Categorie
Coronavirus Cronache

Lo sfogo dell’infermiera: «Voi senza mascherina, io sudo dentro lo scafandro»

Lo sfogo di Rachele, infermiera dell’ospedale San Luca di Lucca: «Penso a tutti quegli imbecilli che continuano a dire che tanto il virus è finito. Col cavolo che il è finito» …

Rachele non usa giri di parole e si sfoga su Facebook contro «tutti quegli imbecilli che continuano a dire che tanto il virus è finito». Lei è un’infermiera dell’ospedale San Luca di Lucca e ha deciso di raccontare il suo punto di vista postando anche una sua foto con quello che chiama «questo bello scafandro». Pensa agli «imbecilli», scrive, mentre si infila «per l’ennesima volta» l’abbigliamento da infermiera di «prima linea» nella lotta al Coronavirus.

Il post

«Stamani ho pensato a quanti mesi abbiamo tirato nel cesso. Col cavolo che il virus è finito», aggiunge Rachele. Come raccontato dal Corriere Fiorentino, il post (rimosso dopo qualche ora) era destinato a tutte quelle persone che non rispettano le norme di prevenzione: tra assembramenti selvaggi e gente senza mascherina. «Voi — aggiunge Rachele — andate pure al mare, che io mi diverto a sudare dentro a questo “coso” di plastica. Avete fatto bene a riaprire le discoteche, era di primaria necessità. E fate bene ad andare in giro senza mascherina, fate proprio bene. Meritate l’estinzione» .

LEGGI ANCHE

«Ricominciate con la buffonata degli eroi

È lo sfogo di un’infermiera, impegnata – dall’inizio della pandemia – come tanti colleghi nella lotta contro il virus. «Mi raccomando — conclude — ora ricominciate con quella buffonata degli eroi. L’unica medaglia che ci meritiamo è quella per non aver ancora commesso una strage nei confronti dei cretini che popolano questa Terra. Riflettete». Un post che è immediatamente diventato virale, raccogliendo tanti commenti positivi ma anche alcuni negativi. Sempre secondo quanto riportato dal Corriere Fiorentino, lo sfogo di Rachele non è stato molto apprezzato l’Asl Toscana Nord Ovest che pare stia ipotizzando una possibile misura disciplinare nei confronti della donna, non per i toni del post quanto per i toni ritenuti estremamente forti.

1 agosto 2020 (modifica il 1 agosto 2020 | 20:38)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sorgente articoli: Vai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *