Categorie
Coronavirus Tecnologia

Spesa, mascherine e giardinaggio: ecco di cosa abbiamo parlato quest’anno su Tinder

I nuovi trend nelle conversazioni e nelle bio evidenziati dal report annuale dell’app di dating Tinder …

L’emoticon più utilizzata è stata quella del faccino con la mascherina e gli argomenti più gettonati per iniziare una conversazione la pandemia e il lockdown. Prevedibile, in fin dei conti: l’effetto Coronavirus, quest’anno, ha invaso anche l’app di dating Tinder come rivela il report con i dati annuali appena diffuso. E non solo nelle chat private, ma anche nel modo in cui gli utenti hanno scelto di descriversi nelle proprie bio. Utenti, tra l’altro, la cui età media si è sensibilmente abbassata proprio a causa del Covid-19. Durante la quarantena, infatti, gli under 25 sono aumentati del 67%. Ma in generale è aumentato anche il tempo e l’attività degli iscritti all’app, indipendentemente dall’età: più iscritti ma anche più swipe, e infine più chat.

I trend nelle conversazioni

L’anno scorso, in Italia, l’emoticon più utilizzata nelle conversazioni era stata la face palm. Quest’anno vincono la figura con le spalle alzate e il faccino con la mascherina. Ma nella top ten ne spunta anche un’altra legata alla pandemia, ma ben più curiosa: il carrello della spesa. Che fa il paio con la parola supermercato che, come segnala il report, quest’anno ha visto un incremento di menzioni nelle conversazioni del 400% rispetto al 2019 (non è una sorpresa, degli appuntamenti romantici tra gli scaffali ne avevamo già parlato qui). A proposito di parole stra-utilizzate: anche il termine mascherina ha segnato un incremento considerevole rispetto all’anno precedente, pari al 212%.

I trend nelle bio

Nelle bio, invece, prosegue un trend già evidenziato l’anno scorso: quello di descriversi usando (anche) l’emoticon di un arcobaleno. Durante il 2019 avevo fatto un balzo del 15% a livello globale, quest’anno ha segnato un ulteriore +53%. Che sia un riferimento all’orgoglio lgbt+ o un simbolo di positività (o entrambi), il risultato è lo stesso: l’arcobaleno piace, e parecchio. Un’altra curiosità sulle bio, però, riguarda il verbo urlare: lo ha inserito il 49% dei membri in più rispetto all’anno scorso.

Leggi anche:

…e i semi?

E poi ci sono i semi. Il report di Tinder ipotizza che si tratti di un riferimento alle relazioni da coltivare o che possa suggerire un interesse per il giardinaggio (soprattutto durante il lockdown). Quale che sia la ragione, l’utilizzo della parola seme nelle conversazioni è cresciuta del 14% mentre l’uso dell’emoticon del 56%.

7 dicembre 2020 (modifica il 7 dicembre 2020 | 11:07)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sorgente articoli: Vai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *