Categorie
Coronavirus Cronache

Coronavirus, le ultime notizie dall’Italia e dal mondo sul Covid-19

Gli aggiornamenti sul coronavirus di oggi, mercoledì 14 ottobre …

Ore 12.14 – L’Irlanda del Nord chiude scuole e pub
L’Irlanda del Nord chiuderà le scuole per due settimane, nell’ambito di un pacchetto di nuove misure restrittive per contenere l’epidemia. Lo riferisce la Bbc. La premier nordirlandese Arlene Foster ha delineato le nuove misure, che includono anche limiti a matrimoni e funerali, ed entreranno in vigore venerdì. Pub e ristoranti chiuderanno per quattro settimane, a eccezione di take away e consegne, mentre la pausa di metà semestre di Halloween per le scuole è stata estesa a due settimane.

Ore 12.09 – Germania, Merkel chiederà nuove restrizioni
La cancelliera tedesca Angela Merkel chiederà una nuova stretta sulle misure per arginare il contagio da Covid nel vertice di oggi con i presidenti dei Lander. È quanto emerge dalla bozza di un documento di cui ha preso visione France Presse. A fronte della crescita dei nuovi casi, Merkel avrebbe intenzione di abbassare da 50 a 35 infezioni alla settimana la soglia necessaria per far scattare le nuove restrizioni, che includerebbero un’estensione delle occasioni in cui è obbligatorio indossare la mascherina e ulteriori limiti per gli assembramenti privati.

Ore 11.55 – Ue, Sassoli due volte negativo: domani partecipa al summit
Dopo un primo test negativo la settimana scorsa, anche questa settimana «sono risultato negativo» al Covid. «In linea con le norme, rimarrò in autoisolamento oggi. Domani tornerò in Parlamento e parteciperò al Consiglio Europeo». Ne dà notizia sui social lo stesso presidente del Parlamento Europeo David Sassoli.

Ore 11.44 – Ricciardi: «Prima di novembre rischio 16mila casi al giorno» «Qualche giorno fa ho stimato che se non si fossero prese misure come quelle che stiamo prendendo adesso si sarebbe potuto arrivare a novembre a 16 mila casi (al giorno, ndr). In realtà il ritmo di crescita è talmente forte che potremmo arrivarci anche prima. Per cui è necessario rispettare le vecchie regole e introdurre queste nuove». Lo ha detto il consulente scientifico del ministero della Salute, Walter Ricciardi, ospite su Tv2000 commentando l’andamento dei contagi in Italia.

Ore 11.41 – Pisano: «Immuni ci protegge, ok anche da Consiglio Europa»
«Il primo motivo per scaricare Immuni», in questa nuova ondata di contagi, è «innanzitutto perché ci protegge». Così la ministra dell’Innovazione tecnologica e della digitalizzazione, Paola Pisano, ad Agorà, su Rai Tre. La ministra ha ricordato che l’app «è già stata scaricata da oltre 8,5 milioni di persone» (ad oggi 8.605.896 milioni ndr) e che è «notizia di questi giorni che il Consiglio d’Europa, l’organismo internazionale che unisce 47 Paesi e promuove diritti umanitari e democrazia, ha espresso parere favorevole su questa applicazione». Proprio perché, ha detto Pisano, «Immuni è nata in virtù di una legge che tutela la privacy e la volontarietà nell’uso».

Ore 11.34 – Il virologo Pregliasco: «Troppi sui mezzi in orari di punta»
«In effetti negli orari di punta, a Milano, si vedono troppi assembramenti. Occorre recuperare il distanziamento, a mio parere potenziando lo smart working e dilazionando i tempi di ingresso a scuola e sul lavoro. Penso che anche la didattica a distanza per i ragazzi più grandi, dai 16 anni, potrebbe essere utile. Almeno in queste settimane». Così all’Adnkronos Salute il virologo dell’Università degli Studi di Milano, Fabrizio Pregliasco. E se la situazione nazionale è gestibile e la curva può essere piegata, «occorre tenere a mente gli scenari che ci arrivano dai modelli matematici: il peggiore ci dice quello che potrebbe accadere se non facciamo nulla. Ebbene, è importante ridurre gli assembramenti e rispettare, tutti, le misure. Anche perché è vero che gli asintomatici sono meno contagiosi, ma non li riconosciamo».

Ore 11.10 – In Croazia nuovo record, 748 casi nelle 24 ore,4 morti
In Croazia continua l’impennata dell’epidemia di Covid con 748 casi confermati nelle ultime 24 ore, numero che segna un nuovo record giornaliero. A riferirlo l’Unità di crisi della Protezione civile che ha introdotto una serie di nuove misure restrittive. L’ultimo record giornaliero era di 547 infezioni raggiunto venerdì scorso. Anche il totale dei pazienti con l’infezione attiva, ad oggi 3.210, è al massimo. Di questi 441 sono in cura ospedaliera e 27 richiedono anche l’aiuto della respirazione artificiale. Da ieri sono decedute quattro persone, che portano il numero delle vittime del Covid-19 in Croazia a 334. Dall’inizio della pandemia nel Paese sono stati registrati 21.741 contagi (qui la mappa del contagio nel mondo).

Ore 11.02 – Superati i 38 milioni di casi nel mondo
In tutto il mondo sono stati superati i 38 milioni di casi di coronavirus. Lo si legge negli aggiornamenti della Johns Hopkins University. In particolare, il numero dei contagi è di quasi 38.144.000. Al primo posto sempre gli Stati Uniti (7.858.344), seguiti da India (7.239.389) e Brasile (5.113.628). Le vittime sono 1.086.399, 216.000 soltanto negli Usa.

§Ore 10.48 – Impennata di casi in Belgio, +93% in sette giorni
Continuano a salire i contagi da coronavirus in Belgio. Secondo gli ultimi dati diffusi dall’Istituto di sanità pubblica Sciensano tra il 4 e il 10 ottobre ci sono state in media 5.057 contagi al giorno. Si tratta di un aumento del 93% rispetto al precedente periodo di sette giorni. Lo scrive l’agenzia di stampa Belga. Venerdì scorso è stato registrato il picco di 7.030 nuovi contagi.

Ore 10.30 – Grecia, obbligatoria mascherina in tutti i luoghi di lavoro
In Grecia a partire da oggi sarà obbligatorio indossare una mascherina in tutti i luoghi di lavoro al chiuso e nelle aree pubbliche all’aperto dove c’e’ affollamento. Lo ha annunciato il viceministro della Protezione civile Nikos Hardalias, sottolineando che la misura si applica in tutto il Paese indipendentemente dai livelli di trasmissione del coronavirus a livello locale.

Ore 10.28-Crisanti: «Possibile lockdown a Natale»
«Credo che un lockdown a Natale sia nell’ordine delle cose: si potrebbe risettare il sistema, abbassare la trasmissione del virus e aumentare il contact tracing. Così come siamo il sistema è saturo». Così Andrea Crisanti, virologo dell’università di Padova a Studio 24 su Rainews citando l’esempio della Gran Bretagna che ha deciso di fare lockdown durante le vacanze scolastiche.

Ore 9.58 – Nuova Zelanda si ritira da amichevole con Inghilterra
La Nuova Zelanda ha deciso di ritirarsi dall’amichevole di calcio che avrebbe dovuto giocare il prossimo 12 novembre contro l’Inghilterra. «La natura mutevole delle restrizioni di viaggio e della disponibilità di voli commerciali a causa del Covid ci dice che non abbiamo la certezza di poter schierare una squadra a Wembley», si legge in una nota del Ceo della federazione neozelandese, Andrew Pragnell, che si riferisce all’incontro programmato il mese prossimo.

Ore 8.50 – Lockdown in Israele prorogato fino a domenica
Il lockdown in Israele è stato prorogato fino a domenica 18 ottobre. Lo ha stabilito all’unanimità il Comitato governativo sul coronavirus che al tempo stesso ha per ora escluso ogni allentamento delle restrizioni in atto nel Paese. È stato tuttavia deciso che giovedì ci sarà una nuova riunione per decidere se mitigare alcune norme «in accordo con la morbilità indicata dalle statistiche», in particolare quelle per ristoranti, la riapertura degli asili e i piccoli commerci. Continuano intanto a scendere i contagi, arrivati a 2.255 su 41mila tamponi con un tasso di infezione del 5,4% (ieri era oltre il 7%). In calo anche i malati gravi che sono 808 (883 una settimana fa) ma salgono invece i decessi arrivati a 2055.

Ore 8.08 – Nuovo record in India: 63.509 nuovi casi in 24 ore
Nuovo record di casi in India: il Paese supera i 63mila nuovi casi di Covid (63.509, +8mila rispetto al giorno precedente), che portano il totale a oltre 7,2 milioni. Il Paese è secondo solo agli Usa. Il ministero della Salute ha anche segnalato 730 morti nelle ultime 24 ore, dato che porta il bilancio delle vittime a 110.586. Il mese scorso il Paese ha registrato più di mille morti al giorno.

Ore 8.00 – Controlli Nas in quasi 1.900 ristoranti e birrerie
Intervento dei Nas, in stretta collaborazione con i reparti territoriali dell’Arma, presso 1.898 esercizi di ristorazione e somministrazione di alimenti e bevande, quali ristoranti, pizzerie, trattorie, fast-food, pub, birrerie e bar. Nel corso dei controlli sono state contestate 351 violazioni, con particolare riferimento al mancato uso delle mascherine di protezione facciale (43%) e all’assenza di informazioni relative alle cautele da adottare da parte della clientela (13%). Altre violazioni hanno interessato nel 9% la distanza insufficiente tra i tavoli, il mancato distanziamento sociale tra le persone (9%), l’assenza di prodotti igienizzanti all’interno o all’ingresso dei locali (l’8%), la mancata procedura di pulizia e sanificazione degli ambienti (3%).

Ore 7.45 -Germania oltre 5mila nuovi contagi: prima volta da aprile
Per la prima volta da metà aprile, la Germania supera 5mila nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore con 5.132 contagi confermati. Sono i dati diffusi dal Robert Koch Institute: il giorno prima si erano avuti 4.122 casi. Il più alto numero di contagi in Germania in 24 ore si era avuto ai primi di aprile quando si erano superati i 6mila casi al giorno. L’aumento odierno porta il totale a 334.585 casi confermati. L’RKI ha registrato anche un balzo dei decessi dai 13 del giorno prima ai 40 odierni. Il numero totale di morti da coronavirus in Germania è quindi salito a 9.677.

Sorgente articoli: Vai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *