Categorie
Coronavirus Moda

Coronavirus, la regina Elisabetta al telefono (rétro): la foto con Boris Johnson per rassicurare i sudditi

Anche The Queen in smart working. Sull’account Instagram della famiglia reale è apparso uno scatto della regina al lavoro: business as usual, nonostante la pandemia …

Se il 2019 era stato l’annus horribilis per la famiglia reale britannica (Megxit, il principe Andrea coinvolto nello scandalo Epstein e la lunga diatriba sulla Brexit), il 2020 è ancora peggio. La serenità della regina Elisabetta, già messa a dura prova dall’addio di Harry, è resa ancora più instabile dalle precarie condizioni di salute del Principe Filippo e dall’esplosione della pandemia da Coronavirus che ha colpito anche suo figlio Carlo. La sovrana 93enne non cede al suo ruolo istituzionale e mercoledì 25 marzo ha fatto postare in rete una foto in cui sembra dire che, nonostante le difficoltà, tutto è sotto controllo.

Coronavirus, positiva una persona dello staff di Buckingham Palace. Ora sta meglio
Non si conosce il nome
Il telefono bianco retrò

Nello scatto, pubblicato sull’account Instagram della famiglia reale, si vede la regina parlare al telefono (fisso, di colore bianco e con il filo… decisamente rétro) con il primo ministro Boris Johnson. A causa del Coronavirus la sovrana è in quarantena nel Castello di Windsor con il marito 98enne Filippo, ma a quanto pare non rinuncia agli obblighi reali. Anche Elisabetta, camicetta e maglioncino azzurro, è in modalità«smart working» e si adatta perfettamente ai tempi: «Oggi la regina ha tenuto la sua udienza settimanale con il primo ministro al telefono – si legge nella didascalia che accompagna lo scatto -. Sua Maestà, qui fotografata al Castello di Windsor, ha sempre tenuto un’udienza settimanale con il primo ministro durante tutto il suo regno». Sottotesto:«business as usual, nonostante la pandemia. La regina dunque rassicura il suo popolo e continuando a lavorare in questo momento difficile lo invita a non mollare»

26 marzo 2020 (modifica il 26 marzo 2020 | 16:05)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sorgente articoli: Vai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *