Categorie
cronaca

Coronavirus, al nido gruppi di 3 bimbi e giochi sanificati: il piano per gli asili

Lo schema per riaprire i nidi, anticipato il sindaco di Firenze Dario Nardella …

Micro nidi con gruppetti di tre bambini per ogni operatore. Rigorosissime norme sanitarie. Entrate e uscite scaglionate per evitare gli assembramenti dei genitori. Massima separazione tra i diversi nuclei di piccoli che non dovranno mai mescolarsi, per scongiurare che eventuali contagi si diffondano. Da casa, poi, non si potrà portare nulla e i giochi del nido saranno più volte al giorno sanificati. Sono queste, spiega il sindaco Nardella, “le regole a cui il tavolo interministeriale e i sindaci stanno lavorando per il piano infanzia”. Perché oltre ai parchi (aperti dal 4 maggio), con la possibilità di affidare i bambini a degli educatori per farli giocare all’aperto, a giugno, oltre ai centri estivi, potrebbero riaprire anche i nidi, dedicati alla fascia dei più piccoli, 0-3 anni. Il presidente Conte lo ha annunciato ieri. Naturalmente se il comitato tecnico scientifico approverà i protocolli che i ministri di Istruzione, Ricerca e Salute stanno mettendo punto, con il coordinamento della ministra della Famiglia, Elena Bonetti. 
 
Crediti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *