Categorie
cronaca

Coronavirus, il bollettino di oggi 2 settembre, dati di nuovo in aumento: 1326 casi, sei decessi

Processati quasi 103mila tamponi: è record. In Sardegna prima vittima della seconda ondata Covid. Il totale delle vittime in Italia sale a 35.497. Il Molise è la sola regione senza nuovi contagi …

Nuovo balzo dei contagi da coronavirus in Italia: 1.326 nuovi casi e sei decessi (due in meno di ieri) in 24 ore, ieri 1 settembre erano 978. Ora i contagiati sono totale 271.515. Le vittime sono 35.497.

Ed è record di tamponi processati: ieri ne sono stati fatti 102.959 per un totale di 8.828.868. E’ quanto emerge dal bollettino diffuso dal ministero della Salute. Il 29 luglio scorso ne erano stati effettuati 99.108.

Sale a 109 (+2 rispetto ai ieri) il numero dei malati ricoverati in terapia intensiva. E si sta tornando quindi ai livelli della seconda metà del luglio scorso. Secondo il bollettino sono 1.437 i ricoverati con sintomi (+57 rispetto a ieri) e 26.271 i pazienti in isolamento domiciliare. In tutto, le infezioni attualmente in corso riguardano 27.817 persone (+1.063).
Tutti i grafici e le mappe sull’epidemia Dei nuovi casi registrati, 237 (il 17,8 per cento) riguardano la Lombardia (ieri erano 242), 163 il Veneto (97 ieri), 130 il Lazio (125 ieri); in Sardegna i nuovi casi sono 73 (50 ieri), il Molise è la sola regione senza nuovi contagi. Dei sei morti, 2 sono stati registrati in Lombardia, uno in Piemonte, uno in Veneto, uno in Friuli Venezia Giulia e uno in Sardegna
La situazione regione per regione
Valle d’Aosta

Piemonte

La Regione Piemonte chiede di autorizzare l’apertura dell’Allianz Stadium, lo stadio della Juventus che ha predisposto il piano di sicurezza necessario per far tornare i tifosi. Il documento è stato trasmesso questa mattina dalla Regione a Roma per il via libera del Cts. “Tornare alla normalità si può, con grande rispetto delle regole per la prevenzione dei contagi”, dice il governatore Alberto Cirio a margine dell’inaugurazione del nuovo laboratorio per i test Covid. “L’obiettivo del club – spiega – è esser pronti per la prima partita”.Cronaca Crediti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *