Categorie
Australia Cina Coronavirus (COVID-19) Cuba Francia Germania Israele Italia Lombardia MONDO OMS Protezione civile Russia Sanità Unione europea Uruguay USA

Covid-19, ultime notizie – Usa, primo evento pubblico di Trump dopo la positività al virus. Uruguay, studenti in classe da metà ottobre

Tutti i partecipanti all’evento del capo Usa, in
programma sabato, dovranno portare con sé la mascherina e sarà dato loro indicazione di indossarla
L’articolo Covid-19, ultime notizie – Usa, primo evento pubblico di Trump dopo la positività al virus. Uruguay, studenti in classe da metà ottobre proviene da Open. …


Ultimi bollettini:

Per saperne di più:

Sono 36,7 milioni i casi registrati da Coronavirus nel mondo. Secondo il monitoraggio della Johns Hopkins University, le vittime sono invece quasi 1,1 milioni. Stati Uniti e India rimangono i due Paesi più colpiti dall’emergenza sanitaria con rispettivamente 7,6 milioni e 6,9 milioni di casi. Seguono Brasile, Russia e Colombia. Tra i Paesi con più vittime troviamo invece il Messico, con oltre 83 mila decessi, e il Regno Unito, con più di 42 mila vittime.

STATI UNITI

EPA/OLIVIER DOULIERY / POOL | Donald Trump

Dopo essere tornato alle sua attività nella Casa Bianca, dopo essersi mostrato nuovamente in salute all’interno dello Studio Ovale, Donald Trump ha deciso di inaugurare una “nuova stagione” – da quando è risultato positivo al Coronavirus – organizzando un evento proprio all’interno della dimora presidenziale. L’appuntamento è per sabato. Secondo indiscrezioni riportate da Abc, l’amministrazione sta organizzando un evento di persona durante il quale il presidente Usa probabilmente parlerà dal balcone della Casa Bianca.

URUGUAY

ANSA/FABIO FRUSTACI | Un’aula della Scuola media ”Daniele Manin”, Roma

Per gli studenti dell’Uruguay, le lezioni negli istituti educativi pubblici e privati torneranno obbligatorie e in presenza a partire dal 13 ottobre. Lo ha annunciato il presidente del consiglio direttivo centrale dell’Amministrazione Nazionale della Pubblica Istruzione (Anep), Robert Silva, citato dal quotidiano El Observador. La frequenza alle lezioni in presenza, fino ad ora, era volontaria e continuerà ad esserlo per quegli studenti che si trovano all’interno della popolazione a rischio, gli unici esonerati dall’obbligo. L’Uruguay ha registrato finora 2.226 casi confermati di Coronavirus con 49 morti.

OMS

San Paulo, BrasileMiguel SCHINCARIOL / AFP | San Paulo, Brasile

Sono 350.000 i nuovi casi di contagio registrati nelle ultime 24 ore in tutto il mondo. Secondo il parere dell’Oms, si tratta del secondo record consecutivo di nuovi positivi da Coronavirus. Il precedente record era di 338.000. Il numero complessivo dei contagi è vicino ai 36.700.000. Oggi l’Organizzazione mondiale per la Sanità ha annunciato che i test rapidi salivari potrebbero essere pronti entro un mese. Saranno in grado di dare risultati entro dieci minuti.

FRANCIA

Parigi, FranciaEPA/IAN LANGSDON | Parigi, Francia

Altro boom di contagi che segna un nuovo record per la Francia: sono infatti 20.339 i nuovi positivi delle ultime 24 ore da Coronavirus. Per la prima volta sopra la soglia dei 20.000. Il numero dei decessi è stato di 62. Esplode anche il tasso di positività dei test, che arriva stasera al 10,4%. Il presidente del Consiglio scientifico, il Cts francese, Jean-François Delfraissy, ha detto questa mattina in un’intervista a BFM-TV che «in gioco» c’è «tutto l’inverno 2020 e la primavera 2021. Il virus durerà un certo tempo», ha aggiunto, accennando all’«estate 2021». «Dobbiamo comprendere – ha spiegato Delfraissy – che ora abbiamo una visione medio e lungo termine con questo virus, che sarà con noi ancora per un periodo, poi si attenuerà».

Situazione «preoccupante» negli ospedali di Parigi

Emmanuel MacronEPA/IAN LANGSDON | Il presidente francese Emmanuel Macron

La situazione in Francia si fa sempre più critica. Con l’aumento dei contagi, le autorità sanitarie devono far fronte agli ospedali che via via si riempiono rischiando di mandare in tilt l’intero sistema sanitario. Oggi a lanciare l’allarme è il direttore generale del consorzio che riunisce gli ospedali di Parigi, Martin Hirsch, secondo cui l’attivazione del piano di emergenza negli ospedali dell’Ile-de-la-France è la conseguenza di una situazione definita «preoccupante» che «evolve in modo relativamente rapido». Il direttore generale del consorzio degli ospedali di Parigi, poi, si è appellato alla popolazione locale affinché assuma un comportamento più responsabile «limitando i contatti sociali» per frenare l’avanzata del virus, altrimenti la situazione potrebbe continuare a peggiorare.

UNIONE EUROPEA

Madrid-BarajesEPA/Fernando Villar | La polizia spagnola all’entrata dell’aeroporto Adolfo Suarez Madrid-Barajes, 9 ottobre 2020

Preoccupano Regno Unito, Francia e Spagna

Un altro primato in negativo: è la prima volta che il numero di contagi in Europa supera quota 100 mila in un giorno. Si tratta del culmine di settimane in cui molti Paesi nel continente hanno visto i nuovi positivi aumentare costantemente di giorno in giorno – inclusa l’Italia, dove oggi sono stati registrati +5.372 contagi in 24 ore. Di tutti i paesi europei, il Regno Unito, la Francia, la Spagna e la Russia hanno visto l’aumento più significativo: tutti e quattro i Paesi hanno registrato oltre 10 mila casi al giorno nelle ultime 72 ore.

Venerdì la Russia ha registrato l’aumento più grande nel Paese da maggio e le autorità locali nella capitale stanno valutando se chiudere i bar e le discoteche, mentre nel Regno Unito giovedì ci sono stati ben 17 mila casi positivi e il ministro della Salute, Matt Hancock, ha detto che il Paese sta attraversando un «momento pericoloso».

GERMANIA

Angela MerkelEPA/ALEXANDER BECHER / POOL | La Cancelliera tedesca Angela Merkel

La cancelliera Merkel schiera gli esperti dell’esercito

Nuove restrizioni in arrivo in Germania dopo l’incontro tra la Cancelliera Angela Merkel e i sindaci delle 11 città più grandi del Paese. Non è ancora chiaro quali saranno esattamente, ma potrebbero includere regole più rigide sull’uso della maschera anche all’aperto e restrizioni sugli incontri privati ​​e sull’acquisto di alcolici. La priorità rimane evitare il lockdown, ma l’incremento nei casi nel Paese preoccupa.

Tanto che, come ha dichiarato Merkel al termine della videochiamata, gli esperti delle forze armate e del Robert Koch Institute tedesco verranno spediti nelle città nel caso in cui le infezioni dovessero superare la cifra di 35 ogni 100 mila in una settimana. La Cancelliera ha detto che si sarebbe incontrata nuovamente con i sindaci in due settimane per valutare se le misure sono state efficaci. «Abbiamo dimostrato che sappiamo unirci e fare squadra contro il virus e se necessario lo faremo di nuovo», ha dichiarato Merkel.

ITALIA

EPA/ATEF SAFADI

Europei di calcio Under-21, positivi due giocatori e un membro dello staff degli azzurrini

Troppi positivi. Il match di qualificazione ai Campionati Europei tra la Nazionale Under 21 di Islanda e Italia, in programma oggi allo stadio Víkingsvöllur di Reykjavik in Islanda è stata rinviata dopo che le autorità islandesi hanno chiesto alla delegazione dell’Italia di mettersi in quarantena. Due calciatori e un membro dello staff dell’Under 21 erano risultati positivi al Covid-19, si legge sul sito della Figc, dopo il tampone effettuato all’arrivo in aeroporto ieri, nonostante tutta la delegazione – calciatori compresi – fosse risultata negativa ai tre tamponi fatti in Italia prima dell’inizio del raduno.

I risultati sono stati resi noti nella tarda serata. Si tratta di una situazione difficile per gli azzurrini che negli ultimi giorni hanno visto risultare positivi altri due giocatori, l’interista Alessandro Bastoni e il portiere dell’Atalanta Marco Carnesecchi. Tra i nuovi positivi c’è anche Matteo Gabbia, difensore del Milan.

Quinto positivo in casa Inter, è il portiere rumeno Radu

Ionut RaduANSA | Il portiere dell’Inter Ionut Radu risultato positivo al Coronavirus

I contagi nel mondo del calcio non si arrestano. Di poco fa la notizia del portiere nerazzurro Ionut Radu, risultato positivo al coronavirus. A farlo sapere è stato il comunicato ufficiale dell’Inter: «Nella mattinata di oggi», si legge, «è emersa la positività di Ionut Radu dopo il test effettuato ieri». Nella giornata di domani saranno in programma ulteriori controlli per il portiere di una squadra già fortemente in ansia per i diversi casi di positività registrati negli ultimi giorni.

Prima di Radu infatti è stata la volta di Bastoni, Skriniar, Nainggolan e Gagliardini. La preoccupazione in casa nerazzurra aumenta anche in vista anche in vista del derby contro il Milan alla ripresa del campionato. Tutti i giocatori che hanno contratto il virus non saranno a disposizione di Conte e non disputeranno nemmeno la prima partita della fase a gironi di Champions League.

Guerra: «Più del 90% della popolazione è ancora suscettibile al virus»

Ranieri GuerraAnsa | Ranieri Guerra

«L’immunità di gregge? Scordatevela». Così il vice direttore generale delle iniziative strategiche dell’Oms, Ranieri Guerra, ha esordito in occasione dell’incontro al teatro Bellini di Catania La sanità post Covid-19. «Oltre il 90% della popolazione è ancora suscettibile al Coronavirus» ha continuato Guerra, rispondendo poi ai giornalisti anche sul tema di un possibile nuovo lockdown.

«Mi auguro francamente di no» ha detto Guerra, «potrebbero essercene di temporanei, molto settoriali e limitati in zone precise» ha continuato il direttore, riferendosi ai possibili focolai futuri. «Se continua così, ribadisco, mi auguro che non ci sia» ha continuato Guerra, mostrandosi favorevole ai test rapidi come «aiuto allo screening di massa» ma non come «test dal valore sostitutivo rispetto a quelli standard».

Ricciardi: «Consigliamo di ridurre la quarantena a 10 giorni»

Walter RicciardiAnsa | Walter Ricciardi

Walter Ricciardi, membro del comitato esecutivo dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) e consulente del ministro della Salute Roberto Speranza, ha lanciato l’allarme a Buongiorno su SkyTg24: «Quello che si è verificato da giugno in poi è un raddoppio dei casi ogni mese. Avevamo 200 casi, poi 400, poi 800, poi 1.600 e adesso stiamo a oltre 4 mila casi. Quindi rischiamo fra un mese di avere oltre 8 mila casi al giorno e tra due mesi, quando arriverà l”influenza, di avere 16 mila casi in un giorno».

Secondo Riccardi la quarantena può essere «ridotta a 10 giorni come si fa in Germania» con «un tampone invece di due tamponi». «È qualcosa che stiamo dicendo come consiglieri scientifici del ministro Speranza e spero che il Governo lo prenda in considerazione» ha concluso.

Bonomi (Confindustria): «Non possiamo permetterci un lockdown generalizzato»

Carlo Bonomi TWITTER | Il Presidente di Confindustria Carlo Bonomi

«Quando scadrà il divieto dei licenziamenti per le aziende sarà un momento critico». È il monito lanciato da Carlo Bonomi, il presidente di Confindustria, ospite ieri sera a Piazzapulita. «Temo che ci sia la necessità di riorganizzare le imprese, questo vuol dire ristrutturare. Io temo purtroppo che ci sarà non dico un’ondata, ma un numero molto importante di licenziamenti», ha aggiunto Bonomi.

«La mia sensazione – ha dichiarato – è che qui si stia pensando al posto di lavoro e non all’occupabilità della persona, ma il posto di lavoro non esiste più in quanto tale. L’economia sta cambiando, il mondo sta cambiando. Dobbiamo mettere la persona al centro». Sull’aumento dei contagi e la possibilità che vengano imposte nuove restrizioni Bonomi ha detto: «Non possiamo permetterci un lockdown generalizzato per questioni economiche e di prospettiva sul futuro».

RUSSIA

EPA/YURI KOCHETKOV | Mosca, Russia

Dopo Sputnik V, in arrivo un secondo vaccino

Da Reuters arriva l’importante notizia di un possibile secondo vaccino in arrivo dalla Russia. Il 15 ottobre sarebbe la data indicata per la registrazione della formula anti Covid-19, che si andrebbe ad aggiungere al primo vaccino russo registrato e approvato in emergenza condizionale agli inizi di agosto, Sputnik V.

Nel tentativo di combattere il virus e di rendersi protagonista della corsa globale al vaccino, il presidente Vladimir Putin sta seguendo la ricerca del Vector Virology Institute dalla quale arriverà il possibile secondo antidoto. In collaborazione nella sperimentazione, anche il Biotechnology Center, un ex laboratorio di ricerca sulle armi biologiche sovietiche.

AUSTRALIA

Melbourne, Australia EPA/JAMES ROSS | Melbourne, Australia

Secondo giorno consecutivo senza decessi

Buone notizie per l’Australia che oggi ha registrato il suo secondo giorno consecutivo senza decessi per Covid-19. Il periodo più lungo senza vittime del virus negli ultimi tre mesi. Oltre ai 16 casi osservati nelle ultime 24 ore, in calo rispetto a quelli di giovedì con 28 nuovi positivi, il Paese ha passato le ultime 48 ore senza una morte per SARS-Cov-2 dall’11 luglio. La temuta seconda ondata sembra dunque essere stata ampiamente arginata.

A testimoniarlo è anche la condizione incoraggiante del secondo stato più popoloso del Paese, Victoria, epicentro dell’epidemia di Covid-19, in cui i casi osservati continuano ad essere inferiori a quota 300. «Questi sono i risultati positivi» ha detto il premier dello stato Victoria Daniel Andrews, «che derivano da uno sforzo davvero determinato per sconfiggere questa seconda ondata».

ISRAELE

Tel Aviv, IsraeleEPA/ABIR SULTAN | Tel Aviv, Israele

Preoccupazione per i contagi fra gli ebrei ortodossi

In Israele c’è preoccupazione per la situazione sanitaria nelle località ortodosse dove, a causa delle ricorrenze religiose ebraiche, sono stati registrati diversi assembramenti di massa. In miglioramento, invece, la situazione nelle località arabe dove, poco tempo fa, erano stati registrati alti tassi di contagio dovuti a matrimoni affollati. Intanto arrivano buone notizie sul dato nazionale dei contagi.

Dopo due settimane di lockdown, il ministero della sanità ha fatto sapere di aver rilevato «segni apparenti di un arresto» della diffusione della pandemia. Israele, comunque, resta uno dei Paesi più a rischio: solo ieri sono stati rilevati 3.692 contagi, ovvero l’8% dei tamponi effettuati. Un calo ulteriore dopo il picco del 15% alla fine di settembre. In rianimazione ci sono ancora 241 pazienti, 852 il numero dei malati gravi. Secondo i dati diffusi dall’Istituto Weizmann, l’8% dei nuovi positivi della scorsa settimana è costituito da arabi, il 47% da ortodossi e il 45% dal resto degli israeliani.

CINA

Pechino, Cina EPA/WU HONG | Pechino, Cina

La Cina a sostegno degli sforzi globali per il vaccino: «Sosteniamo il concetto di una comunità di salute»

Pechino ha ufficialmente aderito a un’iniziativa globale sui vaccini per la distribuzione di 2 miliardi di dosi in tutto il mondo entro la fine del prossimo anno. Il portavoce del ministero degli Esteri Hua Chunying ha detto venerdì che la Cina ha aderito all’iniziativa nota come Covax , facendo così del Paese la più grande economia ad aderire alla coalizione volta a contrastare il cosiddetto «nazionalismo del vaccino». «Questo è un passo importante che la Cina ha compiuto per sostenere il concetto di una comunità di salute condivisa per tutti e per onorare il suo impegno a trasformare i vaccini Covid19 in un bene pubblico globale», ha scritto Hua su Twitter.

Pechino aveva inizialmente mancato la scadenza per aderire all’iniziativa co-guidata dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Gavi, la Vaccine Alliance e la Coalition for Epidemic Preparedness and Innovations (Cepi). L’obiettivo dell’alleanza di 156 paesi è fornire vaccini al 3% della popolazione più a rischio in ciascun Paese partecipante condividendo così i costi di ricerca e distribuzione tra i Paesi sviluppati e in via di sviluppo.

CUBA

L''Avana, CubaEPA/Ernesto Mastrascusa | L”Avana, Cuba

Dalla prossima settimana il Paese riapre al turismo internazionale

L’isola torna ad ospitare turisti internazionali. Ieri il premier Manuel Marrero ha dichiarato che la Nazione aprirà al turismo internazionale a partire dalla prossima settimana mentre sta imparando a convivere con il Coronavirus dopo aver contenuto la sua diffusione. Il Paese aveva chiuso i confini sei mesi fa e in vista dell’alta stagione di novembre-marzo sta procedendo alle riaperture. Prima nelle zone settentrionali e poi nella sua famosa spiaggia di Varadero. Intanto la capitale L’Avana sta attraversando una seconda ondata di contagi e non è stata inclusa nella lista delle località accessibili.

Link utili:

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *