Categorie
cronaca

Coronavirus, il bollettino di oggi 27 novembre: 28.352 nuovi positivi e 827 morti. I guariti superano i nuovi casi

Fatti 222.803 tamponi. I guariti sono 35.467. Il saldo dell’occupazione nelle terapie intensive segna -64. Ieri i contagi erano 29.003 a fronte di 232.711 persone testate. Le tre regioni con il più alto incremento dei contagi sono la Lombardia, il Veneto e il Piemonte (Articolo… …

Sono 28.352 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore. Lo riporta il bollettino del ministero della Salute. Le vittime sono 827 (53.677 dall’inizio dell’emergenza). Gli attualmente positivi scendono di 7.952 unità, mentre i guariti o dimessi sono 35.467, un dato che supera quello dei nuovi contagi nelle ultime 24 ore di oltre 12mila unità.

Tra ieri e oggi sono stati fatti 222.803 tamponi. Il saldo dell’occupazione nelle terapie intensive segna -64: oggi sono in totale 3.782 i posti letto in intensiva occupati. Calano anche i ricoverati con sintomi: 354 in meno rispetto al giorno precedente (33.684 complessivi). Ieri i contagi erano 29.003 a fronte di 232.711 persone testate. Le tre regioni con il più alto incremento dei contagi sono la Lombardia (+5389), il Veneto (+3418) e il Piemonte (+3149).
Con 28.352 nuovi contagi in italia nelle ultime ventiquattro ore a fronte di 222.803 tamponi, la percentuale di positivi si conferma intorno al 12% (12,72%). In dieci giorni il dato si è abbassato di circa cinque punti percentuali: il 16 novembre era a 17,92%.

VALLE D’AOSTA

Per la prima volta dopo alcune settimane non si registrano nelle ultime 24 ore decessi di persone contagiate dal coronavirus in Valle d’Aosta. Secondo il bollettino regionale, diffuso nel pomeriggio, se il numero di casi di nuovi positivi torna a superare le 100 unità (101), quello dei guariti rimane più alto (167), confermando una costante diminuzione del numero complessivo dei contagiati, sceso oggi a 1.547.  I ricoverati sono 129 (uno in più di ieri), di cui 15 si trovano nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Parini di Aosta.
 

PIEMONTE

Oggi l’Unità di crisi della Regione Piemonte ha comunicato nuovi 3.149 casi di persone risultate positive al Covid-19 in Piemonte, pari al 13,6% dei 23.141 tamponi eseguiti. Di questi 1.263 (40,1%), sono asintomatici. I casi sono così ripartiti: 665 screening, 1.430 contatti di caso, 1.054 con indagine in corso; per ambito: 397 Rsa/Strutture Socio-Assistenziali, 162 scolastico, 2590 popolazione generale. Sono 97 i decessi di persone positive al test del Covid-19, di cui 6 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). I ricoverati in terapia intensiva sono 395(-8 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 4.922 (-70 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 72.272. I tamponi diagnostici finora processati sono 1.513.586 (+ 23.141 rispetto a ieri), di cui 780.306 risultati negativi. Il totale è ora 5.972 deceduti risultati positivi al virus. I guariti sono complessivamente 78.592 (+3.869 rispetto a ieri).
 

LIGURIA

Sono 14 i decessi di persone positive al coronavirus registrati in Liguria nell’ultimo bollettino diffuso dalla Regione: si tratta di persone tra i 48 e i 93 anni, morti tra il 25 novembre e oggi. Le vittime, da inizio emergenza, sono salite a 2336. In ospedale scende il numero dei ricoverati: sono 1128, meno 61 rispetto a ieri. Meno ricoveri anche in terapia intensiva: oggi ci sono 109 pazienti (114 ieri, ndr). Sono invece 606 i nuovi casi di positività al virus: nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 5532 tamponi, 589686 da inizio emergenza.

LOMBARDIA

Oggi in Lombardia si sono registrati 5.389 nuovi casi di coronavirus e 181 morti. Dall’inizio dell’epidemia i decessi salgono a 21.393. I tamponi effettuati sono stati 40.931, per un totale di 3.989.971. Ieri, a fronte di 44.231 tamponi effettuati, c’erano stati 5.697 nuovi casi e 207 morti.

Made with Flourish

PROVINCIA DI TRENTO

Sono 8 i decessi per Covid in Trentino (623 da inizio emergenza) e 229 i nuovi contagi su 2.608 tamponi molecolari riportati dal bollettino quotidiano dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari. Dei nuovi casi positivi, 134 sono stati individuati da screening o tracciamento dei contatti, 109 sono asintomatici e 74 paucisintomatici, tutti seguiti a domicilio. I nuovi contagi registrati nelle Rsa sono 18, tra ospiti e operatori. Sono presenti bambini sotto i 5 anni (sono 5 di cui 1 ha meno di 2 anni) e 69 over 70. Gli 8 decessi – precisa la Provincia di Trento in una nota – sono quasi tutti avvenuti in ospedale (7) e 1 in Rsa: si tratta di 5 donne e 3 uomini, l’età media è di 85 anni. La situazione degli ospedali vede un sostanziale equilibrio tra ingressi (ieri 36) e dimissioni (37), ed il numero di pazienti Covid nelle strutture oggi è pari a 452 (ieri erano 460), di cui 44 in rianimazione (1 in più rispetto a ieri). C’è anche un lato della medaglia che dà speranza, ed è il numero dei guariti che, con gli ultimi 268 registrati, supera la soglia dei dodicimila (12.036). Un altro fronte di indagine epidemiologica riguarda come noto la scuola, ed anche oggi ci sono 23 casi positivi fra ragazzi; in merito alle singole situazioni sono in corso approfondimenti che potrebbero comportare l’isolamento delle rispettive classi (ieri quelle in quarantena erano 79, due in più rispetto al precedente rapporto).
 

PROVINCIA DI BOLZANO

In Alto Adige i numeri del contagio da Covid-19 restano alti. Le nuove positività emerse nelle ultime 24 ore sono 410 su 2.301 tamponi esaminati. Doppia cifra per quanto concerne i nuovi decessi, 11, per un dato complessivo di 520 persone morte legate alle pandemia di coronavirus. Le positività totali salgono a 22.663
su 147.068 persone sottoposte a tampone Pcr. I pazienti covid ricoverati nei normali reparti ospedalieri sono 260 mentre quelli che necessitano delle cure della terapia intensiva sono 42. Nelle strutture private convenzionate i pazienti infetti sono 154. I pazienti positivi in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes sono tornati sopra quota 100 (107). In calo le persone in isolamento domiciliare che dalle 9.600 di ieri, oggi sono scese a 8.937. I guariti sono 10.660, 366 in più rispetto a ieri. I collaboratori dell’azienda sanitaria ancora positivi sono 606.
 

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 864 nuovi contagi (l’11,86 per cento dei 7.284 tamponi eseguiti) e 35 decessi da Covid-19. Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Le persone risultate positive al virus in regione dall’inizio della pandemia ammontano in tutto a 27.963, di cui: 6.693 a Trieste, 12.111 a Udine, 5.309 a Pordenone e 3.513 a Gorizia, alle quali si aggiungono 337 persone da fuori regione. I casi attuali di infezione risultano essere 14.594. Rimangono stabili a 55 i pazienti in cura in terapia intensiva e scendono a 594 i ricoverati in altri reparti. I decessi complessivamente ammontano a 776, con la seguente suddivisione territoriale: 297 a Trieste, 280 a Udine, 170 a Pordenone e 29 a Gorizia. I totalmente guariti sono 12.593, i clinicamente guariti 339 e le persone in isolamento 13.606.
 

VENETO

Il Veneto registra oggi 3.418 positivi nelle ultime 24 ore, e 60 decessi. Lo precisa il bollettino della Regione. Il numero complessivo dei positivi da inizio epidemia sale così a 137.474, quello delle vittime a 3.561. La pressione sugli ospedali cresce soprattutto per quanto riguarda i nuovi ricoveri nei reparti non critici, dove i malati Covid sono saliti oggi a 2.576 (+45), mentre scende lievemente per le terapie intensive, con 321 pazienti (-2). I soggetti attualmente positivi sono 76.888 (+ 1.736), mentre i dimessi in totale sono 6849.
 

EMILIA – ROMAGNA

È stabile l’incremento di casi di coronavirus in Emilia-Romagna: sono 2.165 in più rispetto a ieri, su un totale di 21.304 tamponi. Calano invece i ricoverati, sia in terapia intensiva, 250 (-8), che negli altri reparti Covid: 2.673 (-6). Ma aumenta ancora il numero dei morti: 66, nella maggior parte sopra i 70 anni. Fra loro, però, anche due donne di 43 e 45 anni, morte a Reggio Emilia e Piacenza. Dei nuovi contagiati, 1.113 sono asintomatici, 304 erano già in isolamento e 504 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. L’età mediana è 46,8 anni e le province più colpite sono Modena (538) e Bologna (435). Scende in modo significativo il numero dei casi attivi, 70.289 (-1.182), di cui 67.366 (-1.168) in isolamento, il 95,8%.
I guariti sono 3.281 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 41.116.
 

TOSCANA

In Toscana sono 1.117 i nuovi casi di positività al coronavirus in più rispetto a ieri (611 identificati in corso di tracciamento e 506 da attività di screening) su un totale complessivo, da inizio epidemia, di 100.444 unità. I nuovi casi sono l’1,1% in più rispetto al totale del giorno precedente. L’età mediana dei 1.117 casi odierni è di 49 anni circa (l’11% ha meno di 20 anni, il 23% tra 20 e 39 anni, il 32% tra 40 e 59 anni, il 23% tra 60 e 79 anni, l’11% ha 80 anni o più). I guariti crescono del 5,4% e raggiungono quota 51.397 (51,2% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.527.078, 15.081 in più rispetto a ieri, di cui il 7,4% positivo. Sono, invece, 6.247 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 17,9% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 3.263 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 46.531, -3,3% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.925 (68 in meno rispetto a ieri), di cui 278 in terapia intensiva (3 in meno). Oggi si registrano 66 nuovi decessi: 34 uomini e 32 donne con un’età media di 85,1 anni.

Made with Flourish

UMBRIA

Sono 261 i nuovi casi di positività rilevati oggi in Umbria. Scende il numero degli attualmente positivi, 9.050, ieri erano 9.434. Sono invece 14 i decessi che portano il numero complessivo delle vittime a 383. Lo rende noto la Regione Umbria nell’aggiornamento quotidiano dei dati pubblicato sul sito.
 

LAZIO

“Oggi su oltre 24 mila tamponi nel Lazio (-1.612) si registrano 2.276 casi positivi (+16), 69 i decessi e +1.576 record dei guariti. Il rapporto tra i positivi e i tamponi a 9%. La stima del valore rt rimane stabile sotto a 1 (0.8). Il virus rallenta, se confrontiamo il valore di questo ultimo venerdì del mese con il valore del primo venerdì del mese di novembre abbiamo 423 casi in meno. Dobbiamo consolidare il dato e non abbassare la guardia”. Così l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato. Nel Lazio sono 87.934 i casi attualmente positivi a Covid-19, di cui 3.407 ricoverati (uno meno di ieri), a cui si aggiungono 355 pazienti in terapia intensiva (3 più di ieri) e 84.172 in isolamento domiciliare. Dall’inizio dell’epidemia, i guariti sono in totale 23.910, i decessi 2.284 e il totale dei casi esaminati è pari a 114.128. Questo il bollettino aggiornato della Regione.
 

MARCHE

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 2001 tamponi (1956 nel percorso nuove diagnosi e 45 nel percorso guariti). I nuovi casi positivi sono 490: questi casi comprendono soggetti sintomatici (66 casi rilevati), contatti in setting domestico (123 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (149 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (20 casi rilevati), contatti in ambienti di vita/socialità (22 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (3 casi rilevati), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (14 casi rilevati), screening percorso sanitario (12 casi rilevati). Per altri 81 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.
 

ABRUZZO

Sono complessivamente 26526 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Rispetto a ieri si registrano 510 nuovi casi (di età compresa tra 11 mesi e 95 anni). I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 60. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 17 vittime (12 casi fanno riferimento a decessi avvenuti nei giorni scorsi e comunicati solo oggi dalle Asl) e sale a 868 (di età compresa tra 61 e 95 anni. Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 17561 (+227 rispetto a ieri). Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 398946 test (+4195 rispetto a ieri). 689 pazienti (-5 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 74 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 16798 (+232 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.
 

CAMPANIA

Sono 2.924 i nuovi casi di coronavirus emersi nelle ultime 24 ore in Campania dall’analisi di 22.301 tamponi. La percentuale di tamponi risultati positivi sul totale dei tamponi analizzati è pari al 13,1%. Il totale dei positivi in Campania dall’inizio dell’emergenza sale a 148.942, mentre sono 1.530.803 i tamponi complessivamente analizzati. Nel bollettino odierno dell’Unità di crisi della Regione Campania vengono inseriti 63 nuovi decessi legati al coronavirus, specificando che si tratta di 37 persone decedute nelle ultime 48 ore e 26 deceduti in precedenza ma registrati ieri a seguito di accertamenti. Sono 2.263 i nuovi guariti: il totale dei guariti è 43.414. Sono 184 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva, 16 in meno rispetto al dato di ieri. I posti letto di terapia intensiva disponibili su base regionale in Campania sono 656. Sono 2.188 i posti letto di degenza occupati, 24 in meno rispetto a ieri, su 3.160 posti letto di degenza complessivamente disponibili in Campania tra posti letto Covid e offerta privata.

MOLISE
 

BASILICATA

In Basilicata sono 243 (dei quali 214 residenti in regione) i nuovi positivi al coronavirus su 1.714 tamponi analizzati nelle ultime ore 24 ore: lo ha reso noto la task force lucana, specificando che sono stati registrati anche tre decessi (il totale delle vittime lucane è salito a 136) e 43 guarigioni (in totale, dopo un riallineamento dei dati della piattaforma Covid, sono diventate 1.469). Con questo aggiornamento, i lucani attualmente positivi sono 5.783. Scende da 178 a 176 il numero delle persone ricoverate, mentre sale da 22 a 23 quello delle terapie intensive. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 148 mila tamponi, di cui 139.903 risultati negativi.
 

PUGLIA

Oggi in Puglia sono stati registrati 1.737 casi positivi su 9.505 test per l’infezione da Covid-19. Sono stati inoltre registrati 48 decessi. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 762.047 test e 12.919 sono i pazienti guariti. Il totale dei positivi Covid in Puglia è di 50.738 e i casi attualmente positivi sono 36.417.
 

CALABRIA

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 347.932 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 356.751 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 15.724 (+468 rispetto a ieri), quelle negative 332.208. Sono questi i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute, che fanno registrare 432 ricoverati (+4), 44 persone in terapia intensiva (-1), 4.643 guariti/dimessi (+107) e 259 morti (+5). I casi attualmente attivi sono 10.822. Lo ha riferito la Regione nel consueto bollettino sull’emergenza.
 

SICILIA

Diminuisce lievemente la pressione Sugli ospedali siciliani per l’emergenza coronavirus. Il report del ministero della Salute e dell’Istituto superiore di Sanità, che registra per l’isola 1.566 nuovi casi nelle ultime 24 ore grazie a 10.635 tamponi processati, indica anche un calo degli ospedalizzati. Degli attuali 39.083 positivi in sicilia, i ricoverati in regime ordinario sono 1.539: sei meno di ieri. Le terapie sub intensive e intensive ieri contavano 253 posti occupati, oggi sono 250. Il bollettino registra inoltre 47 decessi e 944 guarigioni. La provincia con il maggiore incremento di casi tra ieri e oggi è stata Palermo: 469 nuovi positivi.
 

SARDEGNA

In Sardegna si registrano 375 nuovi casi di Coronavirus, 191 rilevati attraverso attività di screening e 184 da sospetto diagnostico, e 9 decessi. Le vittime sono sei uomini e tre donne di età compresa tra i 66 e i 96 anni. Salgono a 20.419 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati nell’isola dall’inizio dell’emergenza, mentre i morti sono 427 in tutto. In totale sono stati eseguiti 362.926 tamponi con un incremento di 3.334 test. Sono invece 528 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (sette in meno rispetto al dato di ieri), mentre è di 71 (-2) il numero dei pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 12.556. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 6.749
(+164) pazienti guariti, più altri 88 guariti clinicamente.
Crediti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *