Categorie
Coronavirus Spettacoli

Nek canta al Twiga davanti ai clienti senza mascherina, attacchi sui social

Qualche settimana fa il cantautore era stato scelto dall’Ausl di Modena come testimonial delle misure di prevenzione anti-Covid. Fa discutere il concerto nel locale di Daniela Santanché …

Mercoledì 26 agosto Nek si è esibito nel corso di una serata cena più musica al Twiga Beach Club, stabilimento balneare di Marina di Pietrasanta (tra i cui soci figura anche Daniela Santanché, che ha strenuamente difeso nei giorni scorsi tutte le misure anti Covid messe in atto). Il locale attualmente, in base alle norme in vigore, prevede soltanto l’accesso mediante prenotazione di un tavolo, ma nei video caricati su Instagram dai clienti si vedono numerosi astanti — in piedi accanto al cantautore — ballare senza distanziamento e senza mascherina.

La campagna di sensibilizzazione

Quella sera Nek si trovava a cena con la sua famiglia nel lido, e durante la serata gli era stato chiesto di accennare un paio di canzoni (non si trattava di un concerto vero e proprio quindi). In seguito alla diffusione dei video nel giro di breve tempo i profili social dell’artista si sono riempiti di commenti negativi, anche perché proprio qualche settimana fa Nek era stato scelto dalle aziende sanitarie modenesi (Azienda Usl di Modena, Azienda Ospedaliero Universitaria di Modena e Ospedale di Sassuolo Spa) come testimonial di una campagna di sensibilizzazione destinata ai giovani sulle misure di prevenzione da mettere in atto per scongiurare il contagio. Ovvero lavaggio delle mani, distanziamento sociale e mascherina. «Ma che ti è preso ieri sera?», ha scritto un utente, mentre un altro ha commentato: «Poi dite che non ci sono stati i controlli. Siete persone che pensano solo a se stesse e al proprio ego smisurato. A costo di far soldi mettete a repentaglio la vita degli altri. Ne pagherete le conseguenze».

Tamponi al personale tutti negativi

Intanto Mario Cambiaggio, amministratore delegato della società Twiga srl, ha comunicato in una nota che «sono arrivati gli esiti dei tamponi laringofaringei eseguiti dalla Azienda USL Toscana nord ovest al personale del locale Twiga: sono tutti negativi al Coronavirus. Esprimiamo soddisfazione nell’apprendere che le misure che sono state adottate nell’arco di tutta la stagione siano state efficaci e abbiano portato a un risultato più che eccellente. Il Twiga rimane aperto come ristorante fino alla seconda settimana di settembre».

28 agosto 2020 (modifica il 28 agosto 2020 | 10:38)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sorgente articoli: Vai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *