà possibile quindi il ricovero in ospedale.

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *