Categorie
Coronavirus Salute

Le (grandissime) differenze fra i virus e i batteri utili per capire meglio il Covid-19

I primi non possono sopravvivere se non infettano una cellula, mentre i secondi possono avere un’esistenza autonoma e causare gravi malattie ma anche convivere utilmente con noi …

22 maggio 2020 – 16:57

I primi non possono sopravvivere se non infettano una cellula, mentre i secondi possono avere un’esistenza autonoma e causare gravi malattie ma anche convivere utilmente con noi

di Antonella Sparvoli

Sentiamo parlare ogni giorno di virus e batteri: ma quali sono le caratteristiche di questi agenti patogeni con cui ci troviamo spesso a fare i conti? Innanzitutto c’è una grande differenza tra virus e microrganismi come batteri, protozoi o funghi. Per quasi un secolo la comunità scientifica ha cambiato ripetutamente idea su che cosa fossero i virus, per arrivare a collocarli in una sorta di limbo tra vivente e non vivente. «I virus non possono infatti replicarsi in modo autonomo ma solo all’interno di cellule vive e per questo vengono considerati dei parassiti intracellulari obbligati dal punto di vista genetico» spiega Francesco Broccolo, professore di microbiologia all’Università degli Studi Milano-Bicocca.

GettyImages

GettyImages

prev
Virus: le caratteristiche next

GettyImages

Scheda 1 di 5

22 maggio 2020 | 16:57

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sorgente articoli: Vai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *