Categorie
cronaca

Coronavirus Italia, il bollettino di oggi, 22 luglio: 5057 nuovi casi e 15 morti. Sale il tasso di positivita al 2,3%

Ieri i nuovi casi sono stati 4259, i morti 21. Stabili le terapie intensive a 158. Crescono di 38 unità gli ordinari. Il Veneto è la regione con più contagi (819) (Articolo in aggiornamento) …

 Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 5.057 nuovi casi di coronavirus e 15 morti. Sono i dati dell’ultimo bollettino del ministero della Salute. Ieri i nuovi casi sono stati 4259, i morti 21. I tamponi eseguiti sono 219.778, con tasso di positività che così sale al 2,3%.

I decessi dall’inizio dell’epidemia sono 127.920. Stabili le terapie intensive, ferme a 158 (ieri -7), con 12 ingressi del giorno, mentre i ricoveri ordinari salgono di 38 unità (ieri +2) a 1.234 in totale.

La regione con più casi odierni è il Veneto, in forte aumento con 819 casi, seguito da Lazio (+792), Lombardia (+513), Sicilia (+520) e Toscana (+505). I casi totali salgono così a 4.302.393. I guariti sono 1.483 (ieri 2.235), per un totale dall’inizio della pandemia di 4.119.607. Gli attualmente positivi aumentano di 3.558 unità (ieri +1.998), e sono 54.866 in tutto, di cui 53.474 in isolamento domiciliare.

VALLE D’AOSTA
TRENTINO

ALTO ADIGE

Sono 11 i nuovi casi covid registrati nelle ultime 24 ore in Alto Adige: 4 tramite 517 tamponi pcr e 7 analizzando 2.031 test antigenici. Il numero dei decessi resta fermo a 1.183, come anche quello dei ricoveri (5 nei normali reparti ospedalieri). Cala invece, a causa di un ricalcolo, di 5 unità il numero dei guariti che ora sono 73.782.

Made with Flourish

PIEMONTE

Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 155 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 21 dopo test antigenico), pari allo 1,0% di 15.648 tamponi eseguiti, di cui10.356 antigenici. Dei 155 nuovi casi, gli asintomatici sono 52 (33,5%). Nessun decesso di persona positiva al test del Covid-19 è stato comunicato dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte. Il totale rimane quindi 11.699 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.566 Alessandria, 713 Asti, 433 Biella, 1.454 Cuneo, 944 Novara, 5.591 Torino, 525 Vercelli, 373 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

VENETO

Altra impennata di nuovi casi Covid-19 in Veneto, con 819 contagi in 24 ore (ieri erano 457 e 600 l’altro ieri), che portano il totale a 430.664 da inizio pandemia. Lo riferisce il bollettino della Regione che non segnala decessi. I morti da inizio pandemia sono fermi a 11.629. Crescono anche gli attuali positivi (+60) che sono 8.642. Negli ospedali vi sono 247 (+16) ricoverati nelle aree mediche, mentre scende a 18 (-2) il numero dei pazienti in terapia intensiva.

LOMBARDIA

Con 33.547 tamponi effettuati: è di 513 il numero di nuovi casi positivi al Coronavirus registrati in Lombardia, con una percentuale dell’1,5%, Restano sostanzialmente stabili i ricoveri che sono come ieri 28 in terapia intensiva e 153 negli altri reparti (+3). C’è stato un decesso, che porta il totale da inizio pandemia a  33.814. Per quanto riguarda le Province, sono stati segnalati 155 casi a Milano, di cui 89 in città, 70 a Varese, 51 a Monza, 44 a Cremona, 42 a Brescia e Mantova, 35 a Como, 17 a Bergamo, 14 a Lodi, 12 a Lecco, 11 a Pavia e 3 a Sondrio

Made with Flourish

FRIULI VENEZIA GIULIA

“Su 64 sequenziamenti compiuti nel periodo compreso tra il 5 e il 13 luglio su altrettanti campioni in Friuli Venezia Giulia 58 rispondono alla variante Delta, 4 alla Alfa e 2 ad altre categorie non rilevanti. Su 47 campioni provenienti dal territorio di Trieste ben 45 riguardano persone in cui è stata riscontrata la variante Delta”. Lo rende noto il vicegovernatore con delega alla Salute Riccardo Riccardi, precisando che l’età media delle persone il cui campionamento corrisponde alla variante Delta è di 35 anni. “L’evoluzione – ha commentato Riccardi – è coerente con il quadro generale, ci aspettavamo una prevalenza della variante Delta che si sta in effetti confermando anche in Friuli Venezia Giulia; siamo consapevoli che l’elevata velocità di trasmissione di questa variante richiede misure di sequenziamento, tracciamento e soprattutto di diffusione della vaccinazione sempre più importanti”.

LIGURIA

Made with Flourish

EMILIA-ROMAGNA

Continua a crescere il numero di nuovi positivi al Coronavirus in Emilia-Romagna: nelle ultime 24 ore sono 447, su 20.346 tamponi. Per un aumento simile bisogna tornare al 20 maggio. Calano lievemente i ricoveri, ma si registrano due decessi, entrambi under 60: uno a Modena, un uomo di 49 anni e uno a Bologna, una donna di 54. La situazione dei contagi nelle province vede in testa Rimini con 101 nuovi casi; poi Reggio Emilia (69) e Modena (59); seguono Bologna (45+14 dell’Imolese), Piacenza (41). I guariti sono 149 in più, i casi attivi 3.511 (+296), il 95,7% in isolamento a casa. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 12 (-1), 139 quelli negli altri reparti Covid (-2). Alle 15 sono state somministrate complessivamente 4.699.800 dosi di vaccino e 2.091.146 sono le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

TOSCANA

In Toscana sono 247.147 i casi di positività al Coronavirus, 505 in più rispetto a ieri (486 confermati con tampone molecolare e 19 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono lo 0,2% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 237.329 (96% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 7.773 tamponi molecolari e 4.669 tamponi antigenici rapidi, di questi il 4,1% è risultato positivo. Sono invece 6.337 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui l’8% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 2.917, +14,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 90 (1 in meno rispetto a ieri), di cui 13 in terapia intensiva (stabili). Oggi si registrano 2 nuovi decessi: 2 donne, con un’età media di 95,5 anni, decedute in provincia di Lucca e di Siena. Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Made with Flourish

UMBRIA

LAZIO

Oggi su oltre 10mila tamponi nel Lazio (-1443) e quasi 20mila antigenici per un totale di oltre 30mila test, si registrano 792 nuovi casi positivi (+176), 1 decesso (+1), i ricoverati sono 150 (-1), le terapie intensive sono 29 (+1), i guariti sono 274. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 7,5% ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 2,6. I casi a Roma città sono a quota 519. Lo rende noto l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato, che spiega: “In aumento l’incidenza che si attesta al 52 ogni 100mila abitanti, nel 90% dei casi si tratta di fasce d’età giovanili. Scende l’età mediana dei contagi a 23 anni. Scarsa pressione sugli ospedali, occupazione in area medica 2% e terapia intensiva 3%. Si conferma che in questa fase la circolazione del virus è legata prevalentemente ai giovani, pertanto rinnoviamo l’invito a vaccinarsi”.

MARCHE

Picco di positivi al covid nelle ultime 24 ore nelle Marche: sono 99, con un tasso cumulativo di incidenza di 27,71 su 100mila abitanti. In aumento anche i ricoverati, che salgono a 19 (+4), di cui 3 in terapia intensiva, come ieri. Non sono stati registrati nuovi decessi e il totale resta fermo a 3.039. Sono 30 i casi in provincia di Ancona, 25 in quella di Pesaro Urbino, 18 in quella di Macerata, 17 in quella di Fermo, 3 in quella di Ascoli Piceno, 6 di fuori regione. Secondo il Servizio Sanità della Regione Marche, sono stati testati complessivamente 2.249 tamponi. Tra i 19 ricoverati, quelli in intensiva restano fermi a 3, quelli in semi intensiva sono 4 (+3), quelli nei reparti non intensivi sono 12 (+1). Nell’ultima giornata non ci sono stati ricoverati. Continua a crescere il numero dei positivi: alla data di oggi sono 1.569 (+34) , di cui 1.550 in isolamento domiciliare. Le persone in quarantena per contatti con contagiati sono 2.267 (+74). I dimessi/guariti dall’inizio della pandemia salgono a 99.955.

ABRUZZO

Sono 61 i casi di Covid-19 accertati nelle ultime ore in Abruzzo. Sono emersi dall’analisi di 2.913 tamponi molecolari: è risultato positivo il 2,09% dei campioni. Continua ad aumentare l’incidenza settimanale dei contagi per centomila abitanti, che sale a 23.2. Invariati i ricoveri, che sono 19. Rimane bassissimo il tasso di ospedalizzazione: 1% sia per terapie intensive sia per area medica. Non ci sono decessi recenti: il bilancio delle vittime è fermo da una settimana a 2.513.
I nuovi positivi hanno età compresa tra 7 mesi e 78 anni. Gli attualmente positivi sono 1.064 (+40): 18 pazienti (invariato) sono ricoverati in ospedale in area medica e uno (invariato, senza nuovi ingressi) è in terapia intensiva, mentre gli altri 1.045 (+41) sono in isolamento domiciliare. I guariti sono 71.995 (+21). Dei 75.572 casi complessivamente accertati in Abruzzo, 19.218 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+10), 19.593 in provincia di Chieti (+17), 18.367 in provincia di Pescara (+18), 17.687 in provincia di Teramo (+13), 590 fuori regione (+1) e 117 (+2) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

MOLISE

CAMPANIA

Sono 352 i nuovi casi di coronavirus emersi ieri in Campania dall’analisi di 8.430 tamponi molecolari. Un decesso nelle ultime 48 ore, nel bollettino odierno diffuso dall’Unità di crisi della Regione Campania sono inseriti anche 3 nuovi decessi avvenuti in precedenza, ma registrati ieri. In Campania sono 12 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva, 184 i pazienti Covid ricoverati in reparti di degenza.

BASILICATA

Ventidue dei 640 tamponi analizzati in Basilicata nelle ultime 24 ore sono risultati positivi: lo ha reso noto la task force regionale. Secondo gli ultimi dati, sono 19 le persone ricoverate negli ospedali di Potenza e di Matera, ma nessuna è in terapia intensiva. Attualmente, sono in isolamento domiciliare 551 lucani. Ieri hanno ricevuto il vaccino 5.845 persone: i lucani che hanno avuto la prima dose sono 336.303 (60,8 per cento), mentre sono 223.405 quelli che hanno avuto anche la seconda (40,4) per cento).

PUGLIA

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano ha reso noto che oggi in Puglia, sono stati registrati 7.336 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 154 casi positivi: 33 in provincia di Bari, 27 in provincia di Brindisi, 10 nella provincia Bat, 32 in provincia di Foggia, 25 in provincia di Lecce, 22 in provincia di Taranto, 1 fuori regione, 4 casi attribuiti a provincia non nota. Non sono stati registrati decessi.

CALABRIA

Sono 58 in più, rispetto a ieri, le persone risultate positive al coronavirus in Calabria su 1.998 tamponi eseguiti. In Calabria finora sono stati effettuati 973.418 tamponi, le persone risultate positive al coronavirus sono 69.863 (ieri erano 69.805). Lo rende noto la Regione nel bollettino quotidiano dei dati relativi al Covid: rispetto a ieri scende il rapporto tra tamponi fatti e tamponi positivi (dal 3,42% al 2,90%). Dall’inizio dell’emergenza i decessi sono 1.239 (+1 rispetto a ieri), i guariti sono 66.570 (+95 rispetto a ieri), attualmente i ricoveri sono 50 (-1 rispetto a ieri) di cui 5 in terapia intensiva. Gli attualmente positivi sono 2.054 (-38).

SICILIA

Sono 520 i nuovi casi di Covid19 registrati nelle ultime 24 ore in Sicilia a fronte di 13.152 tamponi processati nell’isola. L’incidenza sfiora il 4%. L’isola è sempre terza per i nuovi contagi giornalieri in Italia dopo Lazio e Veneto e tallonata da Lombardia e Toscana. Gli attuali positivi sono 6.603 con un aumento di altri 412 casi. I guariti sono 106 mentre nelle ultime 24 ore si tornano a registrare 2 vittime che portano il totale dei decessi sale, dunque, a 6.021. Sul fronte ospedaliero lieve frenata dei ricoverati che sono adesso 180, cinque in meno rispetto a ieri ma leggero incremento in terapia intensiva che adesso sono 22,  due in più. Sul fronte del contagio nelle singole province Catania con 107, Ragusa 103 casi, Caltanissetta 81,  Agrigento 72, Trapani 42, Siracusa 38, Palermo 34, Messina 23, Enna 20.

SARDEGNA

Salgono a 59.236 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale sono stati rilevati 246 nuovi contagi a fronte di 3.774 tamponi eseguiti, con un tasso di positività che sale al 6,5%. Si registra anche un nuovo decesso (1.496 in totale). I ricoveri ospedalieri: 60 pazienti in area medica (+13 rispetto al report precedente) e 4 in terapia intensiva. Attualmente in Sardegna sono 2.441 le persone in isolamento domiciliare e 55.235 i guariti (+7). Sul territorio, dei 59.236
casi positivi complessivamente accertati, 16.123 (+132) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 9.099
(+51) nel Sud Sardegna, 5.273 (+20) a Oristano, 11.000 (+7) a Nuoro, 17.727 (+36) a Sassari.

Made with Flourish

Crediti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *