Categorie
Argentina Canada Coronavirus MONDO Sanità USA Vaccini

Coronavirus, oltre 80 milioni di contagi nel mondo. I vaccinati sono già 4 milioni. Negli Usa è morto un americano su mille

Oggi è il V-day per l’Europa: parte la campagna di vaccinazione con Cominarty, il prodotto anti-Covid messo a punto da Pfizer-BioNTech. Ungheria e Slovacchia non hanno perso tempo e hanno cominciato già ieri
L’articolo Coronavirus, oltre 80 milioni di contagi nel mondo. I vaccinati sono già 4 milioni. Negli Usa è morto un americano su mille proviene da Open. …

Il dato relativo ai contagi da Coronavirus in tutto il mondo ha sfondato il tetto degli 80 milioni da inizio pandemia (80,2 milioni di casi totali). A diffondere i numeri dell’ultimo bilancio Covid è l’università americana Johns Hopkins secondo la quale le vittime legate al Covid sono state complessivamente oltre 1,76 milioni. Tra i Paesi più duramente colpiti dall’epidemia, al primo posto ci sono sempre gli Stati Uniti con quasi 19 milioni di persone colpite dal virus e oltre 331mila vittime. Al secondo posto troviamo invece l’India con oltre 10 milioni di casi totali e 147mila morti, segue il Brasile con 7,4 milioni di casi e 190mila decessi. Oggi intanto è il V-day per l’Italia (dove il rapporto positivi/tamponi ieri è salito al 12,8%) e per tutti gli altri Paesi europei. Parte dunque la campagna di vaccinazione con Cominarty, il prodotto anti-Covid messo a punto da Pfizer-BioNTech. Ungheria e Slovacchia non hanno perso tempo e hanno cominciato già ieri. A livello mondiale, sono già circa 4 milioni le persone alle quali è stato somministrato il vaccino.

Usa

EPA/ALEX GALLARDO

Morto per Covid un americano su mille

Una persona su mille uccisa dal Covid negli Stati Uniti. È stato diffuso il dato relativo alle morti legate al Coronavirus nel Paese più duramente colpito dalla pandemia. Stando ai numeri diffusi dalla John Hopkins University, i decessi registrati ufficialmente fino ad ora sono arrivati a quota 331.116, su una popolazione che, in base ai dati del Census Bureau, è di 330.750.000 abitanti. Il conto è presto fatto.

Canada

EPA/NEIL HALL

Primi due casi di variante inglese

Anche in Canada sono stati registrati le prime due infezioni della cosiddetta variante britannica del Coronavirus. Si tratta di una coppia che è stata subito messa in isolamento. I casi fin qui registrati di questa mutazione sono tutti asintomatici. Il Canada ha riportato da inizio pandemia 542.000 casi e 14.800 vittime.

Argentina

EPA/JUAN IGNACIO RONCORONI

La campagna di vaccinazione comincia martedì con lo Sputnik V in arrivo da Mosca

Comincerà martedì la campagna di vaccinazione in Argentina. Ad annunciarlo nelle ultime ore è stato il presidente argentino Alberto Fernández secondo cui lunedì dovrebbero arrivare da Mosca le dosi concordate del vaccino russo Sputnik V in tutte le province del paese. I governatori provinciali puntano su una campagna di comunicazione efficace e hanno annunciato che si faranno vaccinare in diretta per dare l’esempio alla popolazione. L’obiettivo è, come per l’Italia, vaccinare tutte le persone più a rischio entro il prossimo autunno.

Per cominciare la campagna argentina, dalla Russia sono dunque in arrivo 300.000 dosi di Sputnik V per immunizzare 150.000 persone. «Abbiamo avuto la possibilità di raggiungere un risultato che nessuna delle nazioni della cosiddetta periferia ha raggiunto, ha evidenziato Fernández nel suo ultimo discorso». Nel frattempo, il ministero della Salute ha reso noto che negli ultimi tre giorni, fra giovedì e sabato, sono stati registrati 14.402 contagi per un totale complessivo di 1.578.267 casi, e 187 morti che hanno portato il bilancio totale delle vittime per Covid a quota 42.501.

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *