Categorie
cronaca

Coronavirus, casi in aumento in 10 Regioni. “Impatto sulle scuole in 2-3 settimane”

Report settimanale del ministero della Salute e dell’Istituto superiore di Sanità: “Situazione in peggioramento per la ottava settimana consecutiva”. Rt a 0.95. Il ministro Speranza: “Pronti a ogni evenienza”. Ipotesi test anche per chi arriva dalla Gran Bretagna …

Da otto settimane la curva dei contagi da Coronavirus continua a crescere, così come il numero dei focolai attivi. Il report di monitoraggio settimanale di ministero della Salute e Istituto Superiore di Sanità, riferito al periodo 14-20 settembre, registra ancora un aumento dei casi. “Ci teniamo pronti ad ogni evenienza nel senso che abbiamo bisogno di essere pronti a misure qualora dovessero essere necessarie a livello di piccoli territori, a livello diciamo sub provinciale, mentre escludiamo in questo momento interventi più larghi” ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza. E intanto si fa strada l’ipotesi di un test obbligatorio anche per chi arriva dalla Gran Bretagna. 

Nel rapporto del dicastero e dell’Iss si legge che “il virus oggi circola in tutto il paese. Si conferma un aumento nei nuovi casi segnalati in Italia per la ottava settimana consecutiva con una incidenza cumulativa negli ultimi 14 giorni di 31.4 per 100mila abitanti mentre era a 29,4 per 100.000 abitanti nelle due settimane precedenti”.

E ancora non è possibile valutare l’impatto che l’apertura delle scuole avrà sull’andamento dell’epidemia. “Questo aspetto – scrivono infatti gli esperti – sarà valutabile a partire dalle prossime 2-3 settimane”. Nella settimana in esame non è stata ancora accertata una trasmissione del virus nell’ambito scolastico sebbene siano stati identificati numerosi casi sporadici in concomitanza con la riapertura delle scuole.
Cronaca Crediti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *