Categorie
cronaca

Coronavirus Lazio, 2.866 i nuovi casi, a Roma 1.305. 80 i decessi, mai così tanti. L’assessore alla Sanità: “Restare in zona gialla non è scontato”

E’ il numero di morti più alto nel Lazio da quando è iniziata la pandemia. Presentato il ricorso sulla sentenza del Tar che vieta le visite domiciliari dei medici di medicina generale …

Nuovo picco di casi positivi nel Lazio: sono oggi 2.866 i contagiati contro i 2.538 di ieri, ovvero 328 in più nelle ultime 24 ore, su quasi 27mila tamponi effettuati (+1.811 rispetto a martedì). In lieve calo i positivi a Roma: sono 1.305 a fronte dei 1.362 del giorno precedente (-57 rispetto al 17 novembre). Salgono i decessi: sono 21 in più rispetto a ieri, quindi 80 nelle ultime 24 ore, il numero più alto mai registrato finora dall’inizio della pandemia nel Lazio.

Sono 550 i guariti contro i 494 di martedì, un record. Stazionario il rapporto tra i casi positivi e i test effettuati: è pari al 10% (come ieri). Anche oggi balzo in avanti dei pazienti ricoverati in terapia intesiva: sono 318 contro i 308 di ieri, ovvero dieci in più nelle ultime 24 ore. “Scenario di trasmissione del virus stabile”, commenta l’assessore alla sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, il quale ricorda che “la zona ‘gialla’ non è scontata, ma dipende dal rigore nei comportamenti”. E continua il potenziamento della rete sanitaria e aumentano i Covid Hotel: “Sono 800 le camere della rete degli alberghi assistiti – dice D’Amato – e di queste 418 camere sono attualmente occupate (poco sopra al 50%)”. Inoltre, “è stato depositato stamattina il ricorso sulla sentenza del Tar per le visite domiciliari dei medici di medicina generale”.

La situazione nelle singole Asl

Nel dettaglio per aziende sanitarie locali, nella Asl Roma 1 sono 549 i casi nelle ultime 24 ore contro i 503 di ieri. L’incremento è quindi di 46 unità rispetto al 17 novembre. E si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Cinquantacinque sono ricoveri. Si registrano quindici decessi con patologie. Impennata di casi nella Asl Roma 2, dove si registrano 507 nuovi casi a fronte dei 393 del giorno precedente ( +114 nelle ultime 24h) e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Duecentoventicinque i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano ventuno decessi con patologie.
Migliora la situazione nella Asl Roma 3. Qui sono 249 i nuovi positivi nelle ultime 24h (- 217 rispetto a ieri) e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano otto decessi con patologie.

In calo il numero dei contagiati anche nella Asl Roma 4: sono 88 i casi nelle ultime 24h contro i 152 di martedì (-87 nelle ultime 24 ore) e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano cinque decessi con patologie.
Salgono i positivi nella Asl Roma 5, dove si registrano 477 nuovi casi nelle ultime 24h ( +168 rispetto al 17 novembre) e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano otto decessi con patologie. Nuovo picco di casi anche nella Asl Roma 6: sono 242 i contagiati nelle ultime 24h (+89 rispetto al giorno precedente) e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano sette decessi con patologie.

La situazione nelle province

Aumentano i casi positivi nelle province, dove si registrano 754 nuovi contagiati a fronte dei 562 del giorno precedente. L’incremento è quindi di 192 unità nelle ultime 24 ore. In lieve calo oggi il numero dei morti: sono sedici i decessi, quindi quattro in meno rispetto al 17 novembre.
Salgono leggermente i casi nella Asl di Latina : sono 244 i nuovi positivi (+6 rispetto a ieri) e si tratta di un caso di rientro dalla Lombardia e casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 73, 76 e 83 anni con patologie.
Impennata di positivi nella Asl di Frosinone, dove si registrano 343 nuovi casi (+118 rispetto a martedì) e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano due decessi di 71 e 96 anni con patologie.

Incremento di 5 unità nella Asl di Viterbo. Qui sono 88 i nuovi casi contro gli 83 del giorno precedente e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano nove decessi di 57, 78, 80, 81, 83, 85, 85, 85 e 93 anni con patologie.
Nuovo picco di positivi nella Asl di Rieti, dove si registrano 79 casi (+61 rispetto a martedì) e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi di 84 e 93 anni con patologie.

Nel Lazio 73.491 i casi positivi

Superano quota 73mila i casi positivi nel Lazio nelle ultime 24 ore : sono, infatti, 73.491 i contagiati contro i 71.255 di ieri. L’incremento è, quindi, di 2.236 unità. Diminuiscono leggermente i ricoverati: sono 3.056 contro i 3.066 di ieri (-10 nelle ultime 24 ore). Salgono di 10 unità i pazienti ricoverati in terapia intensiva: sono quindi 318 nelle ultime 24 ore. Mentre, sempre rispetto al 17 novembre , sono 1.819 le persone decedute contro i 1.739 di ieri (+ 80 morti nelle ultime 24 ore). Superano quota 16mila i guariti: sono infatti 16.775 contro i 16.225 di sabato. L’incremento è quindi di 550 unità. Il totale dei casi esaminati superano quota 92mila: sono 92.085 (+2.866 rispetto a ieri).

La situazione nei drive in

Tutti i drive di Roma sono accessibili su prenotazione online e anche tramite l’App Salute Lazio, sia per i sistemi Ios che Android. Per effettuare la prenotazione bisogna avere a portata di mano la ricetta bianca con i 3 codice a barre da scansionare con la App e procedere con le indicazioni fino alla conferma della prenotazione. Apre ad Amatrice il nuovo drive in. Si tratta della 65° struttura. Mentre, è partita ieri la postazione per le persone fragili al drive di Labaro dell’azienda ospedaliera Sant’Andrea. Attivo il nuovo drive di Tor Vergata e si tratta della 64° della rete regionale. È partito anche il sistema di prenotazione online della Asl Roma 4, Asl di Frosinone e Asl di Rieti. “Presto – assicura la Regione – sarà opertivo anche nella Asl Roma 5”. Operativo anche il drive in pediatrico a Vicovaro in collaborazione con il Coi (comando operativo interforze). Aperto pure il drive in pedonale di via Quirino Majorana presso l’ospedale San Camillo.  

È possibile eseguire i tamponi rapidi pure nelle strutture private autorizzate dalla Regione Lazio, al costo di 22 euro. In caso di positività, i cittadini potranno eseguire il tampone molecolare standard nella stessa struttura. Il drive in pediatrico del Sant’Andrea prolunga l’orario: dal lunedì al sabato, dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18; domenica dalle 9 alle 13. Oltre ai Centri per i tamponi pediatrici, i bambini possono accedere a qualunque altro drive in. Il nuovo drive-in presso Fiumicino Lunga sosta è aperto dal lunedì alla domenica, dalle 8 alle 20, accesso libero. Maggiori info sul sito www.salutelazio.it. Per effettuare la prenotazione bisogna, invece, collegarsi su https://prenota-drive.regione.lazio.it/main/home.È necessario essere in possesso della ricetta dematerializzata, con la prescrizione effettuata dal medico di medicina generale o dal pediatra di libera scelta, e della tessera sanitaria prima di entrare nella piattaforma regionale. Una volta effettuato l’accesso, si potrà scegliere il giorno e l’ora di esecuzione del tampone. Al termine dell’operazione, verrà rilasciato un codice di prenotazione che il cittadino dovrà esibire al drive in.

Vaccino antinfluenzale

In merito ai vaccini antinfluenzali, sono state già somministrate, al 17 novembre, oltre un milione di dosi, con una copertura dei soggetti di età superiore ai 65 anni pari al 50% e dei soggetti in età compresa dai 60 ai 64 anni pari al 45% e degli altri soggetti a rischio – come da circolare ministeriale – pari al 54%.”I ritardi nelle forniture sono dovuti a difficoltà produttive a livello mondiale”, spiega D’Amato, il quale assicura che “è in arrivo nel fine settimana una fornitura da 73mila dosi”. La campagna di vaccinazione durerà fino a gennaio. Per le fasce dai 60 anni compiuti in su e dai 6 mesi e i 6 anni, la Regione invita i cittadini a prenotare il vaccino dal proprio medico di medicina generale o pediatra di libera scelta. Ma i medici del VII distretto di Roma, (area San Giovanni, Appio Latino, uno dei distretti sanitari più grandi e popolosi d’Italia) continuano a non ricevere le dosi di vaccino prenotate da tempo. La consegna slitta di settimana in settimana e non sanno più cosa rispondere ai loro assistiti, molti dei quali anziani, che premono per essere vaccinati.

Test rapidi antigenici dai medici di base

Sono iniziati i test rapidi antigenici dai medici di medicina generale. E sono state inviate le credenziali a tutte le farmacie per l’esecuzione dei test rapidi antigenici e sierologici, secondo l’accordo regionale. “Entro domani – assicura la Regione – saranno operative”.

Tamponi molecolari nei laboratori privati 

Sono stati autorizzati i primi 5 laboratori network privati ad eseguire i test molecolari senza oneri a carico del servizio sanitario regionale. Ecco quali sono a Roma: casa di cura Pio XI in via Aurelia 559; il laboratorio di analisi Altamedica Artemisia Spa, in viale Liegi 45; il laboratorio di analisi Praximedica srl in via Magna Grecia 117; Can.Bi.As laboratorio di analisi cliniche Caravaggio srl in via Accademia degli Agiati 65; il laboratorio analisi Lifebrain srl in viale Roma 190 a Guidonia Montecelio. Il prezzo massimo per chi farà i molecolari privatamente è di 60 euro.

Numero verde anti-Covid 800.118.800

Operativa la nuova sede della centrale del numero verde anti-Covid 800.118.800 gestita dall’Ares 118. “I medici – spiega la Regione – attraverso le Asl contatteranno le persone in isolamento garantendo il monitoraggio ed il collegamento con le rispettive reti territoriali di assistenza”.

Bando per giovani medici

Chiuso il bando del Policlinico Umberto I rivolto a giovani medici abilitati e agli specializzandi. “Sono 896 le candidature pervenute – rende noto la Regione Lazio – di queste 475 sono gli abilitati e 421 sono gli specializzandi.

Prevenzione tumori 

Attivo il servizio di prenotazione di Palazzo Baleari, il centro avanzato per la salute della donna. Per info e prenotazioni è possibile contattare il numero 06.52666099. “Un punto di riferimento importante per le donne – spiega la Regione – perché il Covid non deve fermare la prevenzione e soprattutto gli screening oncologici”.

Attività di contact tracing 

Per potenziare l’attività di contact tracing sono stati contrattualizzati 86 nuovi tracciatori dal bando della protezione civile nazionale, di cui 20 medici, 24 infermieri, 19 tecnici della prevenzione e 23 amministrativi. 

Al lavoro i sanitari delle USCAR-R per l’assistenza a domicilio

Continua l’attività sui quattro quadranti della città delle unità mobili Usca-R collegate alla centrale operativa del 118 di Roma per la gestione a domicilio dei codici verdi. Si tratta della prima sperimentazione in Italia di un servizio domiciliare collegato alla rete dell’emergenza.
 
  Crediti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *