Categorie
Coronavirus Salute

Coronavirus in Italia, il bollettino di oggi 28 dicembre: 8.585 nuovi casi e 445 morti

I dati del bollettino sulla pandemia di Covid-19 di lunedì 28 dicembre. Meno contagi con più tamponi (68.681): il tasso di positività scende al 12,5%. Solo il Veneto ha un incremento di casi a quattro cifre (+2.782). Aumentano decessi e degenze ordinarie …

In Italia, dall’inizio dell’epidemia di coronavirus, almeno 2.056.277 persone (compresi guariti e morti) hanno contratto il virus Sars-CoV-2: i nuovi casi sono 8.585, +0,4% rispetto al giorno prima (ieri erano +8.913), mentre i decessi odierni sono 445, +0,6% (ieri erano +298), per un totale di 72.370 vittime da febbraio. Le persone guarite o dimesse sono 1.408.686 complessivamente: 14.675 quelle uscite oggi dall’incubo Covid, +1% (ieri erano +7.798). E gli attuali positivi — i soggetti che adesso hanno il virus — risultano essere in totale 575.221, pari a -6.539 rispetto a ieri, -1,1% (ieri erano +817). La flessione degli attuali positivi di oggi — con il segno meno davanti — dipende dal fatto che i guariti, sommati ai decessi, sono in numero maggiore rispetto ai nuovi casi.

I tamponi sono stati 68.681, ovvero 8.802 in più rispetto a ieri quando erano stati 59.879. Mentre il tasso di positività è del 12,5% (l’approssimazione di 12,499%): vuol dire che su 100 tamponi eseguiti più di 12 sono risultati positivi; ieri era del 14,9%. Qui la mappa del contagio in Italia.

Meno contagi in 24 ore rispetto a ieri, a fronte di più tamponi, dopo che ieri il numero di test è stato il più basso della seconda ondata (meno degli oltre 60 mila processati il 5 ottobre). Secondo l’analisi del fisico Giorgio Sestili: il numero tamponi fatti in Italia si è quasi dimezzato nell’ultimo mese rispetto a novembre, passando da circa 1,5 milioni a settimana a poco più di 900 mila.

L’impressione è che siamo in una situazione di stabilizzazione: alcune regioni mostrano segni di miglioramento e altre, come il Veneto, sono alle prese con una fase critica. Un valore da tenere d’occhio per capire come si evolve lo scenario è il rapporto di casi su tamponi (il tasso di positività) che indica l’andamento delle infezioni indipendentemente dal numero di tamponi. In 24 ore il tasso si è abbassato ed è passato dal 14,9% al 12,5% odierno, ma non è l’8% del 22 dicembre (il minimo del mese). Se ieri si trovavano quasi 15 casi per ogni 100 test, oggi se ne individuano più di 12. L’epidemia non è ancora sotto controllo con questa percentuale.

Soltanto il Veneto — la regione più colpita dal 5 dicembre — ha un incremento di casi a quattro cifre (+2.782). Tutte le altre regioni comunicano di avere nuovi casi a tre o a due cifre, con l’eccezione del Molise che segna +7 positivi. In basso il dettaglio di tutte le regioni.

Crescono le vittime rispetto al giorno prima. Il motivo? Potrebbe dipendere dal fatto che a volte nei giorni festivi i dati sono incompleti, per cui alcuni decessi pregressi vengono comunicati nel bollettino del lunedì. Nessuna regione registra zero vittime, mentre il maggior numero di morti è in Veneto (+69), Lazio (+47), Puglia (+47) e Lombardia (+42).

Aumentano le degenze ordinarie in ospedale per il secondo giorno consecutivo, dopo un lungo periodo di decrescita, mentre sono in calo le terapie intensive. I posti letto occupati nei reparti Covid ordinari sono +361 (ieri +259), per un totale di 23.932 ricoverati. Mentre i malati più gravi in terapia intensiva (TI) sono 2.565 complessivamente: qui i posti letto occupati in rianimazione sono -15 rispetto al giorno prima (ieri zero), ma sono entrate +167 persone in TI (ieri +148), con la Campania che non fornisce questo dato. Il maggior numero di ingressi in TI è in Puglia (+57), Veneto (+16), Lazio (+16), Sicilia (+15), Emilia-Romagna (+15) e Lombardia (+13), come mostra la tabella in basso.

Coronavirus in Italia, il bollettino di oggi 28 dicembre: 8.585 nuovi casi e 445 morti

Qui tutti i bollettini dal 29 febbraio. Qui le ultime notizie della giornata.

Il Corriere ha creato una newsletter sul coronavirus. È gratis: ci si iscrive qui.

I casi Regione per Regione

Il dato fornito qui sotto, e suddiviso per Regione, è quello dei casi totali (numero di persone trovate positive dall’inizio dell’epidemia: include morti e guariti). La variazione indica il numero dei nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore, mentre la percentuale rappresenta l’incremento rispetto al giorno precedente, calcolata sul totale regionale.

Lombardia 472.528: +573 casi, +0,1% (ieri +466)
Veneto 243.434: +2.782 casi, +1,2% (ieri +3.337)
Piemonte 194.575: +313 casi, +0,2% (ieri +470)
Campania 186.564: +433 casi, +0,2% (ieri +310)
Emilia-Romagna 167.077: +750 casi, +0,4% (ieri +1.283)
Lazio 158.733: +966 casi, +0,6% (ieri +977)
Toscana 118.965: +181 casi, +0,1% (ieri +227)
Sicilia 90.266: +650 casi, +0,7% (ieri +682)
Puglia 87.084: +645 casi, +0,7% (ieri +221)
Liguria 59.277: +173 casi, +0,3% (ieri +99)
Friuli-Venezia Giulia 47.854: +187 casi, +0,4% (ieri +144)
Marche 39.828: +131 casi, +0,3% (ieri +181)
Abruzzo 34.533: +41 casi, +0,1% (ieri +25)
Sardegna 30.301: +156 casi, +0,5% (ieri +96)
P. A. Bolzano 28.923: +120 casi , +0,4% (ieri +57)
Umbria 28.152: +88 casi, +0,3% (ieri +36)
Calabria 22.906: +212 casi, +0,9% (ieri +179)
P. A. Trento 21.148: +99 casi, +0,5% (ieri +86)
Basilicata 10.498: +17 casi, +0,2% (ieri +9)
Valle d’Aosta 7.242: +61 casi, +0,8% (ieri +27)
Molise 6.389: +7 caso, +0,1% (ieri +1)

I decessi Regione per Regione

Il dato fornito qui sotto, e suddiviso per Regione, è quello dei morti totali dall’inizio della pandemia. La variazione indica il numero dei nuovi decessi registrati nelle ultime 24 ore.

Lombardia 24.909: +42 decessi (ieri +49)
Veneto 6.107: +69 decessi (ieri +52)
Piemonte 7.804: +20 decessi (ieri +17)
Campania 2.719: +33 decessi (ieri +8)
Emilia-Romagna 7.524: +31 decessi (ieri +69)
Lazio 3.576: +47 decessi (ieri +16)
Toscana 3.617: +29 decessi (ieri +8)
Sicilia 2.326: +28 decessi (ieri +15)
Puglia 2.394: +47 decessi (ieri +12)
Liguria 2.852: +6 decessi (ieri +2)
Friuli-Venezia Giulia 1.591: +27 decessi (ieri +15)
Marche 1.535: +8 decessi (ieri +5)
Abruzzo 1.176: +3 decessi (ieri +6)
Sardegna 731: +21 decessi (ieri +6)
P. A. Bolzano 722: +2 decessi (ieri +2)
Umbria 610: +6 decessi (ieri +3)
Calabria 456: +5 decessi (ieri +4)
P. A. Trento 914: +12 decessi (ieri +5)
Basilicata 247: +5 decessi (ieri +1)
Valle d’Aosta 376: +2 decessi (ieri +2)
Molise 184: +2 decessi (ieri +1)

Articolo in aggiornamento…

28 dicembre 2020 (modifica il 28 dicembre 2020 | 18:01)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sorgente articoli: Vai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *