Categorie
cronaca

Coronavirus, il bollettino di oggi 19 febbraio: 15,479 nuovi casi con 297.128 tamponi. I morti sono 353

Nella giornata di ieri erano stati registrati 13.762 nuovi casi e 347 morti con un indice di positività del 4,8%. Superata la soglia delle 95 mila vittime. Crescono le terapie intensive (+14) mentre calano i ricoveri ordinari (-118) …

Sono 15.479  i test positivi al coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. I tamponi effettuati sono 297.128, quindi il tasso di positività sale al 5,2% mentre ieri era al 4,7%. Ieri i positivi erano stati 13.762. Le vittime sono invece 353, ieri erano state 347. I guariti nelle ultime 24 ore sono 17.170.

Continuano a calare i ricoverati nei reparti ordinari: sono 118 in meno rispetto a ieri. Il totale dei ricoverati è di 19.890 persone. In terapia intensiva, invece, si registrano 14 ricoverati in più. In totale i pazienti nei reparti intensivi sono 2.059.

La Lombardia è la prima regione per numero di contagi: sono 3.724 i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore. Seguono l’Emilia-Romagna con 1.821 positivi in più rispetto a ieri e la Campania con 1.616 nuovi casi.

VALLE D’AOSTA

In Valle d’Aosta sono stati rilevati otto nuovi contagi nelle ultime 24 ore su 174 persone sottoposte a tampone. Non ci sono stati nuovi decessi. È quanto riportato nel bollettino di aggiornamento emesso dalla Regione Valle d’Aosta in base ai dati diffusi dall’Usl. I casi positivi attuali sono 133 (tre in meno di ieri), mentre i guariti sono 11. I ricoverati all’ospedale Parini di Aosta sono nove, di cui 2 in terapia intensiva.

PIEMONTE

Made with Flourish

LIGURIA

Sono 274 i nuovi positivi registrati in Liguria nelle ultime 24 ore, a fronte di 4.091 tamponi molecolari e 2.939 tamponi rapidi antigenici effettuati. I morti sono 15 mentre gli ospedalizzati calano di 19 unità. Lo riporta il bollettino della Regione.

LOMBARDIA
PROVINCIA DI TRENTO

PROVINCIA DI BOLZANO

Torna a salire il numero dei decessi covid in Alto Adige. Nelle ultime 24 ore si sono infatti registrati 9 morti che fanno salire il numero complessivo dall’inizio della pandemia a 970. Sono invece 524 i nuovi casi (320 tramite pcr e 204 tramite antigenici) su 3174 tamponi pcr e 7072 tamponi antigenici effettuati. Nei normali reparti ospedalieri sono ricoverati 254 pazienti, nelle cliniche private 163 e in terapia intensiva 41. Altri 4 pazienti sono ricoverati ad Innsbruck. Scende invece il numero delle persone in quarantena che ora sono 13916.

Made with Flourish

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 5.957 tamponi molecolari sono stati rilevati 228 nuovi contagi con una percentuale di positività del 3,83%. Sono inoltre 2.436 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 82 casi (3,37%). I decessi registrati sono 11, a cui si aggiungono due decessi relativi al mese di gennaio e due avvenuti tra il  9 e 10 febbraio; i ricoveri nelle terapie intensive scendono a 56 così come si riducono quelli in altri reparti (349). I decessi omplessivamente ammontano a 2.748, con la seguente suddivisione territoriale: 620 a Trieste, 1.368 a Udine, 583 a Pordenone e 177 a Gorizia. I totalmente guariti sono 59.381 e i clinicamente guariti 1.863, mentre calano le persone in isolamento, che oggi risultano essere 8.956. Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive al Covid-19 complessivamente 73.353 persone con la seguente suddivisione territoriale: 14.354 a Trieste, 32.991 a Udine, 16.443 a Pordenone, 8.701 a Gorizia e 864 da fuori regione.

VENETO

Nelle ultime 24 ore in veneto sono stati individuati 657 nuovi positivi, su 27.341 tamponi. L’incidenza è quindi del 2,4%. I soggetti attualmente positivi sono 21.487, mentre i ricoverati in ospedale sono 1.374, di cui 1.241 in area non critica e 133 in terapia intensiva. I decessi registrati sono 32. Questi i dati diffusi oggi dal presidente della regione Luca Zaia.

EMILIA – ROMAGNA

Sono 1.821 i nuovi contagi al Coronavirus registrati in Emilia-Romagna nelle ultime 24 ore: bisogna risalire all’11 gennaio per trovare un dato più alto, sintomo di un trend in crescita. Si contano anche 46 nuovi morti, i più giovani dei quali sono un uomo di 53 anni a Piacenza e una donna di 50 anni a Reggio Emilia. I nuovi casi sono stati individuati sulla base di 30.716 tamponi, fra molecolari e antigenici. Poco più di un terzo, 690, sono asintomatici, individuati attraverso screening e contact tracing. Circa la metà dei nuovi contagi sono nelle province di Bologna (532) e Modena (326), le due aree che sono più di altre sotto osservazione. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 34.937 (+17 rispetto a ieri): il 94% di loro in isolamento domiciliare, perché non richiedono cure particolari. I ricoveri crescono: sono 183, due in più di ieri, i pazienti in terapia intensiva, 1.902 (+12) quelli negli altri reparti Covid. Le 46 nuove vittime sono 14 in provincia di Bologna, sette nel Ferrarese, cinque a Piacenza, Ravenna e  Modena, quattro in provincia di Reggio Emilia e Forlì-Cesena, due nel Riminese. Non si registrano morti a Parma. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 10.281.

TOSCANA

Con 924 i positivi in più rispetto a ieri sono 146.900 i casi di positività in Toscana da inizio pandemia. I nuovi casi, età media 43 anni circa, sono lo 0,6% in più rispetto al totale del giorno precedente. Purtroppo si registrano anche 19 nuovi decessi – 11 uomini e 8 donne con un’età media di 84,5 anni – che portano sopra i 4.500 il dato complessivo a oggi: per la precisione sono 4.516 i pazienti morti da inizio epidemia. I guariti crescono dello 0,4% e raggiungono quota 129.174 (87,9% dei casi totali). Gli attualmente positivi sono oggi 13.210, +3,2% rispetto a ieri. Eseguiti 13.537 tamponi molecolari e 8.688 tamponi antigenici rapidi, di questi il 4,2% è risultato positivo, in leggero calo rispetto a ieri quando era al 4,55. Sono invece 11.079 le persone testate oggi per la prima volta (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui l’8,3% è risultato positivo. Crescono ancora invece i ricoveri: oggi sono complessivamente 872, 11 in più rispetto a ieri (più 1,3%), di cui 149 in terapia intensiva, 5 in più (più 3,5%).

UMBRIA
LAZIO

Si è conclusa alla presenza dell’assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D’Amato l’odierna videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere, Policlinici universitari e l’ospedale Pediatrico Bambino Gesù. “Oggi su oltre 12 mila tamponi nel Lazio (+326) e oltre 16 mila antigenici per un totale di oltre 28 mila test, si registrano 990 casi positivi (-35), 38 i decessi (-3) e +982 i guariti. Diminuiscono i casi, i decessi, i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 8%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 3%. I casi a Roma città sono a quota 500. Vaccinato il 17% degli over 80 del Lazio con la prima dose

Made with Flourish

MARCHE

Sono 488 i positivi rilevati nelle ultime 24 ore nelle Marche tra le nuove diagnosi. La provincia di Ancona resta la più colpita con 234 casi, seguita da Pesaro Urbino con 103, Macerata con 70, Fermo con 28, Ascoli Piceno con 27, oltre a 26 di fuori regione. Sono 5.145 i tamponi testati complessivamente, fa sapere il Servizio Sanità della Regione: “3.127 nel percorso nuove diagnosi (di cui 1.082 nello screening con percorso Antigenico) e 2.018 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 15,6%)”. I 488 positivi comprendono soggetti sintomatici (52), contatti in setting domestico (92), contatti stretti di casi positivi (204), contatti in setting lavorativo (21), contatti in setting assistenziale (1), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (14), screening percorso sanitario (4) casi rilevati). Per altri 100 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Sui 1.082 test del Percorso Screening Antigenico “sono stati riscontrati 108 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 10%”.

ABRUZZO

Sono 494 i casi di registrati oggi in Abruzzo e risultati dai 7.209 test eseguiti (4.844 tamponi molecolari e 2.365 test antigenici). I casi di oggi si riferiscono a persone di età compresa tra i 3 mesi e i 100 anni, inclusi 94 giovani sotto i 19 anni (7 in provincia dell’Aquila, 47 in provincia di Pescara, 19 in provincia di Chieti e 21 in provincia di Teramo), e portano il totale, da inizio emergenza, a 50.204. Del totale dei casi positivi, 12.880 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+46 rispetto a ieri), 12.118 In provincia di Chieti (+96), 12.524 in provincia di Pescara (+271), 12.095 in provincia di Teramo (+74), 413 fuori regione (+2) e 174 (+5) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. I decessi di oggi sono 9, con 5 di questi in realtà avvenuti nei giorni scorsi, ma comunicati solo oggi dalle Asl. Nel bilancio entrano persone di età compresa tra i 74 e gli 86 anni (2 in provincia di Chieti, 2 in provincia dell’Aquila, 2 in provincia di Teramo e 3 in provincia di Pescara), con il totale dei decessi che sale a 1.608.

CAMPANIA

Sono 1.616, di cui 151 identificati da test antigenici rapidi, i nuovi casi di contagio registrati in Campania nelle ultime 24 ore, a fronte di 19.708 tamponi di cui 2.788 antigenici. Lo comunica l’Unità di crisi della Regione Campania, specificando che dei nuovi positivi 1.411 sono asintomatici, 45 i sintomatici. I guariti sono 1.556, le vittime sono 13 (12 deceduti nelle ultime 48 ore e 1 deceduti in precedenza ma registrati ieri). Sono 110 i posti letto di terapia intensiva occupati (656 il totale di quelli disponibili), 1.313 i posti di degenza (3.160 il totale di quelli disponibili).

MOLISE

Made with Flourish

BASILICATA

Sono 142 i nuovi casi positivi al Sars Cov2, di cui 136 riguardanti residenti, su un totale di 1.642 tamponi molecolari registrati ieri in Basilicata. Lo rende noto la task force regionale con il consueto bollettino in cui è riportato pure il decesso di tre persone residenti a Avigliano, Miglionico e Tolve. I lucani guariti sono 69. Aggiornando i dati complessivi, i lucani attualmente positivi salgono a 3.317 (+64), di cui 3.236 in isolamento domiciliare, mentre sono 10.610 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 350 quelle decedute. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 81.

PUGLIA

Ci sono state 27 vittime nelle ultime 24 ore in Puglia e su 9.141 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus registrati, sono stati rilevati 874 casi positivi, con una incidenza del 9,5% (ieri era dell’8,5%). Dei nuovi casi, 359 sono stati registrati in provincia di Bari, 173 in provincia di Taranto, 123 in provincia di Foggia, 80 nella provincia BAT,  79 in provincia di Lecce, 57 in provincia di Brindisi,  2 residenti fuori regione, 1 provincia di residenza non nota. Delle vittime 14 vivevano in provincia di Bari, 2 in provincia BAT, 4 in provincia di Foggia, 4 in provincia di Lecce, 3 in provincia di Taranto. Dall’inizio dell’emergenza sono stati fatti 1.478.023  test. I pazienti guariti hanno superato quota 100mila, e sono 101.730,
mentre continua a scendere il numero dei positivi che ora sono 33.330. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 138.796.

CALABRIA

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 533.084 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 564.151 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 36.198 (+177 rispetto a ieri), quelle negative 496.886. Sono questi i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute. E’ quanto si legge nel bollettino quotidiano della Regione Calabria sul coronavirus.

SICILIA

Sono 440 i nuovi positivi covid-19 che si registrano oggi in Sicilia con 23.206 tamponi processati e una incidenza pari al 1,9% in attesa dell’avanzamento del piano vaccinale. La regione resta stabilmente all’undicesimo posto nel numero dei nuovi contagi giornalieri. Le vittime sono state 22 nelle ultime 24 ore e portano il totale a 3.963. Gli attualmente positivi sono 31.569, con una diminuzione di altri 1435 casi rispetto a ieri. I guariti sono 1853. Negli ospedali tornano a diminuire i ricoveri e adesso sono 1.034, 41 in meno rispetto a ieri ma tornano a risalire i ricoveri in terapia intensiva dove adesso sono 150, ovvero 5 in più rispetto a ieri. La distribuzione nelle province vede Palermo con 179 casi, Catania 79, Messina 54, Siracusa 35, Caltanissetta 35, Agrigento 17, Trapani 15,Ragusa 13, Enna 10.

SARDEGNA

Sono 40.582 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale sono stati rilevati 44 nuovi casi. In totale sono stati eseguiti 715.073 tamponi, per un incremento complessivo di 2.636 test rispetto al dato precedente. Il rapporto casi positivi-tamponi eseguiti segna per l’Isola un tasso di positività del 1,6%. Si registrano 6 decessi (1.102 in tutto). Sono invece 282 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (-13), mentre sono 27 (+2) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 13.020. I guariti sono complessivamente 25.920 (+214), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente nell’Isola sono attualmente 231. Sul territorio, dei 40.582 casi positivi complessivamente accertati, 9.558 (+21) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 6.496 (+10) nel Sud Sardegna, 3.446 (+2) a Oristano, 8.100 (+2) a Nuoro, 12.982 (+9) a Sassari.

Crediti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *