Categorie
Cina Coronavirus Francia Lockdown MONDO Sanità

Coronavirus, la Francia anticipa il coprifuoco alle 18. Castex: «Pronti a nuovo lockdown». Altro picco di contagi in Cina: cresce il focolaio nell’Hebei

Il governo francese ha intenzione di imporre il coprifuoco nazionale alle 18, dopo i risultati incoraggianti arrivati da alcune province che già avevano anticipato l’orario di chiusura delle attività. In Cina intanto il focolaio nell’Hebei continua a preoccupare
L’articolo Coronavirus, la Francia anticipa il coprifuoco alle 18. Castex: «Pronti a nuovo lockdown». Altro picco di contagi in Cina: cresce il focolaio nell’Hebei proviene da Open. …


FRANCIA

EPA/THOMAS COEX | Il premier francese Jean Castex

Coprifuoco nazionale in Francia dalle 18

Da sabato 16 gennaio il governo francese imporrà il coprifuoco su tutto il territorio nazionale a partire dalle 18 per almeno due settimane. Come anticipato dal premier Jean Castex, il coprifuoco coinvolgerà tutti i negozi e i servizi al pubblico, con eccezione dei soli servizi di emergenza. Finora la Francia ha rispettato il coprifuoco fissato a partire dalle 20, mentre solo in alcune province nella parte orientale più colpita dai contagi veniva rispettato il coprifuoco dalle 18.

Una misura che si sarebbe dimostrata efficace per il contenimento dei casi di Coronavirus, ha spiegato Castex, con una riduzione del tasso di infezione fino a tre volte inferiore rispetto al resto del Paese. Castex non ha escluso per le prossime settimane un nuovo lockdown nazionale, per quanto al momento non siano evidenti effetti negativi del periodo festivo di fine anno. La situazione in Francia, ha aggiunto il premier: «è sotto controllo rispetto ai Paesi vicini, ma ancora fragile», considerando che la pressione sugli ospedali è «ancora alta, ma stabile».

Cina

EPA/STRINGER | Volontari indossano la mascherina durante il servizio di controllo a un checkpoint di Pechino

Nuovo picco dei contagi nella provincia dell’Hebei

Continua a crescere il focolaio nella provincia dell’Hebei in Cina, mentre in tutto il Paese è stato registrato un nuovo picco di contagi come non accadeva da 10 mesi. Secondo la Commissione sanitaria nazionale, i nuovi casi sono stati 144, in aumento rispetto ai 138 del giorno precedente. Nella sola provincia dell’Hebei, dove si trova Wuhan, i contagi nelle ultime 24 ore sono stati 90, altri 43 sono stati rilevati nello Heilongjiang, mentre uno è emerso nella provincia di Guangxi e un altro in quella di Shaanxi.

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *