Categorie
Coronavirus Spettacoli

Coronavirus, l’appello di Christian De Sica a Conte: «Non si dimentichi dello spettacolo»

L’attore, ospite di «Domenica In» ha raccontato la sua quarantena, rivelando l’intenzione di fare un film sui suoi genitori …

Anche Christian De Sica si è unito ai volti dello spettacolo che, nei giorni scorsi, hanno lanciato appelli per tutelare il loro settore. In collegamento dalla sua casa di Roma, ospite di «Domenica In», l’attore – che sfoggiava una inedita barba lunga e incolta – si è rivolto al presidente del consiglio Giuseppe Conte, dicendo: «Lo invito a pensare a noi del mondo dello spettacolo, se ci fermiamo è un macello. Speriamo che ci si possa riprendere al più presto possibile, oltre a noi ci sono tantissime persone che lavorano dietro le quinte». De Sica non ha usato messi termini per definire l’incertezza che ruota attorno all’emergenza sanitaria: «Non si capisce una mazza, dovrebbe parlare una sola persona, il ministro della Sanità, e farci capire che cosa succede… non si capisce più niente, bisognerebbe fare un pò chiarezza perché la gente entra in ansia, c’è una confusione…».

Nel corso dell’intervista, l’attore ha anche rivelato di essere «molto soddisfatto di quello che ho fatto, lo rifarei da capo» e di avere un progetto: «Vorrei fare un film dedicato a papà e mamma, ma non me lo fanno fare. Sono più di 15 anni che sto cercando con il mio produttore di realizzarlo, chiaramente non posso farlo come attore, ma vorrei farlo come regista e voce narrante». Poco dopo però, la connessione si è interrotta per dei problemi tecnici. La conduttrice del programma, Mara Venier, ha sentenziato: «E’ stato un disastro».

19 aprile 2020 (modifica il 19 aprile 2020 | 17:42)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sorgente articoli: Vai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *