Categorie
cronaca

Coronavirus, il bollettino di oggi 3 dicembre: 23.225 nuovi casi su 226.729 tamponi, I morti sono 993

Ieri i nuovi contagi erano 20.709  con 207.143 tamponi, le vittime 684. In calo le terapie intensive (-19) (Articolo in aggiornamento) …

Il bollettino odierno del ministero della Sanità sulla diffusione del coronavirus in Italia registra 23.225 nuovi casi su 226.729 tamponi eseguiti e 993 morti, mai così tanti da inizio pandemia in 24 ore. Ieri i nuovi contagi erano 20.709  con 207.143 tamponi, le vittime 684. In calo le terapie intensive (-19) e i ricoveri nei reparti Covid (-682). I casi totali da inizio pandemia salgono a 1.664.829, mentre i decessi complessivi sono 58.038 decessi.

VALLE D’AOSTA
 

In Valle d’Aosta sono stati registrati 42 nuovi casi positivi al coronavirus nelle ultime 24 ore. Da registrare anche due decessi, che portano il totale dei morti a 324 (178 nella seconda ondata). E’ quanto si legge nel bollettino della Regione Valle d’Aosta in base ai dati forniti dall’Usl. Le guarigioni sono state 128 guarigioni (5.177 in totale dall’inizio della pandemia). Il totale dei contagiati attuali scende a 1.118. I ricoverati sono 124, di cui 11 in terapia intensiva.

PIEMONTE

LIGURIA

LOMBARDIA


PROVINCIA DI TRENTO

 

PROVINCIA DI BOLZANO

Sono ben 16 le persone morte nella giornata di ieri a seguito del coronavirus o a esso collegate. Il dato dei decessi complessivi sale a 558. Sempre molto elevati i nuovi contagi giornalieri, ben 460 in più rispetto a ieri. L’azienda sanitaria provinciale scinde il dato dei nuovi casi, 374 sono su 2.719 tamponi Pcr esaminati e 86 su 3.040 test antigenici eseguiti. Considerando che due settimane fa era stato effettuato lo screening di massa a livello provinciale alla quale avevano partecipato oltre il 65% della popolazione, il dato delle nuove persone che risultato positive ai tamponi o test è sempre molto elevato. Su 150.436 persone sottoposte a tampone Pcr, 24.563 sono risultate positive al Coronavirus. La situazione ricoveri è in aumento. I pazienti covid ricoverati nei normali reparti ospedalieri sono 280 (7 in più rispetto a ieri) e quelli che si trovano nelle strutture private convenzionate sono 148 (+5). I pazienti che necessitano delle cure della terapia intensive sono 35 (uno in più). Le persone in isolamento domiciliare sono 7.467, una decina in più rispetto a ieri. I guariti sono complessivamente 12.789, 472 in più nelle ultime 24 ore.

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 772 nuovi contagi (il 7,74 per cento dei 9.970 tamponi eseguiti). Sono inoltre stati registrati 34 decessi da Covid-19, ai quali si aggiungono ulteriori 18 decessi pregressi inseriti oggi a sistema. Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Le persone risultate positive al virus in regione dall’inizio della pandemia ammontano in tutto a 32.970, di cui: 7.696 a Trieste, 14.437 a Udine, 6.353 a Pordenone e 4.088 a Gorizia, alle quali si aggiungono 396 persone da fuori regione. I casi attuali di infezione risultano essere 15.297. Sono 59 i pazienti in cura in terapia intensiva e calano a 629 (-23 da ieri) i ricoverati in altri reparti. I decessi complessivamente ammontano a 941, con la seguente suddivisione territoriale: 321 a Trieste, 375 a Udine, 195 a Pordenone e 50 a Gorizia. I totalmente guariti sono 16.732, i clinicamente guariti 414 e le persone in isolamento 14.195.

VENETO

Sono 3.581 i nuovi casi positivi al coronavirus nelle ultime 24 ore in Veneto, per un totale di 154.490, su 51mila tamponi. I morti sono 95 in più, 3.982 in totale. Sono i dati comunicati dal presidente della Regione, Luca Zaia, durante la conferenza stampa dalla sede della Protezione civile di Marghera. Ammontano a 336 i pazienti in terapia intensiva, -4 in 24 ore, con il totale dei ricoveri che tocca quota 3.068.
 

EMILIA – ROMAGNA

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 127.870 casi di positività, 1.766 in più rispetto a ieri, su un totale di 17.979 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 9,8%. Purtroppo, si registrano 85 nuovi decessi: uno a Piacenza (una donna di 99 anni), 4 in provincia di Parma (3 donne – di 87, 91 e 93 anni – e un uomo di 82 anni), 3 in provincia di Reggio Emilia (una donna di 94 anni e 2 uomini, di 72 e 86 anni); 8 nel modenese (4 donne – una di 83 anni, 2 di 91 e una di 93 anni – e 4 uomini, di 54, 76, 79 e 86 anni); 15 in provincia di Bologna (5 donne – di 86, 88, 90, 91, 97 – e 10 uomini: uno di 69 anni, uno di 76 anni, 2 di 80 anni, gli altri rispettivamente di 82, 84, 87, 88 anni, e 2 di 92 anni); uno nel ferrarese (una donna di 72 anni); 17 in provincia di Ravenna (7 donne – di 71, 76, 80, 84, 87, 88, 93 anni – e 10 uomini, rispettivamente di 55, 62, 74, 83, 86, 88 anni; 2 di 89 anni, uno di 91 e uno di 95 anni); 8 a Forlì-Cesena (e precisamente: nel forlivese, un uomo di 79 anni e 3 donne, di 63, 87 e 91 anni; nel cesenate, 2 uomini di 47 e 86 anni, e 2 donne, di 87 e 90 anni); 28 nel riminese: 8 uomini (di 49, 73, 81, 85, 86 anni, 2 di 90 anni, uno di 91 anni) e 20 donne: una 63enne, deceduta a Cesena ma residente a Rimini; le altre rispettivamente di 70, 82 anni; 3 di 84 anni; 2 di 85 anni; una di 86 anni; 3 di 88 anni; 2 di 90 anni; 2 di 91 anni; infine, una di 93, una di 97, una di 99 e una di 105 anni. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 5.959. Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 931 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 434 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 584 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 44,6 anni. Sui 931 asintomatici, 552 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 62 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 14 con gli screening sierologici, 9 tramite i test pre-ricovero. Per 294 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 320 nuovi casi; a seguire Modena (277), Reggio Emilia (240), Rimini (209), Piacenza (164), Parma (122), Ravenna (112), Ferrara (104). Poi il territorio di Imola (135), quindi Forlì (58) e infine Cesena (25). Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 17.979 tamponi, per un totale di 2.174.960. A questi si aggiungono anche 1.362 test sierologici. Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 2.743 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 51.674. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 70.237 (-1.062 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 67.324 (-1.036), il 95,9% del totale dei casi attivi. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 245 (-2 rispetto a ieri), 2.668 quelli negli altri reparti Covid (-24). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 13 a Piacenza (invariato rispetto a ieri), 16 a Parma (invariato), 34 a Reggio Emilia (invariato), 55 a Modena (-2), 61 a Bologna (+1), 5 a Imola (+1), 18 a Ferrara (invariato), 12 a Ravenna (invariato), 6 a Forlì (invariato), 2 a Cesena (-1) e 23 a Rimini (-1).

Made with Flourish

TOSCANA

In toscana 929 nuovi casi di Coronavirus, su 14.469 Tamponi diagnostici, 38 morti e 2.986 guariti. È quanto riporta il bollettino giornaliero trasmesso dalla regione alla protezione civile nazionale. Ai quasi 14.500 test molecolari si aggiungono, oggi, 3.492 tamponi antigenici rapidi. Considerando i nuovi casi testati il tasso dei positivi si attesta al 19,2%. Diminuisce la pressione complessiva sugli ospedali: nelle aree covid sono attualmente 1.739 I pazienti ricoverati (-46), di cui però 272 in terapia intensiva (+1). Dall’inizio dell’emergenza salgono a 105.804 i casi accertati, a 67.618 le guarigioni e a 2.756 i decessi. Secondo quanto riportato dalle aziende sanitarie, in fase di monitoraggio, sono poi 33.691 i malati con sintomi lievi in isolamento domiciliare (-2.049) e 34.864 le persone che, a seguito di contatti con casi infetti, si trovano in sorveglianza attiva (-1.156 Rispetto a ieri). “Nella Asl Roma 3 sono 164 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Sei sono ricoveri – prosegue -. Si registrano quattro decessi di 55, 66, 78 e 86 anni con patologie. Nella Asl Roma 4 sono 72 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Nella Asl Roma 5 sono 123 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 65, 72 e 80 anni con patologie. Nella Asl Roma 6 sono 143 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano sei decessi di 61, 63, 67, 76, 77 e 84 anni con patologie”. “Nelle province si registrano 418 casi e sono dieci i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 209 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 80, 84 e 98 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 109 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano due decessi di  72 e 86 anni con patologie. Nella Asl di Viterbo si registrano 41 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi di 84 e 89 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 59 casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 77, 87 e 90 anni con patologie”, conclude.

UMBRIA

LAZIO

“Nel Lazio su quasi 23 mila tamponi (-1.896) si registrano 1.769 casi positivi (-22), 38 decessi (-7) e +756 i guariti. Calano i casi e i ricoveri. Proiezione del valore Rt stabile a 0,9. Diminuiscono i focolai attivi e si riduce il tasso di occupazione dei posti letto di area medica”. Così l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato. Sono 38 i decessi registrati nella Regione. “Nella Asl Roma 1 sono 489 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano otto decessi di 59, 67, 71, 77, 81, 83, 84 e 85 anni con patologie – aggiunge -. Nella Asl Roma 2 sono 360 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Centotrenta sono i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano sette decessi di 62, 66, 76, 80, 86, 90 e 91 anni con patologie”.

MARCHE
Nelle ultime 24ore sono 476 i positivi al coronavirus tra i nuovi tamponi molecolari, oltre ad altri 33 contagiati in base a 959 screening con percorso antigenico da confermare con tamponi molecolari. Lo comunica il Servizio Sanità della Regione Marche. In tutto sono stati testati 4.137 tamponi: 1.662 nuovi tamponi molecolari, 959 test in screening con percorso Antigenico e 1.516 nel percorso guariti. Tra i 476 positivi rilevati nei tamponi molecolari ce ne sono 124 in provincia di Pesaro Urbino, 103 in provincia di Macerata, 101 in quella di Ancona, 67 nel Fermano, 65 in provincia di Ascoli Piceno e 16 da fuori regione. I casi comprendono 68 soggetti con sintomi. I contagi riguardano anche contatti in setting domestico (107), contatti stretti di casi positivi (122), in setting lavorativo (24), in ambienti di vita/socialità (7), in setting assistenziale (5), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (16), screening percorso sanitario (7) e un rientro dall’estero. Per altri 119 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

ABRUZZO

Sono 395 i nuovi contagi da covid-19 in Abruzzo risultati dai 4.400 tamponi effettuati nelle ultime 24 e riferiti a persone di età compresa tra 1 anno e 95 anni. I decessi, invece, sono 13 (2 quelli dei giorni scorsi riferito solo oggi dalle asl) e portano il totale a 940. Nel bollettino più triste della pandemia entrano persone di età compresa tra i 59 e i 92 anni: 10 in provincia dell’Aquila, 1 in provincia di Chieti, 1 in provincia di Pescara e 1 residente fuori regione. Per quanto riguarda i 395 contagi sono 76 i ragazzi con meno di 19 anni colpiti dal virus: 28 in provincia dell’Aquila, 15 in provincia di Pescara, 20 in provincia di Chieti e 13 in provincia di Teramo. L’Aquila e Teramo anche oggi si confermano le province più colpite.
Tornano invece a salire i ricoveri con 2 pazienti in più in terapia intensiva (76 il totale) e 16 persone in più nei reparti d’ospedale dove complessivamente i pazienti sono 719. Si conferma in calo, invece, il numero delle persone in isolamento domiciliare che scendono di 174 unità per un totale di 17.033. Aumentano ancora i dimessi/guariti che oggi sono 538 (il totale da inizio emergenza è di 10.428). In calo, anche oggi, gli attualmente positivi calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduto: sono 17828 (-156 rispetto a ieri). Dall’inizio dell’emergenza coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 424.370 test.

CAMPANIA
Sono 2.295 i nuovi casi di contagio registrati oggi in Campania, a fronte di 24.079 tamponi effettuati. La percentuale di positivi è del 9,5% sul totale dei test eseguiti. Sono i dati diffusi dall’Unità di crisi della Regione Campania. Dei positivi registrati oggi, 154 sono sintomatici, i restanti 2.141 sono, invece, asintomatici. I guariti sono 2.162, mentre i deceduti sono 54 di cui 28 nelle ultime 48 ore e 26 in precedenza, ma registrati ieri. Sono 162 i posti letto occupati in terapia intensiva (656 quelli totali), mentre sono 2041 i posti letto di degenza occupati (3.160 quelli totali).

MOLISE

 

BASILICATA

Da alcuni giorni continuano a calare i nuovi positivi al Covid in Basilicata: 142 i casi accertati ieri, di cui 124 riferiti a cittadini residenti in regione, a fronte dei 1451 tamponi processati. Nella stessa giornata registrate 78 guarigioni e cinque decessi. In lieve aumento i ricoveri, saliti a 185, di cui 24 in terapia intensiva. Attualmente i lucani positivi al coronavirus in Basilicata sono 6207 di cui 6022 in isolamento domiciliare.

PUGLIA

Su 8.753 test per l’infezione da coronavirus oggi in Puglia sono stati registrati 1.602 casi positivi: 721 in provincia di Bari, 147 in provincia di Brindisi, 177 nella provincia BAT, 250 in provincia di Foggia, 135 in provincia di Lecce, 163 in provincia di Taranto, 14 residenti fuori regione, 5 casi di residenza non nota sono stati riclassificati ed attribuiti. Sono stati registrati 42 decessi: 24 in provincia di Bari, 2 in provincia di Brindisi, 4 in provincia di Bat, 6 in provincia di Foggia, 3 in provincia di Lecce, 2 in provincia di Taranto, 1 residente fuori regione. Sono 41.749 i casi attualmente positivi.

CALABRIA

SICILIA

 

SARDEGNA

I decessi per Covid-19 non si fermano in Sardegna, dove oggi si registrano altre 9 vittime: si tratta di 4 donne e 5 uomini fra i 52 e 95 anni, 4 residenti nella provincia del Sud Sardegna, 2 nella provincia di Sassari, 2 nella Città Metropolitana di Cagliari e una nella provincia di Oristano. I nuovi casi sono 538, 58 di questi diagnosticati il 1° dicembre nella Città Metropolitana di Cagliari, ma inseriti solo oggi nel monitoraggio in seguito a un riallineamento del dato. Anche i pazienti ricoverati sono in aumento, 593 (+16), mentre resta invariato il numero dei ricoverati in terapia intensiva, 66 pazienti.
In isolamento domiciliare ci sono 13.561 persone, 267 sono quelle in più guarite. Dei 22.878 casi positivi complessivamente accertati, 4.779 (+151) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 3.639 (+79) nel Sud Sardegna, 1.835 (+26) a Oristano, 4.240 (+112) a Nuoro, 8.385 (+170) a Sassari. I tamponi eseguiti in più sono 4.744. Crediti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *