Categorie
cronaca

Coronavirus, il bollettino di oggi, 25 gennaio: 8.561 nuovi casi e 420 vittime

I tamponi (molecolari e antigenici) effettuati sono 143.116 contro i 216.211 di ieri, per un tasso positivi/test che sale al 5,9% (ieri era 5,3%). Ieri erano stati 11.629 i nuovi casi e 299 i decessi …

Sono 8.561 i nuovi casi di Covid in Italia nelle ultime 24 ore, per un totale, dall’inizio dell’emergenza, di 2.475.372. L’incremento delle vittime è di 420, cifra che porta il numero complessivo ad 85.881. Ieri erano stati 11.629 i nuovi casi e 299 i decessi. Gli attualmente positivi sono 491.630, con un calo di 7.648 rispetto a ieri. Dall’inizio dell’epidemia sono invece 1.897.861 i pazienti dimessi o guariti, con un incremento nelle ultime 24 ore di 15.787. I tamponi (molecolari e antigenici) effettuati sono 143.116 contro i 216.211 di ieri, per un tasso positivi/test che sale al 5,9% (ieri era 5,3%).

Tornano a salire le terapie intensive. Sono 2.421 in totale, 21 in più di ieri. In aumento anche i ricoveri ordinari, 21,424, 115 in più di ieri.

In due regioni più di mille casi

Sono due le regioni che hanno più di mille nuovi casi di Covid registrati nelle ultime 24 ore: si tratta della Lombardia, con 1.484 casi individuati, e dell’Emilia Romagna (1.164). Seguono la Sicilia (885), il Lazio (874) e la Campania (754).

 

Ue: “Tre le regioni italiane e Bolzano che rischiano il ‘rosso scuro'”

Il Veneto, il Friuli Venezia-Giulia, l’Emilia Romagna e la provincia autonoma di Bolzano rischiano di passare nella zona rosso scuro dell’Ue, che comporta l’obbligo di test e quarantena per viaggiare nell’Unione, come spiegato dal commissario europeo alla Giustizia Didier Reynders, in conferenza stampa. Per passare alla zona rosso scuro occorre aver segnalato 500 contagi ogni 100mila abitanti. Ed è questo il caso delle tre regioni e di Bolzano che secondo i dati dell’Ecdc, datati 17 gennaio, e calcolati su 14 giorni, hanno superato la soglia. Se i dati venissero confermati quindi, le aree passerebbero nella nuova zona ad alto rischio individuata dall’Ue.

VALLE D’AOSTA

Sono otto i nuovi casi positivi al Covid-19 rilevati nelle ultime 24 ore in Valle d’Aosta (su 71 persone sottoposte a tampone). Non sono stati registrati decessi (il totale delle vittime resta fermo a 401 dall’inizio della pandemia). È quanto emerge dal bollettino diffuso dalla Regione in base ai diffusi dall’Usl. Le guarigioni sono quattro. I contagiati attuali salgonoìo a 307. Sono inoltre 45 i pazienti ricoverati, di cui 38 all’ospedale Parini di Aosta (tre in rianimazione) e sette nell’ospedale da campo allestito dall’esercito.

PIEMONTE

L’Unità di crisi della Regione Piemonte ha comunicato 600 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 48 dopo test antigenico), pari al 5,8% dei 10.313 tamponi eseguiti, di cui 5.146 antigenici. I decessi sono 21. I ricoverati in terapia intensiva sono 163 (+ 7 rispetto a ieri), non in terapia intensiva 2.364 (+ 19 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 10.674.

LIGURIA

Sono 164 i nuovi positivi in Liguria emersi dopo 1.637 tamponi molecolari e 1.355 test antigenici rapidi, per una incidenza quindi del 5,48% sul totale. Si registrano purtroppo 6 nuovi decessi, di età compresa tra i 76 e i 92 anni, avvenuti tra sabato 23 e domenica 24 gennaio. Risale per il secondo giorno il numero dei ricoverati in regione: sono 689 (+22), con 67 persone in terapia intensiva (ieri era 64). È quanto emerge dal bollettino della Regione sulla base del flusso dati tra Alisa e il ministero. Il numero totale dei positivi si riduce di 98 unità a 56.168. Sono 45.829 i vaccini somministrati su 65.840 consegnati, per una percentuale pari al 67%. Il dato dei nuovi positivi è riferito alla residenza nella Asl di Imperia per 12 persone, Savona per 83, Genova 57 (48 in Asl3 e 9 in Asl 4) in alla Spezia per 11.

LOMBARDIA

PROVINCIA DI TRENTO

Made with Flourish
PROVINCIA DI BOLZANO

Continua a crescere il bilancio delle vittime in Alto Adige: l’Azienda sanitaria provinciale segnala altri quattro decessi nelle ultime 24 ore che portano il totale, dall’inizio dell’emergenza sanitaria a 845. I laboratori dell’Azienda hanno accertato anche 131 nuovi casi positivi sulla base di 1.003 tamponi pcr, 351 dei quali nuovi test. A questi si aggiungono 69 test antigenici positivi su 1.666 effettuati, per cui il totale delle nuove infezioni accertate nelle ultime 24 ore è di 200. Sono in aumento i ricoveri: i pazienti Covid 19 assistiti nelle terapie intensive sono 28 (3 in più rispetto ad ieri), nei normali reparti ospedalieri 239 (13 in più), nelle strutture private convenzionate 161 (1 in più) e in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes 18. Le persone in isolamento domiciliare sono 11.899 (95 in più). I guariti da Pcr sono 22.381 (120 in più) oltre a 1.589 persone (una in più) che avevano un test dall’esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate negative al test.
Risultano, inoltre, guarite per indagine epidemiologica 8.312 persone.

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 2.120 tamponi molecolari sono stati rilevati 147 nuovi contagi con una percentuale di positività del 6,93%. Sono inoltre 318 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 34 casi (10,69%). I decessi registrati sono 23, di cui 6 decessi avvenuti dal 24 dicembre scorso al 16 gennaio. I ricoveri nelle terapie intensive sono 62 mentre quelli in altri reparti sono 686.

VENETO

Sono 533 i nuovi positivi in Veneto pari al 3,43% dei 15 mila tamponi effettuati nelle ultima 24 ore. “Avevamo 480 casi ogni 100 mila abitanti e la scorsa settimana l’abbiamo chiusa con 170 casi ogni 100 mila abitanti” ha spiegato il presidente della regione Veneto Luca Zaia presentando i dati quotidiani. Dall’inizio dell’emergenza salgono a 306.206 i positivi trovati in Veneto. Scende a 2.556 il totale dei ricoverati (-33 in area non grave e -1 in terapia intensiva). Sono 43 i decessi registrati nelle ultime 24 ore per un totale di 8.602 dal 21 febbraio ad oggi.

Made with Flourish

EMILIA – ROMAGNA

Ci sono 1.164 nuovi positivi covid in Emilia-Romagna (561 sono asintomatici) su un totale di 10.436 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. Torna dunque a salire la percentuale dei nuovi casi sul numero di tamponi fatti, all’11%, anche se il dato risente del giorno festivo, ieri era domenica, quando i test vengono fatti “nella maggioranza dei casi su persone con sintomi e quindi con maggiori possibilità di esito positivo”, come sottolinea la Regione in una nota. Ci sono però anche 76 nuovi decessi (in totale, dall’inizio dell’epidemia, sono stati 9.195) e tornano a salire anche i ricoveri. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 222 (+3 rispetto a ieri), 2.422 quelli negli altri reparti Covid (+39). La situazione dei contagi nelle province vede bologna con 274 nuovi casi, modena con 200, poi Ravenna (107), Rimini (104), Reggio Emilia (102), Ferrara (92) e Cesena (83); a seguire Imola (61), Parma (52) e le province di Forlì (49) e Piacenza (40). Per quanto riguarda i guariti, sono 1.156 in più rispetto a ieri.

TOSCANA

In Toscana sono 422 i positivi in più rispetto a ieri (416 confermati con tampone molecolare e 6 da test rapido antigenico). Da inizio epidemia, i casi positivi totali sono pari a 131.281 unità. L’età media dei 422 nuovi positivi odierni è di 47 anni circa (il 14% ha meno di 20 anni, il 23% tra 20 e 39 anni, il 32% tra 40 e 59 anni, il 19% tra 60 e 79 anni, il 12% ha 80 anni o più). I nuovi casi sono lo 0,3% in più rispetto al totale del giorno precedente. Oggi si registrano 14 nuovi decessi: 10 uomini e 4 donne con un’età media di 80,5 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 9 a Firenze, 1 a Lucca, 1 a Livorno, 3 a Siena. I guariti crescono dello 0,3% e raggiungono quota 118.712 (90,4% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 5.913 tamponi molecolari e 1.009 tamponi antigenici rapidi, di questi il 6,1% è risultato positivo. Sono invece 3.144 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 13,4% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 8.460, +0,5% rispetto a ieri. Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 770 (28 in più rispetto a ieri, più 3,8%), 109 in terapia intensiva (3 in più rispetto a ieri, più 2,8%).

UMBRIA

Sono otto i nuovi casi positivi rilevati nelle ultime 24 ore in Valle d’Aosta (su 71 persone sottoposte a tampone). Non sono stati registrati decessi (il totale delle vittime resta fermo a 401 dall’inizio della pandemia). E’ quanto emerge dal bollettino diffuso dalla Regione in base ai diffusi dall’Usl. Le guarigioni sono quattro. I contagiati attuali salgonoìo a 307. Sono inoltre 45 i pazienti ricoverati, di cui 38 all’ospedale Parini di Aosta (tre in rianimazione) e sette nell’ospedale da campo allestito dall’esercito.

LAZIO

Sono 67.661 I casi positivi nel Lazio. Di questi, 64.814 sono in isolamento domiciliare, 2.560 sono ricoverati non in terapia intensiva, 287 sono ricoverati in terapia intensiva (+1 rispetto a ieri), 4.722 sono deceduti e 126.184 sono guariti. Lo fa sapere l’assessorato alla Sanita e all’integrazione socio sanitaria della Regione Lazio.

MARCHE

Nelle ultime 24ore nelle Marche 200 positivi rilevati nel percorso nuove diagnosi: 90 in provincia di Ancona, 49 in provincia di Macerata, 28 in provincia di Pesaro-Urbino, 26 nel Fermano e 7 in provincia di Ascoli Piceno. Il Servizio Sanità della Regione comunica che nell’ultima giornata sono stati testati 2.976 tamponi: 1.862 nel percorso nuove diagnosi (di cui 1.115 nello screening con percorso Antigenico) e 1.114 nel percorso guariti (rapporto positivi/testati pari al 10,7%)”. Nel Percorso Screening Antigenico in base ai “1.115 test, riscontrati 50 positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 4%”. Tra i positivi al molecolare 31 soggetti con sintomi. I casi comprendono anche contatti in setting domestico (33), contatti stretti di positivi (57), in setting lavorativo (10), in ambienti di vita/socialità (12), in setting assistenziale (3), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (5), screening percorso sanitario (4). Per altri 45 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

ABRUZZO

Sono complessivamente 40.955 i casi positivi registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Rispetto a ieri si registrano 69 nuovi casi (di età compresa tra 1 mesi e 89 anni. Il totale risulta inferiore di 3 unità perchè sono stati sottratti casi risultati duplicati o in carico ad altra Regione). I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 13, di cui 2 in provincia di Pescara e 11 in provincia di Chieti. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 25 nuovi casi e sale a 1418 (di età compresa tra 46 e 94 anni, 1 in provincia di Chieti, 4 in provincia dell’Aquila, 13 in provincia di Teramo e 7 in provincia di Pescara). Del totale odierno, 16 casi sono riferiti ai giorni scorsi e comunicati solo oggi dalle Asl. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 29341 dimessi/guariti (+499 rispetto a ieri).

CAMPANIA

Ci sono 754 positivi del giorno in Campania, di cui 24 identificati da test antigenici rapidi. I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore sono 8.384, Di cui 761 antigenici. Il rapporto positivi/tamponi è del 9%. Lo riporta il bollettino diffuso dall’unità di crisi regionale. Dei nuovi casi di covid, 7 sono pazienti sintomatici, mentre i restanti 723 sono asintomatici. I deceduti sono 20, di cui sette avvenuti nelle ultime 48 ore e 13 in precedenza, mentre il numero dei guariti del giorno è di 646 persone. Dall’inizio dell’emergenza covid ad oggi 214.776 Campani sono risultati positivi al covid su 2.339.916 Tamponi processati. I deceduti sono 3.618, Mentre i guariti 148.085. Le persone attualmente ricoverate per covid in terapia intensiva sono 105 su 656 posti letto disponibili, mentre 1.455 sono i ricoverati in degenza su 3.160 Posti disponibili.

MOLISE

BASILICATA

Il 23 e il 24 gennaio scorsi, sono stati processati 1.110 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 124 (e fra questi 116 residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Lo riporta la task force regionale della Basilicata. Nelle stesse giornate risultano decedute 7 persone: 1 di Lauria, 4 di Potenza, 1 di Vietri di Potenza, 1 di Sant’Angelo Le Fratte.

PUGLIA

Oggi in Puglia sono stati registrati 3.949 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e 401 casi positivi: 130 in provincia di Bari, 21 in provincia di Brindisi, 21 nella provincia BAT, 135 in provincia di Foggia, 64 in provincia di Lecce, 30 in provincia di Taranto, un residente fuori regione. Un caso di provincia di residenza non nota è stato riclassificato e attribuito. Sono stati inoltre registrati 32 decessi: 16 in provincia di Bari, 4 in provincia BAT, uno in provincia di Brindisi, 8 in provincia di Foggia, 3 in provincia di Taranto. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.253.021 test, 59.097 sono i pazienti guariti e 54.382 sono i casi attualmente positivi.

CALABRIA

“In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 475.339 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 501.278 (allo stesso soggetto possono essere effettuati piu’ test). Le persone risultate positive al coronavirus sono 31.279 (+207 rispetto a ieri), quelle negative 444.060”. Lo rende noto la Regione Calabria nel bollettino quotidiano dei dati relativi al coronavirus: i decessi dall’inizio dell’emergenza sono 572 (+6 rispetto a ieri), i guariti sono 20.604 (+503 rispetto a ieri), i ricoveri sono 300 (dato invariato rispetto a ieri). 

SICILIA

Sono 885 i nuovi positivi al Covid19 in Sicilia, su 20.808 tamponi processati con una incidenza del 4,2%. L’isola è la terza regione per contagio dopo la Lombardia e l’Emilia Romagna. Le vittime sono state 34 nelle ultime 24 ore e portano il totale a 3.260. Il totale degli attualmente positivi è 48.001, con un incremento di 347 casi rispetto a ieri. I guariti sono 504. Negli ospedali i ricoveri sono 1.666, 8 in più  rispetto a ieri, dei quali 227 in terapia intensiva, lo stesso numero di ieri. La distribuzione nelle province Catania con 208 casi, Palermo 386, Messina 166, Trapani 11, Siracusa 26, Ragusa 11, Caltanissetta 74, Agrigento 1, Enna 2.

SARDEGNA

Salgono a 37.258 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza: nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale sono stati rilevati 207 nuovi contagi. In totale sono stati eseguiti 555.999 tamponi per un incremento complessivo di 3.240 test rispetto al precedente bollettino. Si registrano anche tre decessi (952 in tutto). Sono invece 472 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+8 rispetto al dato di ieri), 48 (+3) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 16.483.

Crediti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *