Categorie
News

Covid, Gdf sequestra 5 milioni di mascherine a Milano

Erano stoccate all’interno di un capannone a pochi passi dalla stazione Centrale di Milano. Tutte prive della documentazione di provenienza e soprattutto del certificato di conformità. Cinque milioni di mascherine chirurgiche e ultra filtranti sono state scoperte e sequestrate dagli uomini del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Gdf di Milano. Nell’operazione, coordinata dalla Procura di Milano, sono stati sequestrati anche 2 milioni di dispositivi medici, tra cui saturimetri e termometri.

 

Il maxi sequestro

Al capannone i militari sono arrivati nell’ambito della loro attività di presidio del territorio e di contrasto ai traffici illeciti. I locali, affittati in nero da un uomo italiano, erano nella disponibilità di una donna cinese che senza alcun titolo aveva a disposizione le mascherine “chirurgiche, tipo FFP1, FFP2 e FFP3” e gli altri dispositivi medici stoccati. Davanti alla richiesta dei miliatri la donna non è stata in grado di mostrare la documentazione che comprovava la legittima provenienza della merce, oltre che i certificati di conformità agli standard di sicurezza dei dpi.

Crediti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *