Categorie
News

Coronavirus ad Alzano Lombardo e Nembro, storia del focolaio bergamasco

La storia del contagio da Coronavirus (GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI: LIVE – LO SPECIALE) ad Alzano Lombardo inizia verosimilmente, stando a quanto ricostruito a posteriori, il 12 febbraio scorso. Al terzo piano dell’Ospedale Pesenti Fenaroli, nel reparto di medicina interna, è ricoverata una signora con la diagnosi di scompenso cardiaco. Subentrano problemi respiratori. Nel giro di una decina di giorni la situazione precipita e la signora muore. Attorno a lei quel giorno, stando ai racconti, ci sono medici e infermieri con le mascherine. I funerali si tengono in forma privata a Villa di Serio dopo la camera ardente dove hanno fatto visita centinaia di persone. Il marito della donna, con quella che si pensava fosse un’influenza, morirà il 13 marzo per via del coronavirus al Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Crediti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *