Categorie
cronaca

Coronavirus e resilienza: così la “sorellanza” aiuta le donne a reagire meglio

Un’indagine Eumetra per il progetto “Kérastase RiseStrong” ha rilevato che il 48% del campione femminile affronta le avversità “senza farsi travolgere” rispetto al 41% degli uomini. E per il 57% è fondamentale l’aiuto delle amiche …

Più, solidali e più capaci di reagire di fronte alle situazioni di crisi, come l’emergenza coronavirus e il conseguente lockdown. Una ricerca dell’Istituto Eumetra MR per il progetto “Kérastase RiseStrong” per la crescita e l’autodeterminazione delle donne nella società, ha rilevato che nei momenti di difficoltà le donne sono più reattive e resilienti: il 48% reagisce infatti alle avversità “senza farsi travolgere” rispetto al 41% degli uomini, con valori superiori nell’età più matura, tra i 35 e i 54 anni (50% delle donne).

Dall’Indagine realizzata alla fine di settembre su un campione rappresentativo della popolazione italiana sia maschile sia femminile tra i 18 e i 75 anni, emerge anche che a sostenere le donne nelle avversità sono anche i rapporti con le amiche: il 57% delle donne dichiara di avere ricevuto aiuto da altre donne nei momenti di difficoltà, mentre per gli uomini questa percentuale scende al 47%. La sorellanza raggiunge i livelli più alti tra le giovani donne tra i 18 e i 34 anni (67% dei casi).

Dalla ricerca è emerso che un italiano su cinque ha paura di sbagliare “molto spesso” e la percentuale arriva al 74% se si considerano anche coloro che hanno questo timore “abbastanza spesso”. Tuttavia per 8 italiani su 10 le avversità e le insicurezze che gli ostacoli determinano sono anche un’occasione di ripartenza, visto che per più di quattro italiani su cinque avere superato una difficoltà ha un effetto molto positivo sulla propria autostima e sul coraggio per affrontare il futuro. La consapevolezza di potere superare gli ostacoli con le proprie forze gioca un ruolo chiave nella capacità di reagire: se è vero che il 60% degli italiani affronta le difficoltà con l’aiuto di parenti e amici, uno su tre invece trova in sé stesso la forza per reagire.

L’indagine di Kérastase ha anche sondato gli effetti del lockdown sulla capacità di resilienza degli italiani. I risultati indicano che nonostante la pandemia abbia avuto ripercussioni anche gravi su ogni aspetto della vita, con conseguenze in parte non del tutto valutate a fondo su società ed economia, il momento di necessità ha anche attivato capacità di reazione insperate, tanto che un italiano su tre dichiara che la sua capacità di reagire e il suo coraggio sono aumentati dopo i mesi di quarantena collettiva.

Oltre all’indagine, il progetto Kérastase RiseStrong si è articolato in un video intitolato appunto “La Forza delle Donne”, che in pochissimo tempo ha superato due milioni di visualizzazioni;  un evento di Formazione ispirazionale dedicato a clienti e partner e una donazione in favore di Fondazione Pangea, che opera in Italia e all’estero nell’ambito dell’empowerment femminile

Il percorso formativo sulla resilienza e sulla capacità di adattarsi velocemente ai cambiamenti si è svolyo con un e-learning digitale Kérastase RiseStrong, attraverso testimonianze dirette di alcuni personaggi  quali la campionessa olimpica di scherma Elisa Di Francisca, medaglia d’argento alle Olimpiadi di Rio 2016, la scrittrice Elena Sacco, autrice del libro Siamo Liberi, nel quali affronta i temi della resilienza e l’attrice e dirigente sportiva Cristiana Capotondi, da sempre attenta alle iniziative per supportare le donne.

La donazione alla Fondazione Pangea Onlus, organizzazione no-profit che dal 2002 lavora per lo sviluppo economico e sociale delle donne e delle loro famiglie, contribuirà all’apertura di un salone di bellezza gestito da giovani donne sorde a Kabul, con l’acquisto del necessario materiale tecnico e la relativa formazione professionale e manageriale. La donazione inoltre sosterrà il progetto italiano di empowerment femminile “Giovani donne: che impresa!” rivolto a donne tra i 20 e i 40 anni, con l’obiettivo di fornire loro il supporto di esperti per lo sviluppo di un business di successo e formarle con competenze finanziarie e manageriali.

Crediti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *