Categorie
cronaca

Coronavirus, in Italia la pandemia rallenta lievemente. Ora occhi puntati sul ritorno a scuola

Nell’ultima settimana il numero di nuovi positivi è cresciuto a un ritmo più basso rispetto a quelle precedenti, pur con andamenti diversi tra le regioni. In netto aumento il numero di tamponi e la capacità di trovare nuovi contagiati. Covid-19 colpisce soprattutto i giovani,… …

Rallenta l’aumento dei nuovi casi settimanali di infezioni da coronavirus in Italia. Tra il 2 e l’8 settembre le regioni hanno rilevato 9.925 nuove positività, contro le 9.023 del periodo dal 26 agosto al 1° settembre. Si tratta di un incremento del 10%, molto più contenuto di quelli osservati nelle settimane precedenti, quando sono stati rispettivamente del 38% (6.546 in assoluto) e del 92% (3.409). Il punto più basso dall’inizio della pandemia comunque è lontano. E’ stato toccato nei 7 giorni dal 24 al 30 giugno, quando i casi in Italia furono 1.362. E’ probabile che si stia iniziando ad esaurire l’effetto rientro dalle ferie e che quindi la circolazione del virus stia rallentando. Adesso i tecnici aspettano di capire quale impatto avrà l’apertura delle scuole il 14 settembre.  Crediti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *