Categorie
Coronavirus Salute

Coronavirus in Italia, il bollettino di oggi 13 novembre: 40.902 nuovi casi e 550 morti

I dati del bollettino sulla pandemia di Covid-19 di venerdì 13 novembre …

In Italia, dall’inizio dell’epidemia di coronavirus, almeno 1.107.303 persone (+40.902 rispetto a ieri, +3,8%; ieri +37.978) hanno contratto il virus Sars-CoV-2. Di queste, 44.139 sono decedute (+550, +1,3%; ieri +636) e 399.238 sono state dimesse (+11.480, +3%; ieri +15.645). Attualmente i soggetti positivi dei quali si ha certezza sono 663.926 (+28.872, +4,6%; ieri +21.696) e sono visibili nella quinta colonna da destra della tabella in alto; il conto sale a 1.107.303 — come detto sopra — se nel computo ci sono anche i morti e i guariti, conteggiando cioè tutte le persone che sono state trovate positive al virus dall’inizio dell’epidemia. (Qui la mappa).

I tamponi sono stati 254.908, ovvero 20.236 in più rispetto a ieri quando erano stati 234.672: si tratta di un nuovo record ed è il secondo di fila. Mentre il tasso di positività è intorno al 16% (di preciso 16,04%): vuol dire che su 100 tamponi eseguiti 16 sono risultati positivi; come ieri quando era di circa il 16% (di preciso 16,2%). Questa percentuale dà l’idea dell’andamento dei contagi, indipendentemente dal numero di test effettuati: infatti, oggi con il rapporto di casi su tamponi che rimane pressoché invariato l’incremento di positivi è dovuto soltanto al maggior numero di test. Questa è la mappa del contagio in Italia.

Ancora un record di contagi in 24 ore: superato il picco del 7 novembre (erano 39.811). L’epidemia non arresta, disegnando uno scenario preoccupante con il sistema sanitario al limite della saturazione. A livello globale — nel mondo ci sono 52, 9 milioni di casi totali — qualche giorno fa il nostro Paese era 12esimo per numero di positivi totali (compreso guariti e decessi), ma ora si trova in decima posizione, dopo aver superato Perù e Messico, come indicano i dati della Johns Hopkins University.

I pazienti ricoverati con sintomi sono 30.914 (+1.041, +3,5%; ieri +429), mentre i malati più gravi in terapia intensiva sono 3.230 (+60, +1,9%; ieri +89). Questi dati sono visibili nella tabella in alto, nella seconda e nella terza colonna da sinistra.

Qui tutti i bollettini dal 29 febbraio. Qui le ultime notizie della giornata.

Articolo in aggiornamento…

13 novembre 2020 (modifica il 13 novembre 2020 | 17:31)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sorgente articoli: Vai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *