Categorie
cronaca

Coronavirus, il bollettino di oggi 18 novembre: 34.283 nuovi contagi

Ieri i contagiati sono stati 32.191, i morti 731. (Articolo in aggiornamento) …

Oggi si contano  34.283 nuovi contagi da coronavirus e 753 vittime. Sono i dati registrati nelle ultime 24 ore da ministero della Sanità. Ieri i nuovi contagiati sono stati 32.191, i morti 731.

VALLE D’AOSTA

Calano i nuovi casi positivi al coronavirus in Valle d’Aosta: nelle ultime 24 ore sono stati rilevati 87 contagiati che portano il numero dei ‘positivi’ attuali a 2.093. È quanto si legge nel bollettino dell’Unità di crisi (in base ai dati Usl). Da registrare anche due decessi (in totale sono 259 dall’inizio della pandemia, 113 nella ‘seconda ondata’). Le persone sottoposte a tampone sono state 159. I nuovi guariti sono 155 (il totale sale a 3.234). I ricoverati sono 163 di cui 17 in terapia intensiva.

PIEMONTE

Sono 63 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 5 verificatisi oggi. Il totale è ora 5253 deceduti risultati positivi al virus, 808 Alessandria, 313 Asti, 261 Biella, 568 Cuneo, 501 Novara, 2320 Torino, 271 Vercelli, 160 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 51 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte. I casi di persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte sono 134.828 , + 3.281 rispetto a ieri, di cui 1094, il 33% sono asintomatici, e così ripartiti: 924 screening, 1093 contatti di caso, 1264 con indagine in corso, 250 in Rsa e strutture socio-assistenziali, 187 in ambito scolastico, 2.844 tra popolazione generale. La suddivisione complessiva sulle diverse province evidenzia 11.676 Alessandria, 6223 Asti, 4.718 Biella, 17.278 Cuneo, 9.932 Novara, 73.694 Torino, 5.077 Vercelli, 4.078 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 807 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1.345 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 388 (+4 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 5.208 (+ 58 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 69.468 I tamponi diagnostici finora processati sono 1.322.809 (+17.755 rispetto a ieri), di cui 702.053 risultati negativi.

LIGURIA

La Liguria registra oggi 775 nuovi positivi su 6.806 tamponi effettuati, pari all’11,39% del totale. La gran parte dei nuovi contagi sono a Genova (358). Seguono La Spezia (212), Imperia (99), Savona (96) e il Tigullio (10). Sono morte altre 19 persone di età compresa tra i 60 e i 94 anni. In isolamento domiciliare ci sono 258 persone in piu’ di ieri mentre negli ospedali ci sono 21 pazienti in meno. Nel complesso ci sono 1489 ricoverati in Liguria, di cui 118 in terapia intensiva. I guariti sono 603 in più di ieri.

LOMBARDIA

TRENTINO

 

ALTO ADIGE

Sono 581 i nuovi casi positivi al Covid in Alto Adige su 3.468 tamponi effettuati dai laboratori dell’Azienda sanitaria nelle ultime 24 ore. Sono 11 i decessi e 353 le persone sono ricoverate in ospedale, altre 39 si trovano in terapia intensiva. Nelle strutture private convenzionate sono ricoverati 128 pazienti, altri 96 sono nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes. Sono quasi diecimila le persone in isolamento domiciliare: 9.676 (delle quali 10 di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta). I collaboratori dell’Azienda sanitaria positivi al test sono 858 (549 guariti, al 14  novembre), mentre i medici di medicina generale e pediatri di libera scelta positivi sono 32 (28 guariti).

Made with Flourish

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia torna a crescere la curva dei contagi: ne sono stati rilevati 796 di nuovi (il 10,9 per cento dei 7.301 tamponi eseguiti) e 11 decessi da Covid-19. Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Le persone risultate positive al virus in regione dall’inizio della pandemia ammontano in tutto a 20.725, di cui: 5.607 a Trieste, 8.452 a Udine, 3.995 a Pordenone e 2.413 a Gorizia, alle quali si aggiungono 258 persone da fuori regione. I casi attuali di infezione sono 10.930. Salgono a 49 i pazienti in cura in terapia intensiva e a 470 i ricoverati in altri reparti. I decessi complessivamente ammontano a 567, con la seguente suddivisione territoriale: 253 a Trieste, 162 a Udine, 134 a Pordenone e 18 a Gorizia. I totalmente guariti sono 9.228, i clinicamente guariti 176 e le persone in isolamento 10.235. 
 

VENETO

Sono 2.972 i nuovi positivi al coronavirus trovati in Veneto nelle ultime 24 ore, 109.938 dall’inizio dell’emergenza a oggi. Cresce di 101 posti letto l’occupazione dei reparti di ospedale (2.192 posti in totale) così come crescono le terapie intensive, +11 da ieri per un totale di 291. Superata la soglia psicologica dei tre mila decessi dal 21 febbraio ad oggi (3019 per la precisione) con 52 casi registrati nelle ultime 24 ore.

EMILIA – ROMAGNA

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 95.654 casi di positività, quindi 2.371 in più rispetto a ieri, su un totale di 20.732 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è oggi dell’11,4 %, rispetto al 9,9% di ieri. Purtroppo, si registrano 53 nuovi decessi. Nel dettaglio, in provincia di Bologna i morti sono 25, cioè 6 donne rispettivamente di 81, 80, 73, 56 anni e due di 95 anni, a cui si aggiungono 19 uomini di cui 2 di 97 e 2 di 91 anni e gli altri rispettivamente di 93; 87; 84; 83; 80; 82; 79; 78; 74; 71;72; 64; 61; 60 e 59 anni. In provincia di Modena, invece, i decessi sono 11: otto donne, rispettivamente di 95; 92; 89; 87; 83; 81;79 e 60 anni e tre uomini di 89, 87, 83 anni. Ancora, 9 in quella di Reggio Emilia: 4 donne, una di 21 e le altre di 98, 86 e 76 anni, e 5 uomini rispettivamente di 91, due di 88 anni, e gli altri 82 e 79 anni; 3 i quella di Ferrara (due uomini di 82 e 66 anni, e una donna di 92 anni); 2 nella provincia di Ravenna (due uomini di 88 e 50 anni), 2 in quella di Rimini (entrambe donne, rispettivamente di 87 e 83 anni) e uno a Parma, un uomo di 91 anni.

TOSCANA

In Toscana sono 2.508 i positivi in più rispetto a ieri (1.759 identificati in corso di tracciamento e 749 da attività di screening) su un totale complessivo, da inizio epidemia, di 86.705 unità. I nuovi casi sono il 3% in più rispetto al totale del giorno precedente. L’età media dei 2.508 casi odierni è di 47 anni circa (il 10% ha meno di 20 anni, il 26% tra 20 e 39 anni, il 37% tra 40 e 59 anni, il 19% tra 60 e 79 anni, l’8% ha 80 anni o più). I guariti crescono dell’8,9% e raggiungono quota 30.573 (35,3% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.385.511, 22.365 in più rispetto a ieri, di cui l’11,2% positivo. Sono invece 10.475 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 23,9% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 2.721 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 54.110, -0,1% rispetto a ieri. I ricoverati sono 2.087 (18 in più rispetto a ieri), di cui 282 in terapia intensiva (5 in più). Oggi si registrano 55 nuovi decessi: 32 uomini e 23 donne con un’età media di 82,7 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 31 a Firenze, 4 a Prato, 2 a Pistoia, 4 a Massa Carrara, 1 a Lucca, 8 a Pisa, 2 a Arezzo, 3 a Grosseto. Alcuni dei decessi comunicati agli uffici della Regione nelle ultime 24 ore si riferiscono a morti avvenute nelle settimane scorse. Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione. Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 2.087 (18 in più rispetto a ieri, più 0,9%), 282 in terapia intensiva (5 in più rispetto a ieri, più 1,8%). Le persone complessivamente guarite sono 30.573 (2.495 in più rispetto a ieri, più 8,9%): 1.966 persone clinicamente guarite (133 in più rispetto a ieri, più 7,3%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 28.607 (2.362 in più rispetto a ieri, più 9%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo.

UMBRIA

Sono 501 i nuovi casi di positività rilevati in Umbria. Sale quindi a 11.279 il numero degli attualmente positivi. Sono 11 invece i nuovi decessi registrati per un totale di 286. Lo rende noto la Regione nell’aggiornamento quotidiano dei dati pubblicato sul sito.
 

LAZIO

“Oggi su quasi 27 mila tamponi nel Lazio (+1.811) si registrano 2.866 casi positivi (+328), 80 i decessi (+21) e +550 i guariti. Salgono i decessi e record dei guariti”. Così l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato.”Stabile il rapporto tra positivi e i tamponi, calano i ricoveri (-10) e salgono le terapie intensive (+10) – aggiunge l’assessore . Scenario di trasmissione del virus stabile. La zona gialla non è scontata ma dipende dal rigore nei comportamenti”. Nel dettaglio viene riferito che nella Asl Roma 1 sono 549 i casi nelle ultime 24 ore, e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia’ noto; 55 sono ricoveri; si registrano quindici decessi d persone con patologie pregresse. Nella Asl Roma 2 sono 507 i nuovi casi, sono isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia’ noto. Ben 225 i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Si registra il decesso di 21 persone con patologie pregresse. Nella Asl Roma 3 ci sono 249 casi nelle ultime 24 ore, casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia’ noto. Otto le persone decedute, anche in questo caso erano affette da patologie pregresse. Nella Asl Roma 4 sono 88 i nuovi casi, anche qui si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia’ noto. Si registra l decesso d 5 persone con patologie pregresse. Nella Asl Roma 5 ci sono 477 nuovi casi, isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Otto le persone con patologie pregresse che sono decedute. Nella Asl Roma 6 sono 242 i casi nelle ultime 24 ore, isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto; sete decessi, anche in questo caso si trattava d persone gia’ con altre malattie. Nelle province del Lazio si registrano 754 casi e sono sedici i decessi nelle ultime 24 ore. Nella Asl di Latina sono 244 i nuovi casi, e si tratta di un caso di rientro dalla Lombardia e d casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano decessi di persone di 73, 76 e 83 anni con patologie pregresse. Nella Asl di Frosinone 343 nuovi casi, del tipo isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano i decessi di due persone (71 e 96 anni) già con patologie. Nella Asl di Viterbo sono 88 i nuovi casi, isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Ben nove i decessi: riguardano persone di 57, 78, 80, 81, 83, 85, 85, 85 e 93 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 79 casi, isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia’ noto. Due decessi: persone di 84 e 93 anni con patologie pregresse.
 

MARCHE

Nelle ultime 24ore 479 positivi al coronavirus nelle Marche su 1.789 nuove diagnosi. Lo comunica il Servizio Sanità della Regione: in tutto testati 4.802 tamponi tra cui 3.013 nel percorso guariti. Le percentuali positivi/tamponi sono del 26,77% se si considerano solo le nuove diagnosi, del 9,97% invece sul totale dei tamponi. I casi comprendono soggetti sintomatici (79), contatti in setting domestico (111), contatti stretti di casi positivi (126), in setting lavorativo (19), in ambienti di vita/socialità (22), in setting assistenziale (6), in setting scolastico/formativo (17), screening percorso sanitario (4). Per altri 95 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

ABRUZZO

Sono complessivamente 21.193 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Rispetto a ieri si registrano 641 nuovi casi (di età compresa tra 1 e 98 anni). I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 93, di cui 17 in provincia dell’Aquila, 11 in provincia di Pescara, 22 in provincia di Chieti, 43 in provincia di Teramo. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 9 nuovi casi e sale a 712 (di età compresa tra 70 e 90 anni, 6 in provincia dell’Aquila, 1 in provincia di Pescara e 2 in provincia di Chieti). Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 6.091 dimessi/guariti (+250 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 14.390 (+382 rispetto a ieri). Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 357.482 test (+4600 rispetto a ieri). 621 pazienti (+31 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 65 (-1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 13.704 (+352 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Del totale dei casi positivi, 6.714 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+260 rispetto a ieri), 4.092 in provincia di Chieti (+104), 4.324 in provincia di Pescara (+124), 5.634 in provincia di Teramo (+123), 207 fuori regione (-1) e 222 (+31) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.

CAMPANIA

MOLISE

BASILICATA Quattordici decessi per coronavirus si sono avuti ieri in Basilicata dove sono emersi altri 272 nuovi contagi, a fronte dei  2061 tamponi processati. Di questi, trentacinque si riferiscono a cittadini residenti fuori regione. Tra i nuovi positivi si contano 37 casi a Matera e 22 a Montalbano Jonico (Matera). È quanto fa sapere la giunta regionale. Sempre ieri sono guarite 45 persone. Cala, seppur di poco, il numero di ricoverati negli ospedali lucani, arrivati a quota 172, di cui ventotto nei reparti di terapia intensiva di Potenza e Matera.

PUGLIA

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano ha reso noto che oggi in Puglia, sono stati effettuati 10.265 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.368 casi positivi: 612 in provincia di Bari, 145 in provincia di Brindisi, 158 nella provincia Bat, 228 in provincia di Foggia, 97 in provincia di Lecce, 117 in provincia di Taranto, 8 residenti fuori regione, 3 provincia di residenza non nota. Sono stati registrati 28 decessi: 7 in provincia di Bari, 1 in provincia Bat, 1 in provincia di Brindisi, 14 in provincia di Foggia, 5 in provincia di Lecce.

CALABRIA

SICILIA


SARDEGNA Sono 422 in nuovi casi di positività al Covid-19 (a fronte di 3.551 tamponi) in Sardegna nelle ultime 24 ore. 186 casi sono stati rilevati attraverso attività di screening e 236 da sospetto diagnostico. Si registrano anche 10 decessi (350 in tutto): 6 uomini e 4 donne in un’età compresa fra 62 e 100 anni. Le vittime: 5 residenti nella Città metropolitana di Cagliari, 3 nella provincia di Sassari e 2 rispettivamente in quelle di Oristano e Sud Sardegna. Sono 505 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (sette in meno rispetto al dato di ieri), mentre è di 63 (-1) il numero dei pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 10.447. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 5.064 (+132) pazienti guariti, più altri 59 guariti clinicamente. Salgono a 16.518 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza. In totale sono stati eseguiti 330.809 tamponi. Sul territorio, di 16.518 casi positivi complessivamente accertati, 3.440 (+91) sono stati rilevati nella Città metropolitana di Cagliari, 2.627 (+41) nel Sud Sardegna, 1.292 a Oristano, 2.678 (+178) a Nuoro, 6.481 (+112) a Sassari.

Crediti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *