Categorie
cronaca

Coronavirus, il bollettino di oggi 5 novembre: 34.505 nuovi casi su 219.884 tamponi. 445 i morti

Rezza: “Non è un buon segnale”. Ieri i nuovi contagi erano stati 30.550 su quasi 212mila tamponi, 352 i morti. Crescono di 99 unità i pazienti in terapia intensiva (Articolo in aggiornamento) …

“Oggi i casi nuovi di contagio da coronavirus sono 34.505, non un buon segnale, anche se i tamponi sono stati quasi 220mila (219.884). I morti sono 445”. Lo ha detto il Direttore Generale della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, intervenendo al punto stampa al ministero sulla situazione epidemiologica. Ieri i nuovi contagi erano stati 30.550 su quasi 212mila tamponi, 352 i morti. I pazienti in terapia intensiva salgono a 2.391 (+99 nelle ultime 24 ore).  L’indice positivi/tamponi è del 15,69%. Il numero delle vittime non era così alto dal 2 maggio, quando si erano registrati 474 decessi.

“Rispetto a marzo, oggi i casi di coronavirus sono distribuiti su base nazionale. Tutto il Paese è colpito: se dico ‘rosso’ vuol dire circolazione del virus elevata, se dico ‘arancione’ è lo stesso elevata perché siamo a un Rt tra 1,25 e 1,5, ci sono poi incidenze elevate anche in zone gialle dove l’Rt è sopra 1. L’incidenza è elevata in tutte le regioni, la curva cresce e dobbiamo stare attenti perché la situazione di disagio è generalizzata”, ha detto Rezza. “Una regione rossa o arancione resterà per almeno due settimane in questa condizione”.

VALLE D’AOSTA

Nelle ultime 24 ore sono stati registrati sette decessi e 114 nuovi casi positivi al Covid-19 in Valle d’Aosta. È quanto si legge nel bollettino dell’Unità di crisi per l’emergenza coronavirus. Il totale dei contagiati attuali sale a 2.152, di cui 1.980 in isolamento domiciliare e 172 ricoverati nei reparti dell’ospedale Parini e nella clinica di Saint-Pierre (10 in terapia intensiva). Il totale dei decessi nella seconda ondata di contagi sale a 43 (189 dall’inizio della pandemia).

TRENTINO

ALTO ADIGE
Altri 4 i decessi nelle ultime 24 ore in Alto Adige. A fronte di 4.036 tamponi, ovvero più del doppio di quelli eseguiti ieri, sono stati registrati 762 nuovi casi positivi, informa l’Azienda sanitaria. Il forte aumento delle persone positive risulta parzialmente dovuto al fatto che una parte dei referti del 3 novembre è stata emessa fra le ore 0.00 e le 5.00 e perciò è entrata nella rilevazione di ieri, spiega l’Azienda. Il numero delle persone positive al coronavirus sale comunque a 10.859 casi. Nei normali reparti ospedalieri sono ricoverati 267 pazienti Covid-19 e altri 68 nelle strutture private convenzionate, mentre sono 87 i pazienti Covid-19 in isolamento nella struttura di Colle Isarco. 33 sono i pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva. Contando i 4 decessi delle ultime 24 ore il numero complessivo dei decessi sale a 326. Sono 7.581 le persone in isolamento domiciliare, delle quali 17 di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta. 3.930 le persone guarite.

Made with Flourish

PIEMONTE

Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti guariti sono complessivamente 36.086. Sono 39 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 9 verificatisi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). Il totale è ora 4.520 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 723 Alessandria, 281 Asti, 238 Biella, 435 Cuneo, 440 Novara, 1978 Torino, 245 Vercelli, 137 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 43 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte. I casi di persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte sono 84.580(+ 3171 rispetto a ieri) di cui 1477 (46%) sono asintomatici. I casi sono così ripartiti: 1069 screening, 699 contatti di caso, 1043 con indagine in corso; per ambito: 255 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 357 scolastico, 2559 popolazione generale. La suddivisione complessiva su base provinciale diventa: 7720 Alessandria, 4041 Asti, 2730 Biella, 10.390 Cuneo, 6435 Novara, 46.389 Torino, 3050 Vercelli, 2370 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 564 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 891 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 249 (+16 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3698 (+173 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono40.027. I tamponi diagnostici finora processati sono 1.095.992 (+16.885 rispetto a ieri), di cui 603.246 risultati negativi.
 

LOMBARDIA

Sono 8.822 i nuovi casi in Lombardia secondo il bollettino del Ministero della salute. Ieri erano 7.758.

Made with Flourish

VENETO

Sono 3.264 i nuovi positivi in Veneto. I ricoverati in regime ordinario sono 1.274  (+81) e 15 in più in terapia intensiva, 170 in totale. I morti sono 38, ovvero 2.516. Sono alcuni dei dati comunicati dal presidente della Regione, Luca Zaia, in conferenza stampa.
 

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 546 nuovi contagi su 5.033 tamponi eseguiti e 9 decessi da Covid-19. Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Le persone risultate positive al virus in regione dall’inizio della pandemia ammontano in tutto a 12.810, di cui: 4.117 a Trieste, 4.846 a Udine, 2.359 a Pordenone e 1.345 a Gorizia, alle quali si aggiungono 143 persone da fuori regione. I casi attuali di infezione sono 6.462. Salgono a 44 i pazienti in cura in terapia intensiva e a 268 i ricoverati in altri reparti. I decessi complessivamente ammontano a 423: 217 a Trieste, 101 a Udine, 94 a Pordenone e 11 a Gorizia. I totalmente guariti sono 5.925, i clinicamente guariti 83 e le persone in isolamento 6.067.
 

LIGURIA

EMILIA-ROMAGNA

“Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 65.091 casi di positività, 2.180 in più rispetto a ieri, su un totale di 20.332 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è oggi del 10,7. Dei nuovi contagiati, sono 1.156 gli asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali”. Lo ha riferito la Regione nel consueto bollettino sull’emergenza: “Purtroppo, si registrano 13 nuovi decessi, Le persone complessivamente guarite 28.403 salgono a (più 162 rispetto a ieri)”. I tamponi effettuati sono stati 20.332, per un totale di 1.674.462. A questi si aggiungono anche 3.092 test sierologici. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 31.976 (2.005 in più di ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 30.211(+1.955 rispetto a ieri), quasi la totalità (97,5 %) dei casi attivi. Si registrano 13 nuovi decessi: 4 in provincia di Ferrara (tutte donne, rispettivamente di 98, 93, e due di 90 anni), 3 in provincia di Reggio Emilia (tutti uomini di 94, 89, 79 anni), 3 in provincia di Modena (tutti uomini di 92, 88 e 79 anni), 1 in provincia di Parma (una donna di 95), 1 a Bologna (una donna di 71 anni), 1 Piacenza (un uomo di 96 anni)  Non si registrano decessi nelle province di Ravenna, Forlì, Cesena e Rimini. Dall’inizio dell’epidemia i decessi in Emilia-Romagna sono complessivamente 4.712. Le persone complessivamente guarite 28.403 salgono a (+162 rispetto a ieri).

Made with Flourish

TOSCANA

In Toscana sono oggi 2.273 i nuovi positivi al coronavirus (1.814 identificati in corso di tracciamento e 459 da attività di screening) su un totale di 55.088 casi, registrati dall’inizio dell’epidemia. I nuovi casi sono il 4,3% in più rispetto al totale del giorno precedente. L’età media dei 2.273 casi odierni è di 47 anni circa (il 14% ha meno di 20 anni, il 23% tra 20 e 39 anni, il 34% tra 40 e 59 anni, il 20% tra 60 e 79 anni, il 9% ha 80 anni o più). I guariti crescono dell’1,5% e raggiungono quota 16.136 (29,3% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.164.607, 16.374 in più rispetto a ieri. Sono 10.611 i soggetti testati (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 21,4% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 1.291 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 37.482, +5,6% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.589 (73 in più rispetto a ieri), di cui 202 in terapia intensiva (5 in più). Oggi si registrano 25 nuovi decessi: 12 uomini e 13 donne con un’età media di 84 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 10 a Firenze, 1 a Prato, 3 a Pistoia, 3 a Massa Carrara, 4 a Pisa, 2 a Livorno, 2 a Arezzo. Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

UMBRIA

LAZIO

“Oggi su oltre 30mila tamponi, record nel Lazio, si registrano 2.735 casi positivi, 35 decessi e 293 guariti. Il dato tiene conto di 309 ritardate notifiche soprattutto nella Asl Roma 5”. Lo dice l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato. “Il rapporti fra positivi e tamponi nel Lazio è stabile al 9%. Nella Asl Roma 1 sono 415 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano sei decessi di 72, 82, 83, 84, 91 e 93 anni con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 402 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Centottantatre i casi individuati su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano nove decessi di 73, 74, 76, 77, 77, 79, 80, 82 e 94 con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 390 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Otto sono ricoveri. Si registrano cinque decessi di 74, 75, 83, 84 e 85 anni con patologie. Nella Asl Roma 4 sono 87 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 79, 88 e 94 anni con patologie. Nella Asl Roma 5 sono 299 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 86 anni con patologie. Nella Asl Roma 6 sono 372 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Nelle province si registrano 770 casi e sono undici i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 130 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano sei decessi di 62, 74, 74, 77, 80 e 83 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 394 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registra un decesso di 72 anni con patologie. Nella Asl di Viterbo si registrano 196 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Un caso individuato in fase di pre-ospedalizzazione. Si registrano due decessi 71 e 78 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 50 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi di 42 e 69 anni con patologie”, conclude D’Amato.
 

MARCHE

Sono 698 i positivi rilevati nelle Marche nelle ultime 24 pari al 30% dei 2.248 tamponi testati nel percorso ‘nuove diagnosi’, e pari al 20,8% del totale dei 3.349 tamponi che comprendono anche 1.001 del percorso guariti. Secondo i dati del Servizio Sanità della Regione Marche, la provincia di Ancona è la più colpita  con 212 casi, seguita da Ascoli Piceno (157), Fermo (131), Macerata (101), Pesaro Urbino (79), e 18 da fuori regione. I nuovi casi comprendono 101 soggetti sintomatici, contatti in setting domestico (155), contatti stretti di casi positivi (197), contatti in setting lavorativo (30), 6 rientri dall’estero (Romania, Marocco, Perù, Bangladesh), contatti in ambienti di vita/divertimento (42), contatti in setting assistenziale (8), contatti in setting scolastico/formativo (29), screening percorso sanitario (9). Per altri 121 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

Made with Flourish

 

ABRUZZO

Sono complessivamente 13.114 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Rispetto a ieri si registrano 571 nuovi casi, 81 dei quali hanno meno di 19 anni. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 9 nuovi casi e sale a 577 (di età compresa tra 64 e 100 anni): 4 in provincia dell’Aquila, 1 in provincia di Teramo, 2 in provincia di Pescara e 2 in provincia di Chieti). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 8264 (+232 rispetto a ieri). Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 305.438 test (+3616 rispetto a ieri). Ricoverati 458 pazienti (+31 rispetto a ieri), 36 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 7770 (+201 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Del totale dei casi positivi, 3796 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+140 rispetto a ieri), 2496 in provincia di Chieti (+111), 3076 in provincia di Pescara (+46), 3463 in provincia di Teramo (+253), 83 fuori regione (+4) e 200 (+17) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.
 

CAMPANIA

Sono 3.888 i nuovi casi di coronavirus emersi nelle ultime 24 ore in Campania dall’analisi di 19.568 tamponi. Dei 3.888 nuovi positivi, 210 sono sintomatici e 3.678 sono asintomatici. Il totale dei positivi è 73.501, mentre i tamponi complessivamente esaminati sono 1.051.304. Sono 17 i nuovi decessi legati al coronavirus: il totale dei decessi in Campania è 756. Sono 311 i nuovi guariti: il totale dei guariti in Campania dall’inizio dell’emergenza è 14.697. Sono 174 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva in Campania. Il dato è inferiore di un’unità rispetto a quello di ieri.

BASILICATA

Un calo di quasi cento contagi (da 265 a 167) con un numero simile di tamponi processati (da 1.643 a 1.615), ma con due decessi (il totale delle vittime lucane è ora di 56): sono questi i dati principali diffusi stamani dalla task force regionale sul coronavirus. Nelle ultime 24 ore sono state registrate anche sei guarigioni (in totale 667) Dei 167 contagi, 133 riguardano persone residenti in Basilicata (il totale è passato da 1.870 a 1.995). Lieve aumento, da 104 a 106, dei ricoverati negli ospedali lucani, e di quelli in terapia intensiva (da 15 a 16), sette al San Carlo di Potenza e nove al Madonna delle Grazie.
Dall’inizio dell’emergenza sanitaria in Basilicata sono stati analizzati tamponi 111.519, dei quali 108.124 sono risultati negativi.

PUGLIA

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, ha informato che oggi in Puglia, sono stati effettuati 7.543 test per l’infezione da Covid-19 e stati registrati 850 casi positivi. 277 in provincia di Bari, 91 in provincia di Brindisi, 55 in provincia Bat, 273 in provincia di Foggia, 73 in provincia di Lecce, 79 in provincia di Taranto, 1 attribuito a residente fuori regione, 1 caso di provincia di residenza non nota. Sono 26 i decessi nelle ultime 24 ore: 9 in provincia di Bari, 7 in provincia Bat, 9 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Taranto. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 586.802 test. 7.323
sono i pazienti guariti, 14.823 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 22.935, così suddivisi: 9.410 nella Provincia di Bari; 2.482 nella Provincia di Bat; 1.578 nella Provincia di Brindisi; 5.427 nella Provincia di Foggia; 1.591 nella Provincia di Lecce; 2.282 nella Provincia di Taranto; 163 attribuiti a residenti fuori regione; 2 provincia di residenza non nota.

CALABRIA

In Calabria si registra un nuovo aumento del numero dei ricoveri per coronavirus, passati nelle ultime 24 ore da 223 a 228. Il dato emerge dal bollettino quotidiano della Regione sull’andamento del coronavirus. L’aumento riguarda le malattie infettive (+5 rispetto a ieri, per complessivi 217 ricoveri), mentre i ricoveri in terapia intensiva restano invariati (11). A Catanzaro i ricoveri sono 53 (di cui 5 in terapia intensiva), a Cosenza 93 (di cui 4 in terapia intensiva), a Reggio Calabria 67 (di cui 2 in terapia intensiva), a Crotone 8, a Vibo Valentia 7.

SICILIA

Sono 25 i nuovi decessi da coronavirus in Sicilia. I contagi delle ultime ventiquattro ore sono 1.322, per un totale di 18.526 attuali positivi. I guariti/dimessi sono 389. Lo riferisce la Protezione civile.
 

SARDEGNA

Sono 11.053 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si registrano 413 nuovi casi e 6 vittime (247 in tutto): tre residenti nel nord Sardegna, due uomini e una donna rispettivamente di 63, 81 e 87 anni, due uomini della provincia del Sud Sardegna, di 84 e 94 anni, e un ottantenne di Cagliari. In totale sono stati eseguiti 282.377 tamponi con un incremento di 4.036 test. Sono invece 340 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale, 46 in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 6.982. Sul territorio, di 11.053 casi positivi complessivamente accertati, 2.264 (+61) sono stati rilevati a Cagliari, 1.763 (+58) nel Sud Sardegna, 966 (+68) a Oristano, 1.394 (+34) a Nuoro, 4.666 (+192) a Sassari. Crediti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *