Categorie
Coronavirus (COVID-19) Fase 3 Politica Roberto Speranza Social media Video

Coronavirus, Speranza sul divieto di feste private: «Ci saranno segnalazioni». E scoppia la polemica – Il video

La risposta del ministro a Fabio Fazio non è piaciuta a tutti. «Affidarsi alle denunce dei vicini è un’assurdità», scrive qualcuno sui social
L’articolo Coronavirus, Speranza sul divieto di feste private: «Ci saranno segnalazioni». E scoppia la polemica – Il video proviene da Open. …

Il ministro della Saulte, Roberto Speranza, ha annunciato a Che tempo che fa che il governo si appresta a vietare le feste private con il nuovo Dpcm anti-Coronavirus ormai in dirittura d’arrivo. Ma a far discutere non è tanto il provvedimento in sé, quanto la risposta data dal ministro al conduttore Fabio Fazio, che gli ha chiesto chi dovrà andare a bussare alle porte dei cittadini per verificare che non sia in corso una festa: «Aumenteremo i controlli, ci saranno segnalazioni», ha detto infatti Speranza, e sui social network in molti non l’hanno presa bene.

«Affidare il rispetto dei divieti in casa propria alle denunce dei vicini è qualcosa di assurdo. Anzi, puzza proprio di Stasi (avete visto Le vite degli altri?)», ha scritto per esempio un utente su Twitter. E la parola “Stasi” è stata in tendenza per buona parte della mattina del 12 ottobre. Ma c’è anche chi ha sottolineato: «Quando le segnalazioni riguardano un vicino di casa con due piante (di marijuana, ndr) nessuno si indigna però. Qua si parla di salute pubblica e di feste che potrebbero essere bombe a orologeria (dato che in tanti si è una manica di incoscienti) e parte subito la Stasi».

Video: Rossella Fidanza / Facebook

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *