Categorie
Complotti Coronavirus (COVID-19) Disinformazione FACT-CHECKING Fake news Giuseppe Conte QAnon

Coronavirus. Come i fantomatici 135 mila morti di Giuseppe Conte hanno generato una teoria di complotto

I 135 mila morti citati con insistenza da Conte non ci sono. Gaffe, errore o disinformazione, di fatto ha scatenato la fantasia di qualcuno
L’articolo Coronavirus. Come i fantomatici 135 mila morti di Giuseppe Conte hanno generato una teoria di complotto proviene da Open. …

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha sbagliato e ha creato un danno! Il 5 settembre 2020, durante la festa de Il Fatto Quotidiano, nel rispondere alla manifestazione di Roma dei cosiddetti «negazionisti» – dimostratisi diffusori della propaganda QAnon – ha dichiarato che i morti Covid-19 sarebbero stati 135 mila in Italia. Padellaro, nel tentativo di correggerlo ricordandogli che al momento il numero delle vittime si aggira sui 35 mila, il Presidente del Consiglio ha ribadito con decisione: «135 mila, punto!».

Uno dei tweet, con relativi commenti, che sono circolati ieri in merito alla dichiarazione di Conte

Il dubbio che Conte non conosca il numero dei decessi – citati quotidianamente nei bollettini della Protezione Civile – ha innescato le dovute critiche, come quella di Giorgia Meloni dove mostra come il TG1 abbia mandato in onda la falsa informazione, ma sta di fatto che questo caso di disinformazione ha generato una nuova teoria del complotto.

Il tweet di Giorgia Meloni dove critica Conte e i media per come hanno riportato la falsa informazione fornita sul palco de Il Fatto Quotidiano.

Ecco la nuova teoria riportata in un tweet con tanto di video:

Negazionisti al #TG2: #Conte ha detto 35000 morti per #covid non 135000 (Festa #FattoQuotidiano). Quelli sono i morti #fake programmati per la prossima stagione autunno-inverno. In Italia muoiono 650000 persone ogni anno. Vuoi che non si trovi il modo di spacciarne 135000 Covid?

Il video inizia con un servizio del TG2 nel quale si sostiene che Giuseppe Conte avrebbe risposto ai «negazionisti» in piazza riportando i 35 mila decessi Covid-19, ma in realtà dal palco della festa del quotidiano di Marco Travaglio aveva detto 135 mila.

I giornalisti del TG2, non avendo riportato l’errore e preferendo non citarlo, vengono etichettati come «bugiardi prezzolati e negazionisti».

Secondo la nuova teoria di complotto il Presidente Conte avrebbe letto la dichiarazione da fare da un «biglietto sbagliato» svelando in anticipo – secondo la teoria di complotto – lo scenario che hanno programmato per l’autunno:

Conte, poverino, ha solo letto il biglietto sbagliato: quello del numero dei morti covid-fake programmati per la prossima stagione autunno-inverno… In Italia muoiono 650 mila persone ogni anno. Vuoi che non trovi il modo di spacciarne 135 mila morte per Covid? È un gioco da ragazzi, guardate come si fa:

Nel video si vorrebbe dimostrare che ci sarebbe un modo per conteggiare nuovi decessi da attribuire al virus, e per farlo viene mostrato l’articolo del Corriere della Sera – quello condiviso da Zangrillo su Twitter – che riguardava un documento utile alle aziende funerarie e non i conteggi dei decessi Covid. Lo avevamo spiegato in un articolo del 29 agosto 2020.

Nel frattempo il video originale di Conte alla festa de Il Fatto Quotidiano circola negli ambienti QAnon, nelle loro chat e gruppi, e non è detto che non nascano altre teorie.

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *