Categorie
Coronavirus CorriereTV

Sgarbi con la mascherina solo sul naso, portato via di peso (di nuovo) dai commessi: «Ritornerò»

Nuova polemica da parte del critico d’arte sull’uso delle mascherine. Fico lo riprende. Lui: «È un fascista» …

Nuova polemica da parte del critico d’arte sull’uso delle mascherine. Fico lo riprende. Lui: «È un fascista» – Ansa /CorriereTv CONTINUA A LEGGERE »

Show polemico di Vittorio Sgarbi in Aula alla Camera. Il deputato ha preso la parola nell’ambito della commemorazione di Jole Santelli e ha spostato la mascherina durante il suo discorso, posizionandola soltanto sul naso. Il Presidente Fico lo ha richiamato, al che il critico d’arte ha protestato: «Non riesco a parlare». «Questo non la esime dal rispettare le regole» ha replicato Fico. Dopo un attimo di esitazione Sgarbi ha attaccato: «Lei è un fascista». «Onorevole – ha immediatamente risposto Fico – lei non può insultare la presidenza». Poi, visto che saliva il brusio dai banchi, Fico ha aggiunto riferendosi alla commemorazione di Santellli: «Non rompiamo questo momento». Appello che è stato accolto da tutti Sgarbi compreso che ha concluso l’intervento.

Successivamente Sgarbi è stato espulso dalla vicepresidente Maria Edera Spadoni, dopo essere stato ripetutamente richiamato a indossare la mascherina. In una fase concitata del dibattito, infatti, Sgarbi stava gridando senza indossare la mascherina. Appena la presidente Spadoni ha espulso Sgarbi la seduta è stata sospesa. Il critico d’arte si è rifiutato di lasciare l’Aula, e nell’edificio sono scesi i deputati della Lega che gli hanno fatto da scudo creando però un assembramento al centro dell’emiciclo, suscitando le proteste della maggioranza. Per far rispettare l’ordine di espulsione sono stati quindi chiamati i commessi, che però hanno prima dovuto passare a contatto con i deputati al centro e poi hanno dovuto prendere di peso Sgarbi. Il critico d’arte poi commenta così su Twitter: «Sono stato nuovamente espulso dall’aula di Montecitorio. Lo faccio per tenere allenati i commessi. Ritornerò».

Sorgente articoli: Vai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *