Categorie
Coronavirus Esteri

Coronavirus, una vittima e almeno 260 contagi dopo il raduno dei motociclisti in South Dakota

Alla più grande manifestazione tenuta negli Stati Uniti dall’inizio della pandemia avevano partecipato circa 400 mila persone: da allora contagi registrati in 11 Stati …

Fra il 7 e il 16 agosto migliaia di motociclisti erano arrivati a Sturgis, in South Dakota, per l’ottantesima edizione annuale del Motorcycle Rally, senza curarsi delle norme di distanziamento sociale raccomandate per evitare di contrarre il coronavirus. Quella di Sturgis — cittadina di 7 mila abitanti lungo la Interstate 90 che collega il Paese da Est a Ovest, unendo Boston e Seattle — è stata la più grande manifestazione tenuta negli Stati Uniti dall’inizio della pandemia: circa 400 mila persone a cavallo delle proprie motociclette si erano riversate nella piccola Main Street, avevano affollato i bar, i casinò e i negozi di tatuaggi senza indossare la mascherina e, soprattutto, avevano messo in allarme le autorità sanitarie: rispetto al 2019 c’era stato i partecipanti erano calati di appena l’8%. «Mi sono fidata della mia gente, e loro si sono fidati di me», aveva twittato la governatrice repubblicana Kristi Noem prima del raduno. «Non vediamo l’ora di mostrare ai turisti quello che il nostro stato ha da offrire».

Da allora si è verificato un aumento diffuso dei contagi in tutto il Midwest, i dipartimenti della salute hanno contato 260 casi di positività in 11 stati e, ieri, è stata confermata la prima vittima: un motociclista del Minnesota sui sessant’anni e con condizioni di salute preesistenti, che era stato ricoverato in terapia intensiva dopo essere tornato dal raduno. Gli epidemiologi ritengono però che il conteggio sarebbe necessariamente incompleto: molti dei partecipanti rifiutano di farsi il tampone, e in alcuni stati il tracciamento dei contatti è piuttosto limitato. Secondo un’analisi della società Camber System, dopo aver lasciato il raduno i partecipanti avrebbero visitato il 61% delle contee americane.

3 settembre 2020 (modifica il 3 settembre 2020 | 16:39)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sorgente articoli: Vai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *