Categorie
News

Coronavirus, lettera medici del pronto soccorso di Pavia: “Noi, prima eroi e ora accusati”

Sono stati considerati eroi, nel pieno della pandemia, ma oggi a distanza di un paio di mesi si sono ritrovati al centro di denunce per le morti causate dal coronavirus (AGGIORNAMENTI IN DIRETTA – SPECIALE). Sono i 19 medici del pronto soccorso dell’ospedale San Matteo di Pavia, che in una lettera al quotidiano La Provincia Pavese hanno espresso il loro malcontento per quel che sta accadendo. “Abbiamo sperimentato la paura, la tristezza, la desolazione, l’impotenza, siamo stati chiamati eroi… Oggi riceviamo richiami, segnalazioni, esposti in Procura… Se quello che abbiamo vissuto ci è sembrato un incubo questo epilogo lo è ancora di più”, spiegano i sanitari del nosocomio lombardo.

Crediti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *