Categorie
News

Coronavirus, Arcuri: “Dati confortanti, la partita non è ancora vinta. Giovani decisivi”

“Le misure sono servite: l’Iss ha dato i dati che sono confortanti ma la partita non è ancora vinta, dobbiamo restare vigili e responsabili”. È questo l’avvertimento del commissario straordinario Arcuri lanciato nella consueta conferenza stampa. Arcuri si è queindi rivolto ai giovani: “Ho tre figli e glielo dico tutti i giorni: le misure in campo come il distanziamento sociale sono decisive e i giovani possono esserlo più di altri nel tentativo di sconfiggere il nemico”. Mentre sul capitolo mascherine ha spiegato: “Il nostro lavoro continua: abbiamo distributio il n 43.485.390 mascherine e solo giovedì sono state 10.590.000. Il numero più alto dall’inizio dell’emergenza. Stiamo rispettando le iniziative che ci eravamo dati e da ieri i primi tabacchini distribuiscono le mascherine a 50 cent. La partita è definitivamente risolta, ci abbiamo messo due settimane e abbiamo sentito di tutto” (GLI AGGIORNAMENTI LIVE – LO SPECIALE – LE GRAFICHE).

Il ricordo di Falcone

Arcuri ha poi voluto ricordare Giovanni Falcone, nel 28esimo anniversario della strage di Capaci: “Che le cose siano così non vuol dire che debbano andare così, ma per cambiare c’è un pezzo da pagare”. 

Crediti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *