Categorie
News

Primo giorno di scuola, dai banchi alle mascherine: cosa ha funzionato e cosa no

Archiviata la prima campanella del nuovo anno scolastico non sono mancati i disagi: dai bambini costretti a studiare in ginocchio in Liguria agli assembramenti in numerosi istituti del nostro Paese, ma anche cattedre vuote e alunni costretti a tornare a casa perché senza insegnante di sostegno. Non mancano però gli aspetti positivi come la distribuzione del materiale igienico sanitario o i trasporti 

Crediti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *