Categorie
cronaca

Coronavirus, l’infettivologo sardo contro i negazionisti : “L’emergenza chiama ma non chiamateci eroi”

“Molti hanno pensato che fosse finito, ma la realtà è un’altra”. Il post di Anonio Pintus in tuta, mascherina e protezione nel reparto Covid dell’ospedale di Sassari. Il medico racconta di essere rientrato dalle ferie “vista la situazione di affanno e di gravità” …

 “Emergenza Covid-19: per far capire agli idioti che ancora oggi sottovalutano la grave pandemia che sta attraversando il pianeta, ebbene a Sassari vista la situazione di affanno e di gravità che si è creata nel reparto Malattie Infettive, ci hanno revocato le ferie, rientriamo tutti al lavoro, con grande senso del dovere, non osate più chiamarci eroi, ve ne saremo tutti grati, interrompo le ferie, ma l’emergenza chiama”. Lo scrive su Facbeook un medico infettivologo dell’Aou di Sassari inserendo la sua foto con tanto di tuta, maschera e visiera, poco prima di entrare nel reparto Covid. Un post che ricorda molto le immagini di medici e infermieri con tanto di dispositivi di protezione individuali durante il lockdown e che in poche ore ha raggiunto migliaia di visualizzazioni. Crediti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *