Categorie
Coronavirus Salute

Coronavirus in Italia, il bollettino di oggi 7 dicembre: 13.720 nuovi casi e 528 morti

I dati del bollettino sulla pandemia di Covid-19 di lunedì 7 dicembre. Meno contagi con meno tamponi, ma sale il tasso di positività al 12,3%. Diminuiscono le vittime. Il Veneto (+2.550) è la regione più colpita per il terzo giorno consecutivo …

In Italia, dall’inizio dell’epidemia di coronavirus, almeno 1.742.557 persone (compresi guariti e morti) hanno contratto il virus Sars-CoV-2: i nuovi casi sono 13.720, +0,8% rispetto al giorno prima (ieri erano +18.887), mentre i decessi odierni sono 528, +0,9% (ieri erano +564), per un totale di 60.606 vittime da febbraio. Le persone guarite o dimesse complessivamente sono 933.132: 19.638 quelle uscite oggi dall’incubo Covid, +2,1% (ieri erano +17.186). E gli attuali positivi — i soggetti che adesso hanno il virus — risultano essere in totale 748.819, pari a -6.487 rispetto a ieri, -0,9% (ieri erano +1.137). La flessione degli attuali positivi — sono in calo e con il segno meno davanti — è dovuta al fatto che i guariti, sommati ai decessi, sono in numero maggiore rispetto ai nuovi casi. A livello globale per numero di casi totali (con guariti e decessi) il nostro Paese è sesto nel mondo, dopo aver superato Spagna e Regno Unito, e si trova dietro alla Francia e alla Russia. (Qui la mappa).

I tamponi sono stati 111.217, ovvero 52.333 in meno rispetto a ieri quando erano stati 163.550. Mentre il tasso di positività è del 12,3%: vuol dire che su 100 tamponi eseguiti più di 12 sono risultati positivi; ieri era dell’11,5%. Questa percentuale dà l’idea dell’andamento dei contagi, indipendentemente dal numero di test effettuati. Qui la mappa del contagio in Italia.

Meno contagi in 24 ore, a fronte di meno tamponi come accade sempre il lunedì (il numero di analisi domenicali, comunicato oggi, è il più basso della settimana). La situazione migliora, ma cresce il rapporto di casi su tamponi che si attesta al 12,3%, contro l’11,5% di ieri. Per tenere sotto controllo l’epidemia bisogna scendere a cinque-diecimila casi quotidiani e portare il tasso di positività sotto il 10%, in modo da poter riattivare il contact tracing. Il momento è delicato: se non si fa attenzione adesso, prima di Natale, si rischia una terza ondata a gennaio, mescolata all’ondata influenzale, come ha detto all’Adnkronos Salute Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova e componente dell’Unità di crisi Covid della Liguria.

Il Veneto è la regione più colpita per il terzo giorno consecutivo (+2.550 positivi), seguita da Emilia-Romagna (+1.891), Lombardia (+1.562), Lazio (+1.372), Campania (+1.060) e Puglia (+1.001). Da notare la Sicilia che scende sotto quota mille nuovi casi per la prima volta dal primo novembre (+918).

I ricoverati nei reparti Covid ordinari sono 30.524 in totale: i posti letto occupati sono +133 rispetto al giorno prima (ieri +233). Mentre i malati più gravi in terapia intensiva (TI) sono 3.382 in totale: i posti letto occupati in rianimazione sono -72 rispetto al giorno prima (ieri -63), ma sono entrate +144 persone in questo reparto (ieri +150) e sono visibili nella tabella in basso: vuol dire che nelle ultime 24 ore sono usciti dalle TI 216 pazienti (144+72) in quanto migliorati o deceduti.

Coronavirus in Italia, il bollettino di oggi 7 dicembre: 13.720 nuovi casi e 528 morti

Diminuiscono le vittime. Nessuna regione registra zero decessi per il quarto giorno consecutivo. Il maggior numero di morti è in Piemonte (+64), Emilia-Romagna (+57), Lombardia (+56) e Veneto (+51).

Qui tutti i bollettini dal 29 febbraio. Qui le ultime notizie della giornata.

Il Corriere ha creato una newsletter sul coronavirus. È gratis: ci si iscrive qui.

I casi Regione per Regione

Il dato fornito qui sotto, e suddiviso per Regione, è quello dei casi totali (numero di persone trovate positive dall’inizio dell’epidemia: include morti e guariti). La variazione indica il numero dei nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore, mentre la percentuale rappresenta l’incremento rispetto al giorno precedente, calcolata sul totale regionale.

Lombardia 430.671 (+1.562, +0,4%; ieri +2.413) – tamponi: 16.757
Piemonte 178.699 (+911, +0,5%; ieri +1.269) – tamponi: 10.752
Veneto 167.799 (+2.550, +1,5%; ieri +3.444) – tamponi: 9.263
Campania 166.353 (+1.060, +0,6%; ieri +1.552) – tamponi: 12.330
Emilia-Romagna 135.651 (+1.891, +1,4%; ieri +1.788) – tamponi: 9.865
Lazio 131.627 (+1.372, +1%; ieri +1.632) – tamponi: 15.916
Toscana 108.990 (+593, +0,5%; ieri +753) – tamponi: 7.812
Sicilia 72.407 (+918, +1,3%; ieri +1.022) – tamponi: 8.386
Puglia 65.342 (+1.001, +1,6%; ieri +1.789) – tamponi: 3.821
Liguria 53.907 (+128, +0,2%; ieri +304) – tamponi: 1.424
Friuli-Venezia Giulia 35.826 (+359, +1%; ieri +702) – tamponi: 3.981
Marche 32.538 (+145, +0,4%; ieri +443) – tamponi: 1.400
Abruzzo 30.398 (+124, +0,4%; ieri +294) – tamponi: 1.636
P. A. Bolzano 25.476 (+155, +0,4%; ieri +248) – tamponi: 719
Umbria 25.209 (+65, +0,3%; ieri +234) – tamponi: 377
Sardegna 24.552 (+366, +1,5%; ieri +293) – tamponi: 2.639
Calabria 18.712 (+175, +0,9%; ieri +340) – tamponi: 1.476
P. A. Trento 17.268 (+165, +1%; ieri +216) – tamponi: 762
Basilicata 9.046 (+106, +1,2%; ieri +81) – tamponi: 713
Valle d’Aosta 6.748 (+22, +0,3%; ieri +34) – tamponi: 221
Molise 5.338 (+52, +1%; ieri +36) – tamponi: 967

I decessi Regione per Regione

Il dato fornito qui sotto, e suddiviso per Regione, è quello dei morti totali dall’inizio della pandemia. La variazione indica il numero dei nuovi decessi registrati nelle ultime 24 ore.

Lombardia 23.080 (+56; ieri +140)
Piemonte 6.687 (+64; ieri +55)
Veneto 4.261 (+51; ieri +37)
Campania 2.029 (+39; ieri +32)
Emilia-Romagna 6.219 (+57; ieri +88)
Lazio 2.668 (+46; ieri +14)
Toscana 2.898 (+31; ieri +28)
Sicilia 1.793 (+34; ieri +36)
Puglia 1.736 (+24; ieri +24)
Liguria 2.544 (+23; ieri +20)
Friuli-Venezia Giulia 1.059 (+24; ieri +27)
Marche 1.337 (+10; ieri +13)
Abruzzo 989 (+9; ieri +11)
P. A. Bolzano 583 (+5; ieri +6)
Umbria 468 (+8; ieri +9)
Sardegna 539 (+8; ieri +7)
Calabria 353 (+10; ieri +4)
P. A. Trento 707 (+16; ieri +2)
Basilicata 180 (+5; ieri +6)
Valle d’Aosta 335 (+2; ieri +3)
Molise 141 (+6; ieri +2)

Articolo in aggiornamento…

7 dicembre 2020 (modifica il 7 dicembre 2020 | 17:50)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sorgente articoli: Vai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *